The wine italia, il nuovo modo di conoscere il vino. Testata giornalistica in corso di registrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti. TheWineItalia è un prodotto "Web Mouse Consulting Srl" Strada di Rovereta 42, 47891 Falciano (RSM), e-mail info@thewineitalia.com
Strip Sinistra
Strip Destra
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Condividi nei social network   
ARCHIVIO




A Firenze il Chianti Classico Colle Bereto
e l’EnoArte di Elisabetta Rogai brindano alla tecnologia della nuova Classe A della GMG Mercedes

pubblicato il 14/05/2018 09:57:28 nella sezione "Arte Wine"
A Firenze il Chianti Classico Colle Beretoe l’EnoArte di Elisabetta Rogai brindano alla tecnologia della nuova Classe A della GMG Mercedes
“Ehi Mercedes !” un brindisi con il rosso del Chianti Classico della Azienda
Agricola Colle Bereto di Radda in Chianti per una ventata d’aria nuova per la presentazione della quarta generazione della baby Benz, dove la
tecnologia è l’elemento chiave del rinnovamento con un inedito infotainment e un motore entry level e dunque entrare in un nuovo mondo interagendo con la propria auto, sfiorando con mano il touchpad, il touchscreen e i tasti al
volante, limiti inimmaginabili per l'interazione tra uomo e macchina, due parole ed ecco che nuova Classe A non solo ti ascolta ma risponde anche
alle richieste consentendo di gestire facilmente e con un comando vocale tante funzioni del sistema di navigazione, dell'autoradio, del climatizzatore e
altro ancora.

Una presentazione sorprendente, quella effettuata a Firenze dalla GMG Mercedes di Giovanni Birindelli nella Piazza Strozzi, che ha sorpreso il mondo degli appassionati e la stampa per un inedito concentrato di eleganza
e stile.

Infatti Piazza degli Strozzi è stato teatro di un evento che ha abbinato l’Arte e la bellezza alla tecnologia più avanzata, l’EnoArte di Elisabetta Rogai alla Classe A, una inedita performance live, l’abile uso del pennello dell’Artista abbinato al Chianti Classico del vino dell’Azienda Agricola Colle Bereto per un momento che celebra la passione per il mondo dell’Auto con l’Arte, il
glamour di autovetture di sogno mostrate dalla concessionaria GMG Mercedes di Giovanni Birindelli.

Non nuova ad avere consensi e definizioni della sua tecnica EnoArte come “innovativa” l’Artista Elisabetta Rogai ha usato per la sua performance live il rosso di Colle Bereto, ottenuto da uve Sangiovese (97%) e Colorino (3%). che presenta un grado alcolico 13°-14°vol, dopo una maturazione di 12 mesi in piccole botti di rovere e un’affinatura di altri 6 in bottiglia.

L’Artista ha riunito autorità, collezionisti e amici, clienti, stampa e campioni
dello sport al Colle Bereto, l’american bar più glamour di Firenze, dove la concessionaria GMG Mercedes, main sponsor dell’evento, ha creato su red carpet un isola statica di stile, presentando in anteprima la nuova Classe A Mercedes, autovettura compatibile con la bellezza della Piazza Strozzi, facendola diventare, da memoria storica, il luogo privilegiato dello scambio di
arte e tecnologia, un crocevia di cultura, mutando armoniosamente, un simbolo della storia di questi luoghi antichi, rendendoli moderni e vivibili.

​LA CANTINA COLLE BERETO
La cantina della Tenuta, immaginata come un “salotto del vino”, è ricavata all’interno delle antiche ed originarie strutture del Borgo ed organizzata secondo le più efficaci e moderne tecniche di vinificazione, con procedimenti
di trasferimento “a caduta” che sfruttano il naturale declivio su cui si appoggiano gli antichi fabbricati del borgo. La tinaia contiene tini da 30 hl in rovere e tini climatizzati in acciaio con temperature di fermentazione controllate. L’area dedicata all’affinamento in legno comprende botti di rovere da 700 litri per il Chianti Classico Riserva ed il Gran Selezione, piccole botti da 225 litri, nuove ogni anno, per Il Cenno ed Il Tocco; per il Chianti Classico vengono utilizzate botti piccole al secondo o terzo passaggio. Questo periodo
in legno permette ai vini di Colle Bereto di maturare ed evolversi in modo elegante ed equilibrato. Nella parte più bassa della cantina, per forza di gravità e per non alterare la qualità dei vini, ha luogo l’imbottigliamento.
Firenze, maggio 2018

Colle Bereto Piazza degli Strozzi, 5R - 50123 Firenze
|www.collebereto.it|colebereto.it
elisabettarogai.it
gmgspa.it
cafecollebereto.com

Leggi per intero >

Fieragricola, Enovitis in Campo fa già il Pieno di Iscrizioni
Grande Partecipazione ai Convegni

pubblicato il 02/02/2018 14:57:13 nella sezione "Fiere & eventi"
Fieragricola Enovitis in Campo fa già il Pieno di IscrizioniGrande Partecipazione ai Convegni
Grande partecipazione ai convegni di Enovitis in Fiera, che dà appuntamento a operatori e appassionati il 21 e il 22 giugno in Emilia Romagna con Enovitis in Campo. Verona, 2 febbraio 2018 - "La grande affluenza ai convegni organizzati a Enovitis in Fiera è espressione di un forte interesse per la prossima edizione in Emilia Romagna di Enovitis in Campo, alla quale si sono già iscritti molti tra i massimi espositori del settore proprio in questi giorni a Verona. Ciò dimostra molta voglia da parte degli operatori di mettersi alla prova in un vigneto così all'avanguardia come quello emiliano, dove alta specializzazione e tecnologia sono diventati fattori fondamentali che hanno contribuito alla crescita del Lambrusco in tutto il mondo. Siamo quindi molto soddisfatti per la strada intrapresa e che Enovitis in Campo cresca ogni anno di più, attraendo il comparto con una proposta di novità concreta. Sarà un'edizione imperdibile, che già si preannuncia da record".Con queste parole Paolo Castelletti, segretario generale di Unione Italiana Vini, commenta il successo di Enovitis in Fiera, progetto nato dalla collaborazione di Unione Italiana Vini con Fieragricola tenutosi durante la 113ª edizione della rassegna internazionale dedicata all’agricoltura a Fiera di Verona, e che anticipa la prossima edizione di Enovitis in campo in Emilia Romagna. Nell'area espositiva di Enovitis in Fiera i convegni e gli workshop sulle tematiche più calde del settore vitivinicolo hanno registrato il tutto esaurito. Oltre 200 presenze per la giornata inaugurale di giovedì 1 febbraio, con grande partecipazione al convegno "I cambiamenti climatici e la difesa del vigneto", tema di grande attualità, durante il quale è stato affrontato e approfondito per la prima volta questo aspetto fondamentale per il settore. Plauso anche per "Sostenibilità in cifre. Il progetto SOS.t", dove è stata presentata la prima certificazione multi-aziendale relativa al progetto di alcune imprese della Maremma (Castello d’Albola, Cantina di Pitigliano, Cantina I Vini di Maremma, Podere San Cristoforo e Tenuta Rocca di Montemassi) che hanno promosso soluzioni atte a migliorare la sostenibilità della filiera vitivinicola. Il 2 febbraio, è stata invece la volta del seminario "Dal campo al calice di vino: digitale + sostenibilità per lo sviluppo della produzione viticola",occasione per tracciare una fotografia su quali siano gli strumenti digitali a disposizione del viticoltore per una produzione sostenibile in vigneto. Organizzato da Image Line, azienda hi-tech italiana specializzata nelle soluzioni digitali per l’agricoltura, il convegno nasce all’interno del progetto Tergeo, progetto promosso da Unione Italiana Vini per la raccolta, la qualificazione e la divulgazione di soluzioni innovative per migliorare la sostenibilità dell’impresa vitivinicola e dell'intera filiera. E' stata inoltre ufficialmente presentata la 13ª edizione di Enovitis in Campo, che proprio durante i giorni della Fiera ha raccolto molte iscrizioni dagli operatori del settore. L'appuntamento è ora per il 21 e il 22 giugno 2018 in Emilia Romagna, a Fabbrico (RE) presso la Società Agricola Il Naviglio dei F.lli Fantini. PER ISCRIZIONI E INFORMAZIONI:
www.enovitisincampo.it/it
Leggi per intero >

Main Event Cocktail Show alla sua terza edizione stupisce ancora
Al via la seconda giornata di Food&Wine in Progress
toscana (firenze) firenze

pubblicato il 03/12/2017 11:35:17 nella sezione "Fiere & eventi"
Main Event Cocktail Show alla sua terza edizione stupisce ancoraAl via la seconda giornata di Food&Wine in Progress
Firenze Stazione Leopolda 2 e 3 Dicembre 2017

Firenze – Inizia la seconda giornata di Food&Wine in Progress alla Stazione Leopolda di Firenze. Grande successo ieri per la manifestazione che ha visto una buona affluenza di pubblico che ha apprezzato in particolare, l’area dedicata alla mixologia con l’evento nell’evento organizzato da Cocktail in The World Mixology, Main Event Cocktail Show.

Molti gli ospiti internazionali che hanno affascinato il pubblico presente con la loro personale visione della mixologia. L’evento ha preso il via alle 11,00 con la masterclass tenuta da Danny Del Monaco sul tema “L’ancienne pharmacie”, filo conduttore di tutta questa terza edizione. Molto interessanti gli interventi di Karina Popushina e Artem Skapenko, che hanno portato un po’ di Kiev a Firenze. Seguitissima anche la masterclass di Salvo Longo per Molinari che ha ripercorso la storia delle erbe officinali e delle spezie negli ultimi secoli facendo un breve excursus sulla nascita dei liquori.

Oggi si prosegue con la masterclass di Artur Shusteriovas, capobarman del Duran Bar di Mosca, con Mattia Pozzi che ci parlerà dell’evoluzione del Gin e con le masterclass “Santoni Bitter Amari e i segreti del Liquorista” e quella di Roberto Cavalli Vodka.

Alle 16.00 prenderà il via l’attesissimo contest che decreterà il miglior barman dell’anno.

Leggi per intero >

Le Manzane, Natale 2017: il Prosecco Docg che aiuta i disabili

pubblicato il 24/11/2017 10:45:41 nella sezione "News Wine"
Le Manzane Natale 2017: il Prosecco Docg che aiuta i disabili
La cantina di S. Pietro di Feletto (TV) presenta per le festività il nuovo Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry limited edition. Parte dei proventi a favore della onlus di Giusy Versace

San Pietro di Feletto, 22 novembre 2017_L’azienda Le Manzane celebra le festività con un’idea regalo solidale: il Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry 2017 limited edition. Il vino è frutto di una vendemmia solidale tra i filari di Glera organizzata il 3 settembre dalla cantina di San Pietro di Feletto (TV). Parte dei proventi saranno devoluti alla onlus Disabili No Limits presieduta dall’atleta paralimpica e conduttrice televisiva italiana Giusy Versace.

Le bottiglie vengono commercializzate per il Natale 2017 nel formato da 0,75 litri e sono acquistabili in enoteca al prezzo di 14 euro, in cantina nel nuovo Wine Shop “PaperCigno” e su ordinazione telefonando allo 0438 486606 o scrivendo a info@lemanzane.it. E’ prevista la spedizione per un minimo di 6 bottiglie. Consigliata la prenotazione.

Ma tante sono le proposte per le feste da regalare e farsi regalare, da degustare assieme attorno al calore di un caminetto: dalle confezioni regalo ai formati speciali. Nel punto vendita della tenuta di San Pietro di Feletto (TV) sono disponibili, oltre alle referenze della cantina Le Manzane, anche “I vini degli Amici di Ernesto”, una selezione di etichette provenienti dalle principali regioni vitivinicole italiane e altri prodotti tipici italiani come olio e confetture.

INDIRIZZO E ORARI DI APERTURA - Il Wine Shop “Papercigno” si trova a San Pietro di Feletto (Treviso) in via Maset, 47/b lungo la strada provinciale 635 tra Conegliano e Tarzo. Durante le festività, fino al 6 gennaio, il punto vendita della cantina sarà aperto dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00. La domenica dalle 9.00 alle 12.00. Degustazioni guidate per gruppi su prenotazione.

La cantina Le Manzane è un’azienda, a conduzione familiare, fortemente radicata nel territorio trevigiano come produttrice da più di 30 anni, distribuisce ogni anno circa 1 milione di bottiglie sia in Italia che all’estero raggiungendo 32 Paesi, tra i quali il Giappone e il Brasile. L’export rappresenta attualmente il 65% del fatturato aziendale.

CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE DOCG - EXTRA DRY
Gradazione alcolica: 11,50%
Varietà delle uve: Glera atto a dare Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg 100%
Zona di produzione: colline moreniche delle Prealpi Trevigiane tra Conegliano e Valdobbiadene
Vendemmia: raccolta manuale da fine agosto ad inizio settembre
Caratteristiche organolettiche ed abbinamenti consigliati: colore paglierino brillante ravvivato dal perlage, profumo fruttato con sfumature floreali. Da aperitivo per eccellenza, si abbina anche con i primi piatti leggeri, minestre e frutti di mare, formaggi freschi e carni bianche. Servire a 7-9 °C.

www.lemanzane.com

www.disabilinolimits.org

Leggi per intero >

Enartis presenta Zenith®: la rivoluzione nella stabilizzazione del vino

pubblicato il 24/11/2017 10:42:57 nella sezione "News Wine"
Enartis presenta Zenith: la rivoluzione nella stabilizzazione del vino
La multinazionale italiana pone una pietra miliare verso la sostenibilità ambientale
con un nuovo prodotto che mette fine alla stabilizzazione a freddo.


S. Martino di Trecate (NO) – 22 novembre 2017. Enartis, parte del Gruppo Esseco, operante nel mercato mondiale dei prodotti per la vinificazione, annuncia l’introduzione sul mercato di Zenith®, una gamma di prodotti rivoluzionaria a base di poliaspartato di potassio A-5D K/SD per la stabilizzazione tartarica e del colore dei vini ad ogni livello di instabilità.

Autorizzato lo scorso 28 ottobre dall’Unione Europea, dopo la precedente approvazione da parte di EFSA - Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare - e OIV - Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, Zenith® fa ora il suo ingresso sul mercato in una gamma che si diversifica per vini rossi, rosati, bianchi e spumanti.

Frutto di una attività di ricerca durata oltre sei anni, a cui hanno collaborato prestigiosi istituti e università internazionali, Zenith® rappresenta un punto di rottura con la stabilizzazione a freddo. Le proprietà intrinseche del poliaspartato di potassio, un poliaminoacido prodotto a partire dall’acido L-aspartico, aminoacido naturalmente presente nell'uva, consentono infatti a Zenith® di mantenere l'assoluta stabilità tartarica e del colore nel tempo, di resistere allo stress termico e di inibire la formazione di cristalli di tartrato, conservando inalterate le caratteristiche organolettiche dei vini. Semplice e di immediata applicazione, Zenith® richiede il minimo utilizzo di energia, acqua potabile e manodopera.
“Oltre a garantire vini più stabili e cantine più competitive - benefici evidenti per l’intero settore enologico - Zenith® costituisce una pietra miliare nella sostenibilità ambientale”, afferma Francesco Bergaglio, Business Director Italy, Enartis. “È stato calcolato che il suo impiego consente alle cantine un risparmio fino al 80% del consumo energetico e di acqua potabile, contribuendo anche alla riduzione del 90% delle emissioni di gas serra”, conclude Bergaglio.
Zenith®, che entra nella famiglia di stabilizzanti Enartis dopo acido metatartarico, gomma arabica, resine, mannoproteine e CMC, è il risultato di un lavoro complesso ed articolato, avviato nel 2011 con la ricerca sul poliaspartato di potassio ed evoluto nel progetto StabiWine, che ha visto la collaborazione di prestigiosi istituti di ricerca, università e attori internazionali dell'industria della vinificazione, fra cui l’Università degli Studi di Milano, l’Università degli Studi di Torino, l’Università di Saragozza, il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura (CREA), l’Associazione Italiana Agricoltura Biologica (AIAB), l’Australian Wine Research Institute, l’Institut Rhodanien, Vinidea e l’Institut Francais del la Vigne et du Vin (IFV).
“Le competenze sviluppate a livello globale, la capacità di metterle concretamente a frutto e i rapporti sviluppati con prestigiose istituzioni nel mondo, hanno permesso a Enartis di inaugurare una nuova era dell’enologia”, chiosa Gianni Triulzi, R&D Manager Enartis.

Enartis è parte di Esseco Group, il gruppo industriale interamente italiano che da quasi un secolo sviluppa innovazione tecnologica e capacità produttiva per il mondo della chimica inorganica e dell'enologia. Con una gamma di oltre 300 prodotti e specialità - tannini, enzimi, attivanti di fermentazione, lieviti, batteri, stabilizzanti, chiarificanti e prodotti per l’affinamento e con i suoi 200 dipendenti, l’azienda è oggi al fianco di oltre 10.000 produttori in 50 paesi per migliorare la qualità del vino e garantire la completa conformità alle normative mondiali. Il costante impegno nella ricerca e sviluppo, la certificazione internazionale FSSC 22000 sulla sicurezza alimentare e il rispetto dei più rigorosi requisiti di qualità del codice enologico e alimentare, consentono a Enartis di fornire al mercato soluzioni innovative e prodotti sicuri per realizzare vini che esprimano ed esaltino al massimo le proprie caratteristiche.

Leggi per intero >

MAIN EVENT COCKTAIL SHOW
In occasione di Food&Wine in Progress a Firenze,
Stazione Leopolda
toscana (firenze) firenze

pubblicato il 06/11/2017 16:17:53 nella sezione "Fiere & eventi"
MAIN EVENT COCKTAIL SHOWIn occasione di Food&Wine in Progress a Firenze Stazione Leopolda
"Torna l’evento nell’evento dedicato al mondo della mixology con masterclass, show cooking, degustazioni e il contest dal tema “L’Ancienne Pharmacie, l’arte delle Homemade”



Iniziato il conto alla rovescia per “Food&Wine in Progress” che, arrivato alla sua terza edizione, si terrà alla Stazione Leopolda di Firenze dal 2 al 3 Dicembre 2017. Al suo interno l’area dedicata al mondo della mixology gestito come sempre da Cocktail in the World-Mixology.
Un evento nell’evento con grandi ospiti internazionali, masterclass, eventi ispirati all’abbinamento fra cocktail e food, degustazioni, dimostrazioni di preparazioni classiche e nuove tendenze ma soprattutto, il contest che quest’anno si ispira al mondo della Francia dell’800 e avrà come tema “L’Ancienne Pharmacie, l’arte delle Homemade”. Tutto però rigorosamente riportato in Italia e realizzato con ingredienti Made in Italy. Filo conduttore dell’evento, organizzato da Danny Del Monco, Adrian Everest, Mattia Pozzi e Stefano Mazzi, è infatti la valorizzazione del prodotto Made in Italy e del buon bere italiano.

Numerosi gli eventi che si succederanno a tutte le ore così come gli ospiti internazionali con nomi del calibro di Serhii Kodatkyi, Presidente della Federazione Barman Ucraina, Artem Skapenko il capobarman del famoso Logger Head di Kiev (uno dei locali più in voga del momento), o ancora Salvo Longo Molinari Ambassador o il vincitore del concorso dello scorso anno Francesco Cocola.

Fra gli espositori invece, alcuni dei nomi più conosciuti e importanti del buon bere Made in Italy come Molinari, Roberto Cavalli Vodka, Gabriello Santoni, Piccini Wine o Deus Vodka.

Di seguito il programma completo relativo all’area
Mixology del “Food&Wine in Progress” 2017.


PROGRAMMA MAIN EVENT COCKTAIL SHOW 2-3 DICEMBRE 2017


2 DICEMBRE 2017

11.00 – Masterclass “L’Ancienne Pharmacie” a cura del team Mixology e di Danny Del Monaco.
13.00 – Cooking Show & Bar, Food e Cocktail in abbinamento.
14.00 – Masterclass “History Loger Art” a cura di Artem Skapenko.
15.30 – Maserclass Molinari con la presenza di Salvo Longo, Molinari Ambassador 2017.
16.30 – Presentazione Main Event Contest di domenica 3 Dicembre.
17.00 – Molecular Bar
18-20 – Apertura de “L’Ancienne Pharmacie, l’arte delle Homemade”
20-23 – Degustazione e Cooking Show

3 DICEMBRE 2017

11.00 – Masterclass “Santoni Bitter Amari e i segreti del Liquorista”.
13.00 – Cooking Show & Bar, Food e Cocktail in abbinamento.
14.30 – “Gin Art, Evoluzione del Gin”, Artist Drink a cura di Mattia Pozzi.
16.00 – Main Event Contest
19.30 – Premiazioni
20-23 – Degustazione e Cooking Show

GIURIA
Serhii Kodatskyi – Presidente Federazione Barman Ucraina
Artem Skapenko – Capobarman Logger Head
Salvo Longo – Molinari Ambassador
Karina Papushina – Vincitrice Xenta Cup 2017
Francesco Cocola – Vincitore Main Events 2016

Leggi per intero >

ORTE IN CANTINA
Percorso itinerante tra specialità locali e vini di qualità
lazio (viterbo) orte

pubblicato il 06/11/2017 16:12:36 nella sezione "Fiere & eventi"
ORTE IN CANTINAPercorso itinerante tra specialità locali e vini di qualità
Un viaggio sensoriale alla scoperta di cultura, tradizione ed enogastronomia.
Tutto questo e molto altro è la sintesi di Orte in Cantina, che si terrà, per due fine settimana consecutivi, domenica 27 novembre e domenica 3 dicembre.
Per l’occasione le vie e gli scorci più suggestivi del centro storico di Orte, città tra le più caratteristiche del Lazio, spalancheranno le porte ad esperti, winelovers o semplici appassionati che potranno avventurarsi in un percorso itinerante tra vecchie cantine e locali aperti per l’occasione, ricchi di atmosfere evocative.
Orte in Cantina, nata nell'autunno 2007, è organizzata dall’associazione culturale The Grove ed ogni anno registra un numero crescente di visitatori, attratti sia dalle specialità enogastronomiche locali che dall’aspetto culturale della manifestazione.

Durante tutto l’arco della giornata, infatti, sono previste visite guidate ai siti più importanti della città: chiese, musei, palazzi storici di particolare pregio ed i suggestivi cunicoli di Orte Sotterranea.
Ogni partecipante riceve all'ingresso una sacca portabicchiere, un bicchiere riserva degustazione ed un badge con la mappa del percorso.
L'itinerario, organizzato per gruppi ai quali viene assegnata una guida, si snoda attraversa l'intero centro storico e prevede una serie di tappe, dall’antipasto al dolce, abbinate ad una rigorosa selezione di vini di qualità.

Lungo le vie del centro storico sono allestiti mercatini artigianali e stands con prodotti tipici ed il percorso culmina nel cuore pulsante del paese, Piazza della Libertà, in cui vengono serviti vin brulè e cartocci di caldarroste. 

A completare l’eccellente organizzazione una serie di servizi tra cui il servizio continuo e gratuito di bus navetta, dalle 10 alle 19 ed il parcheggio camper.
Orte in Cantina si conferma, insomma, come una delle manifestazione di settore più apprezzate,
facendosi interprete delle proposte enologiche maggiormente rappresentative ed offrendo un'esperienza di grande interesse socio-culturale.

Info e prenotazioni: tel 331.34.40.225 (dalle ore 18.00 alle ore 22.00)

thegrove.it,

Pagina Facebook

Leggi per intero >

FOOD AND WINE IN PROGRESS
Alla Stazione Leopolda la Terza Edizione
toscana (firenze) firenze

pubblicato il 12/10/2017 10:28:04 nella sezione "Fiere & eventi"
FOOD AND WINE IN PROGRESSAlla Stazione Leopolda la Terza Edizione
"A Firenze dal 2 al 3 dicembre torna il grande evento dedicato alle eccellenze enogastronomiche


Cresce il grande evento promosso a Firenze dall’Unione regionale cuochi toscani, dall’Ais Toscana e Cocktail in the world in collaborazione con Confcommercio, Confartigianato e Coldiretti Toscana e l’Associazione Macellai. Le figure professionali di un settore in continua evoluzione a confronto. Novità per il pubblico degli appassionati

Una nuova edizione di Food and Wine in progress è alle porte, la terza per la precisione, che arriva con tante novità legate al mondo dell’enogastronomia e dei cocktail e la scelta del fine settimana per favorire un pubblico più ampio e non solo di settore. Alla Stazione Leopolda dal 2 al 3 dicembre, dalle 10 alle 19, gli chef dell’Unione Regionale Cuochi Toscani, i sommelier dell’Associazione italiana Sommelier Toscana e i mixologist di Cocktail in the world, daranno ancora vita a una vetrina unica nel suo genere in cui il mondo del food and wine di qualità sarà protagonista con degustazioni, seminari, momenti di approfondimento e tanti produttori da incontrare. Anche per questa edizione prosegue la collaborazione con Coldiretti e Confcommercio Toscana che raccoglierà in fiera anche i macellai e i panificatori. Ancora una volta insomma i cuochi, i sommelier ed i barman si metteranno in gioco percorrendo il filone dell’avanguardia, della ricerca e della sperimentazione del settore.
Sostenitore della manifestazione fin dalla sua prima edizione è il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, il quale con soddisfazione afferma che "Questa manifestazione è nata insieme al nostro mandato e siamo orgogliosi di poter dire oggi che è cresciuta grazie all'impegno di tutti. L'evento di riferimento per le eccellenze enogastronomiche toscane, in un momento in cui proprio la nostra enogastronomia è uno dei traini turistici più importanti" . Allo stesso modo, a dare il proprio appoggio a tale evento fin dal suo debutto nel 2015 è altresì la Vicepresidente del Consiglio Regionale della Toscana Lucia De Robertis, la quale tiene a sottolineare che “se mettiamo insieme istituzioni, associazioni e operatori del settore in Toscana con l'enogastronomia vinciamo nel mondo. Occorre poi utilizzare queste manifestazioni anche per riflettere sulla formazione di professionisti dell'ospitalità e gli agricoltori perché rappresentano il futuro dell'economia”.
Le novità portate in scena dai cuochi toscani. Per quanto riguarda l’area dedicata al cibo e alla cucina, gestita dall’Unione Regionale dei Cuochi Toscani, una nuova proposta: "Toscana Food and Wine experience", una rassegna di cibo, vino e cooking show che vedrà interpreti in prevalenza giovani cuochi emergenti toscani i cui piatti verranno accompagnati da vini in abbinamento proposti da sommelier aderenti ad AIS Toscana. Venticinque cuochi al giorno si alterneranno nella preparazione di piatti legati alla cucina toscana creativa attingendo dal paniere dei prodotti toscani ed ispirandosi alle tradizioni. I piatti e la filosofia di costruzione verranno presentati sul palco durante i cooking show ed il pubblico, per la prima volta rispetto alle precedenti edizioni, potrà degustarli dalle ore 15 alle 19 il sabato e dalle 15 alle 19 la domenica. In scena il futuro della cucina toscana, proposte nuove e di avanguardia piatti creativi ed innovativi che rappresentano la tendenza in tavola. Una passerella di piatti gourmet che difficilmente si vedono in manifestazioni del genere ma che potrebbero trovarsi in cucine stellate o locali di livello. Dopo il gradimento degli scorsi anni si rinnova l’appuntamento con la ristorazione classica nell’area dedicata alla cucina toscana con corner animati da tutte le associazioni cuochi della regione con particolare attenzione ai prodotti tipici e caratterizzanti le diverse zone, dalla terra al mare. Anche quest’anno, direttamente dalle mani del Presidente Nazionale della Federazione Italiana Cuochi, Rocco Pozzulo, verrà conferito ad illustri personaggi il riconoscimento di Ambasciatore della cucina italiana. Sarà presente, a riprova di una collaborazione nata ormai da alcuni anni tra Unione Regionale Cuochi Toscani ed Associazione Italiana Celiachia, uno spazio dedicato al mondo del senza glutine nel quale si alternerà una selezione di piccole attività artigianali operanti nel settore e rappresentative delle realtà toscane. Presenze integranti dell’evento anche le Lady Chef Toscane che, dopo la convention dello scorso anno, hanno consolidato il loro operato con la presenza in manifestazioni di livello, contest e presenze televisive. Le Lady Chef tornano a Food and Wine in Progress con tante proposte coinvolgenti rivolte a professionisti ma anche alle donne che cucinano e sono madri, un modo diverso di vivere un ruolo ed una professione visto da donna a donna ma sempre mantenendo un profilo alto. Da quest’anno parte anche l’area cooking class, una vera e propria classe con cucina attrezzata dove sarà possibile seguire degli incontri con professionisti. Si alterneranno ai fornelli i membri dell’Equipe di Alta Cucina della Toscana, Lady Chef, Cuochi del benessere, esperti in cucina senza glutine con presenze importanti legate anche ad una collaborazione con ALMA. Tra i tanti momenti che animeranno la cooking class anche uno spazio dedicato al sociale con il progetto “Insieme a tavola”, un concorso rivolto a studenti diversamente abili in collaborazione con Amira.
Eccellenza Toscana: oltre mille etichette dalla viticoltura toscana. La figura del sommelier e quella del cuoco, in linea con le finalità di FOOD & WINE IN PROGRESS, sono figure che interagiscono insieme non solo in questo evento, ma nel lavoro quotidiano. «Per quanto riguarda il settore wine – commenta il Presidente AIS Toscana Osvaldo Baroncelli - l’evento è finalizzato al dialogo e al confronto tra associati, produttori, istituzioni, scuole alberghiere e mondo della comunicazione, pensato per promuovere le produzioni enologiche e alimentari e al tempo stesso stimolare la cultura, la conoscenza e la professionalità di cuochi e sommelier, protagonisti di un cambiamento del settore in continua evoluzione». Con un ricco programma messo a punto per l’occasione AIS Toscana ripropone l’Eccellenza Toscana di oltre 1000 etichette di 150 produttori toscani. Il taglio del nastro è fissato per sabato 2 dicembre alle 10. Alle ore 11.00 il convegno. “La comunicazione dell’enogastronomia… ieri, oggi… e domani?” un convegno incentrato su passato presente e futuro della comunicazione in ambito enogastronomico. Fra i relatori: il Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier Antonello Maietta e il Presidente della Federazione Italiana Cuochi Rocco Pozzulo, il Prof. Attilio Scienza, il critico gastronomico Valerio Visintin. Confermate le sessioni di pillole di degustazione sul vino e sull’olio, al quale si aggiunge AIS Wine Tour per scoprire attraverso percorsi guidati le migliori espressioni enologiche della Toscana. Tra le novità presentate in fiera dall’Ais la prima edizione del premio AIS e Wine TV e l’evento nell’evento: le bollicine toscane incontrano gli chef stellati e la moda nell’esclusiva area Alkrataz dalle ore 20.00. Nell’occasione sarà presentato il nuovo numero della rivista Sommelier Toscana.
I migliori mixologist del mondo nel World Mixology. Effervescente l’area dedicata a Cocktail in the World Mixology che si aprirà con il “Main Event Cocktail Show” in cui si alterneranno masterclass, cooking show & bar con food e cocktail in abbinamento oltre alla presenza di numerosi ospiti internazionali come Serhii Kodatskyi (Presidente Federazione Barman Ucraina), Artem Skapenko (Capobarman Loger Art) , Salvo Longo (Molinari Ambassador), Karina Papushina (Vincitrice Xenta Cup 2017). Come per le passate edizioni, grande attesa per il Main Event Contest che quest’anno avrà come tema “L’Ancienne Pharmacie, l’arte delle Homemade” e che vedrà la premiazione dei partecipanti Domenica 3 Dicembre alle 18.30. Come sempre, filo conduttore dell’evento, nato da un’idea di Danny Del Monaco, Adrian Everest, Mattia Pozzi e Stefano Mazzi, la valorizzazione del prodotto Made in Italy con cui dovranno cimentarsi i partecipanti al contest.
La Confcommercio a Food and Wine in Progress. Anche quest'anno Confcommercio Toscana rinnova la partecipazione a "Food and wine in progress" con i suoi macellai e i panificatori. Le federazioni regionali del settore, Federcarni e Assipan Toscana, avranno infatti a disposizione un grande stand dedicato all'esposizione e vendita dei loro prodotti, ma anche alle dimostrazioni pratiche. Dai carpacci ai pronti a cuocere della macelleria 2.0, che assecondano le esigenze di gusto, leggerezza e praticità delle famiglie moderne, fino alle più tradizionali tecniche di taglio e preparazione della carne, saranno molti i segreti del mestiere che i macellai riveleranno al pubblico. Anche i panificatori daranno spettacolo impastando in diretta pani, focacce, dolci e biscotti che hanno fatto la storia dei forni toscani e che il pubblico potrà assaggiare sul posto o acquistare a portar via. A collaborare con macellai e panificatori durante i cooking show ci saranno anche chef, ristoratori e sommelier, che intorno a carne e prodotti da forno costruiranno pietanze in grado di esaltarne all'ennesima potenza il gusto e la qualità. «Con Food and Wine in Progress si celebra il grande valore della ristorazione italiana attraverso le figure professionali che lavorano all'interno delle imprese. È un momento importante di confronto, crescita e orgoglio per una categoria che dedica la sua vita ad una missione: far star bene le persone», ha detto il presidente di Fipe-Confcommercio Toscana Aldo Cursano.
Confartigianato a Food and Wine in Progress. «Siamo lieti di unirci a questa importante e prestigiosa iniziativa perché, come il nostro artigianato, valorizza l’eccellenza, la qualità e l’hand made del territorio. Abbiamo perciò collaborato con entusiasmo con l’organizzazione per arricchire questa edizione con il meglio del food fiorentino e toscano», ha commentato Giovanni Guidarelli, responsabile Confartigianato Alimentazione Firenze.
Gli agricoltori di Coldiretti a Food and Wine in Progress. “Torna il prestigioso appuntamento sigillo del connubio fra buon cibo e buon vino. Quello del vino è un argomento quanto mai importante per la Toscana - ha detto Tulio Marcelli, Presidente di Coldiretti Toscana - dove le superficie vitate sono oltre 59mila ettari con una produzione di circa 3milioni e 500mila quintali di uve che vengono trasformati in 2milioni e 800mila ettolitri di vino. La Toscana del vino rappresenta il 6.3% del vino italiano attestandosi come sesta regione per produzione. Il settore vitivinicolo, uno dei punti di forza dell'agricoltura toscana, mostra una grande vitalità, che si traduce in un aumento degli investimenti e nella profonda riorganizzazione delle aziende e della filiera, con una decisa svolta verso la qualità che ha permesso di conquistare primati nel mondo dove in pratica una bottiglia su cinque di vino italiano bevuta oltre confine, viene dalla nostra regione. La Toscana è uno scrigno di prodotti agro-alimentari di qualità – continua Marcelli – che rappresentano un patrimonio frutto del lavoro di intere generazioni di agricoltori impegnati a difendere nel tempo la biodiversità e le tradizioni alimentari, ed è un bene comune, non solo economico ma anche culturale, per l’intero Paese che oggi possiamo offrire con orgoglio a tutti coloro che intendono legare il food al territorio».


Leggi per intero >

VINANDO
Oltre 700 etichette al Vinitaly della Tuscia

pubblicato il 15/09/2017 17:06:10 nella sezione "Fiere & eventi"
VINANDOOltre 700 etichette al Vinitaly della Tuscia
20-21 ottobre Da Nando al Pallone-Vitorchiano

700 vini in degustazioni ed oltre 4200 bottiglie pronte per essere stappate in due giorni.
Sono i numeri straordinari di Vinando, la Vinitaly della Tuscia che si terrà al ristorante Nando al Pallone i prossimi 20 e 21 ottobre.

L’evento, alla quarta edizione, è uno dei più prestigiosi nel settore vitivinicolo, in grado di registrare oltre duemila presenze e di ospitare le cantine più importanti a livello sia nazionale che internazionale.

Nato da un’idea vincente del vulcanico titolare della struttura, Daniele Canestro, Vinando si è
rapidamente attestata, dopo solo quattro anni, tra le manifestazioni più importanti del Centro Italia per quanto concerne l’ambito enologico.
Nella due giorni all’insegna dell’eccellenza, sarà possibile degustare il top della produzione tra vini,
distillati e bollicine, in una maratona di assaggio lungo tutta la Penisola.

Nei banchi infatti saranno presenti le cantine più rappresentative di ogni regione d’Italia, dal Trentino alla
Sicilia, in un imperdibile tour del bere bene sia per estimatori che per winelovers e semplici appassionati.

Il Pallone concentrerà per due giorni, le attenzioni di tutti gli operatori, sia per dimensione che per
importanza delle case ospitate.
I visitatori saranno guidati, in quest’ imperdibile esperienza, dalla professionalità dei sommelier Fisar e potranno inoltre approfittare delle deliziose specialità proposte dai rinomati chef del ristorante oltre ai prodotti tipici in esposizione.
Quest’anno, per migliorare ulteriormente l’organizzazione, è stata cambiata la disposizione del food, spostato nei gazebo coperti all’esterno così da agevolare, all’interno, la degustazione dei vini.

Un evento, insomma, che si conferma come un must nel settore enologico a livelli nazionali.
L’appuntamento con Vinando è venerdì 20 e sabato 21 ottobre, dalle 14 alle 24 no-stop presso il ristorante Da Nando a Vitorchiano.

Per maggiori informazioni: 0761/370344; Fb: EnoVinando - Danandoalpallone
Leggi per intero >

Vasanello, Motoraduno e Vie del Gusto per l’itinerario enogastronomico nel centro storico
lazio (viterbo) vasanello

pubblicato il 14/09/2017 11:49:23 nella sezione "Fiere & eventi"
Vasanello Motoraduno e Vie del Gusto per l’itinerario enogastronomico nel centro storico
22-23-24 settembre Vasanello (Vt)

Cresce l’attesa, a Vasanello, per l’immancabile appuntamento con il gusto e la tradizione.
Dal 22 al 24 settembre torna infatti, nelle vie del centro storico del caratteristico paese in provincia di Viterbo, l’imperdibile momento delle “Vie del Gusto”.
L’evento, alla dodicesima edizione, è organizzato dalla Classe 1978 guidata da Fabio Santori, ed è divenuto, nel corso degli anni, una delle manifestazioni più attese di fine estate, tanto da registrare, con il passare del tempo, un numero crescente di visitatori soprattutto da fuori provincia.
Gli innumerevoli ospiti sono attirati, soprattutto, dall’unione tra tipicità locali e itinerari insoliti tra viuzze e scorci suggestivi spesso sconosciuti agli stessi residenti.
Le Vie del Gusto, infatti, sono un itinerario enogastronomico che si snoda nei vicoli del centro storico, tra taverne e vecchie cantine, aperte al pubblico per questa specifica occasione e vere protagoniste, insieme agli antichi sapori, della manifestazione che unisce, in una formula unica, gusto e suggestione.

Dal Castello Orsini alla suggestiva piazza dell’Ortaccio fino a piazza Padella, si riapriranno le porte delle stanze di una volta dove saranno preparati piatti tipici locali, in un percorso itinerante attraverso la storia e la tradizione culinaria.
Il cammino alla scoperta delle pietanze tipiche si snoda in sette tappe, in ognuna sarà servita una specialità diversa: aperitivo, antipasto, due primi, due secondi e conclusione con i dolcetti tipici.
Il tutto accompagnato dall’ottimo vino locale.
Le Vie del Gusto saranno aperte venerdì e sabato sera, domenica a pranzo a prezzi estremamente popolari: 20 euro gli adulti e 10 i bambini.

Domenica 24 infine, doppio appuntamento per gli amanti delle due ruote, per i quali è stato organizzato uno specifico motoraduno che prevede anche la colazione ed un giro in moto oltre al percorso enogastronomico.

Per iscrizioni: 328-3588074-340-8480914
Per informazioni 3491697098 – fb Classe Festeggiamenti 1978 Vasanello

Leggi per intero >

XXXIV FESTA DEL VINO A PALAZZONE
Dal 27 al 30 Luglio la sagra che celebra il vino del territorio di San Casciano dei Bagni
toscana (siena) san casciano dei bagni

pubblicato il 18/07/2017 14:40:04 nella sezione "Fiere & eventi"
XXXIV FESTA DEL VINO A PALAZZONEDal 27 al 30 Luglio la sagra che celebra il vino del territorio di San Casciano dei Bagni
"Palazzone –San Casciano dei Bagni -SI– Tutto pronto per la XXXIV edizione della Festa del Vino che si celebra ogni anno nel piccolo borgo del comune di San Casciano dei Bagni, un’occasione unica per degustare le migliori etichette prodotte nel territorio, da sempre particolarmente vocato alla produzione di vino.


Da non perdere quindi dal 27 al 30 Luglio 2017 la XXXIV Festa del Vino e del Buglione a Palazzone, organizzata dall’Associazione Nuova Pro-Pal con il patrocinio del Comune di San Casciano dei Bagni, che lascia incontrare i buoni vini e la buona tavola in un mix perfetto.

Conosciuto fin dal XVI secolo per la produzione di buon vino, il borgo di Palazzone si trova all’estremo sud della Valdichiana senese proprio a confine fra Toscana e Umbria e proprio questa peculiarità rende i vini di Palazzone così particolari. Se da una parte infatti vi si ritrova la rotondità e la forza dei più conosciuti Nobile o Brunello, dall’altra la morbida sinuosità tipica dei vini umbri, li rende più amabili e particolarmente apprezzati dal pubblico.

Fin dalla sua prima edizione nel 1981, la Festa del Vino di Palazzone si è posta come obiettivo quello di promuovere e far conoscere la qualità dei vini del territorio accostandoli anche a prodotti tipici e abbinandoli ai piatti della tradizione. Così la Festa del Vino si divide in due aree, la zona ristorante dove è possibile cenare con i piatti preparati dalle donne del paese, che cuoche di professione non sono ma poco hanno da invidiare ai grandi chef, e l’Enoteca nella caratteristica piazzetta del pozzo, dove ci si può fermare a degustare i vini delle cantine del territorio magari accompagnandoli con un tagliere di salumi e formaggi toscani.

“Anche quest’anno siamo felici di portare avanti la tradizionale Festa del Vino – afferma il Presidente dell’Associazione Nuova Pro-Pal Luca Manfrè – che ormai da molti anni rappresenta l’identità del nostro piccolo borgo facendo conoscere prodotti di eccellenza a turisti, visitatori e abitanti della zona. Visto il successo degli scorsi anni abbiamo voluto aggiungere una data alle tre serate canoniche e quindi la Festa inizierà Giovedì 27 per terminare Domenica 30 Luglio. Restano ovviamente i capisaldi della nostra festa come il ristorante che propone ogni sera un menu differente, il ballo in piazza e ovviamente l’Enoteca dove abbiamo cercato di inserire vini non presenti nell’area ristorante per dare maggiore scelta e per offrire una panoramica generale dei prodotti. Per il secondo anno consecutivo sarà presente anche uno “spazio museo” allestito in una cantina del paese, un vero e proprio viaggio nel tempo alla scoperta o riscoperta di antichi utensili, giocattoli e attrezzi utilizzati dai nostri nonni e non solo. Un’altra bella iniziativa che continua ad ottenere successo è quella del concorso fotografico, giunto alla terza edizione che quest’anno avrà titolo “I frutti del mio territorio – La nostra terra e la tradizione enogastronomica raccontata attraverso l’arte della fotografia” e che, per la prima volta, sarà aperto anche ai bambini”.


Un evento da non perdere quindi la Festa del Vino e del Buglione a Palazzone dal 27 al 30 Luglio 2017

Cantine Partecipanti:

Azienda San Filippo
Cantina Gentili
Cantina Giacomo Mori
Cantine Ravazzi
Il Roglio
Podere Bolgherino
Podernuovo a Palazzone

PROGRAMMA
Tutte le sere
• Apertura ristorante ore 20,00
• Apertura Enoteca ore 21,00
• Ballo in piazza
• Esposizione mostra fotografica
• Spazio Museale









Leggi per intero >

#BEVISORDO A COLLISIONI
Grande successo alla cantina Sordo di Castiglione Falletto
piemonte (cuneo) castiglione falletto

pubblicato il 17/07/2017 16:51:01 nella sezione "Fiere & eventi"
#BEVISORDO A COLLISIONIGrande successo alla cantina Sordo di Castiglione Falletto
"Grande successo ieri presso la Cantina Sordo di Castiglione Falletto per l'evento #BEVISORDO A COLLISIONI dedicato ai
“FANTASTICI 8 CRUS DI #BAROLO 2013” un’esclusività dell’azienda agricola guidata da Giorgio Sordo


La degustazione ha visto l'intervento di IAN D’AGATA, Direttore Scientifico di Vinitaly e del Progetto Vino del Festival Collisioni e la partecipazione di oltre 40 ospiti tra cui:
Steven Spurrier, Page Bernard Burtschy, Fabio Ciarla, Anton Moiseenko, Michael Apstein, Anna Baranova, Tushar Jyoti Borah, Jenna Briscoe, Wai Xin Chan, Levi Dalton, Andrea Eby, Eric Guido, Irene Graziotto, Sally Kim, Kurtis Kolt, Rocco Lettieri, Michele Longo, Luzia Schrampf, Elena Matei Sommelier, Robert Miller, Michaela Morris, Arlene Oliveros, Kirk Peterson, Rashmi Primlani, Снежана Ревчук, Arūnas Starkus, Monty Waldin Lingzi He e molti altri
In anteprima è stato presentato il nuovo libro scritto dallo stesso Ian D’Agata, Michele Longo Vicedirettore Iandagata.com e Member of wineducationalboard.com (W.E.B) e Lingzi He dal titolo “Barolo and #Barbaresco: A land of magical terroirs and crus”.
E' seguita una cena in cantina con prodotti tipici del territorio a cura dello chef Danilo Lorusso del Ristorante La Crota - Roddi d'Alba. Cucina tipica piemontese di Roddi (CN) www.ristorantelacrotalanghe.it
Sordo sarà inoltre presente durante tutta la manifestazione Collisioni IL Festival Agrirock dal 14 al 18 luglio con il Barolo Sordo all’interno del palco “Wine & Food” e nei prestigiosi private tasting dislocati a Barolo durante il Festival.
Leggi per intero >

CALICI DI STELLE
In Toscana eno-picnic al chiaro di luna

pubblicato il 27/06/2017 15:44:08 nella sezione "Fiere & eventi"
CALICI DI STELLEIn Toscana eno-picnic al chiaro di luna
"Stellario alla mano, dal 10 al 15 agosto porte aperte nelle cantine del Movimento Turismo del Vino
Calici di stelle: in Toscana eno-picnic al chiaro di luna


“Goditi le stelle, al vino ci pensiamo noi”. MTV Toscana con le sue cantine lancia il messaggio per vivere le notti delle stelle d’estate incontrando i grandi vini delle cantine associate in un evento unico. Violante Gardini (presidente MTV Toscana): «Il nostro obiettivo è quello di far vivere un momento unico dell’estate, quello delle stelle cadenti, riappropriandoci della natura attraverso il calice di vino»


Mai fatto un eno pic-nic al chiaro di luna in mezzo a un vigneto con vini di grande qualità? L’occasione è presto fatta: in occasione della prossima edizione di Calici di Stelle infatti il Movimento Turismo del Vino Toscana offrirà a tutti gli enoturisti e agli appassionati la possibilità di vivere un’esperienza unica dal tramonto in poi, degustando prodotti della tradizione, accompagnati dai vini toscani e magari con musica o altre forme di intrattenimento, il tutto all’aperto sotto i cieli stellati di cantine e vigneti. “Goditi le stelle, al vino ci pensiamo noi” è il claim che il Movimento Turismo del Vino Toscana ha pensato per questa nuova edizione dell’evento dell’estate che nelle cantine del Movimento prenderà il via dalla notte di San Lorenzo, il 10 agosto, fino al 15 agosto con un ricco programma che si dipanerà nelle decine di cantine aderenti all’iniziativa sparse per tutta la regione. «Stelle viste dal vigneto per questa edizione perché vogliamo aprire oltre che le porte delle cantine, anche i cancelli delle nostre bellissime campagne, le cantine infatti in questa occasione apriranno le loro proprietà invitando i visitatori a riappropriarsi della natura dal cielo al bicchiere – spiega il presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Violante Gardini – da qui il tema di questa edizione che nasce dal concetto di convivialità che da sempre si respira nei vigneti, tradizionalmente con le veglie e le cene al sacco, ma l’obiettivo è anche quello di far osservare le stelle abbinando varie esperienze, dalla musica agli spettacoli, che le cantine offriranno per questa edizione di Calici di Stelle».

Stelle, gastronomia e natura. Dal 10 al 15 agosto tornano le grandi feste nelle piazze e nelle cantine con eventi fatti ad hoc per emozionare i wine lovers nel periodo della caduta delle stelle, nel cuore dell’estate. Proprio le stelle potranno essere viste con consapevolezza grazie allo stellario che il Movimento Turismo del Vino Toscana distribuirà a tutti i partecipanti: una mappa celeste del cielo di agosto, insieme al kit per “godersi l’attimo” ed essere pronti ad esprimere i più grandi desideri, brindando con i migliori vini e godendo della natura vitivinicola della regione. Ogni cantina aderente all’iniziativa inoltre offrirà dal tramonto in poi la possibilità di guardare le stelle direttamente dai propri vigneti.

I programmi. Dai vigneti sul mare della Maremma e della costa degli Etruschi, passando per la Val d’Orcia e le grandi denominazioni toscane, Chianti Classico, Brunello di Montalcino e Nobile di Montepulciano. Le tante aziende che prenderanno parte all’iniziativa (su
www.mtvtoscana.com grazie al nuovo sistema di georeferenziazione delle cantine sarà possibile organizzare al meglio la propria serata sotto le stelle) organizzeranno, nel periodo dal 10 al 15 agosto, numerose iniziative, dalla musica all’arte, passando per lo spettacolo, con degustazioni sotto i cieli stellati.

Calici di Stelle. E’ l’evento nato nel 1996 per promuovere il vino italiano durante il periodo estivo. Il 10 agosto di ogni anno, la notte di San Lorenzo, nelle piazze e nelle cantine italiane gli enoappassionati sono protagonisti del brindisi più atteso dell'estate.
Movimento Turismo del Vino e Città del Vino, l'associazione dei comuni vitivinicoli d'Italia, si uniscono per dare vita ad un evento che si sviluppa con una miriade di appuntamenti, dalla Val d'Aosta alla Sicilia. Vino e offerta culturale, insieme alla magia dei territori sotto le stelle, sono l'abbinamento vincente della manifestazione, in una formula che unisce la filosofia del buon bere a eventi, spettacoli, design e arte.
Leggi per intero >

#BEVISORDO A COLLISIONI
Il 13 Luglio 2017
piemonte (cuneo) castiglione falletto

pubblicato il 23/06/2017 09:45:41 nella sezione "Le cantine"
#BEVISORDO A COLLISIONIIl 13 Luglio 2017
"La Cantina Sordo Giovanni di Castiglione Falletto è partner del COLLISIONI PROGETTO VINO 2017


Come ben noto, ormai da quattro anni, Collisioni ha integrato la sua proposta artistica, letteraria e musicale con un progetto dedicato alla cultura enogastronomica italiana: il Progetto Vino di Collisioni, un incoming di esperti a Barolo nei giorni del Festival per una serie di degustazioni, visite in cantina, tour, walk-around tasting, pranzi e cene con produttori e consorzi per far vivere agli ospiti internazionali il territorio e i vini piemontesi e italiani. Il progetto vino di Collisioni, diretto e ideato dallo scrittore ed esperto di vino Ian D’agata, anche quest’anno ha l’obiettivo di dar voce alla regionalità e alla ricchezza di quello straordinario tesoro che è il patrimonio vinicolo italiano.

Durante il periodo del Festival la Cantina Sordo organizzerà uno specifico evento per l’occasione:

#BEVISORDO A COLLISIONI

Giovedì 13 luglio 2017, dalle ore 17.00 #BEVISORDO A COLLISIONI sarà un evento dedicato ai

“FANTASTICI 8 CRUS DI BAROLO 2013” un’esclusività dell’azienda agricola guidata da Giorgio Sordo.

Il programma prevede la visita guidata alla parte storica della cantina, fondata nel 1912, per poi arrivare alla nuova cantina, un progetto architettonico terminato nel 2016; qui si terrà la degustazione degli 8 Crus di Barolo Sordo a cui parteciperanno esperti, opinion leader, sommelier, influencer e giornalisti da tutto il mondo.

La degustazione sarà commentata dall’intervento straordinario di IAN D’AGATA, Direttore Scientifico di Vinitaly e del Progetto Vino del Festival Collisioni.

In tale occasione sarà presentato in anteprima il nuovo libro scritto dallo stesso Ian D’Agata, Michele Longo Vicedirettore Iandagata.com e Member of wineducationalboard.com (W.E.B) e Lingzi He dal titolo “Barolo and Barbaresco: A land of magical terroirs and crus”.

Seguirà una cena in cantina con prodotti tipici del territorio a cura dello chef Danilo Lorusso del Ristorante La Crota di Roddi (CN)

www.ristorantelacrotalanghe.it

La Cantina Sordo sarà inoltre presente durante tutta la manifestazione Collisioni Agrirock dal 14 al 18 luglio con il Barolo Sordo all’interno del palco “Wine & Food” e nei prestigiosi private tasting dislocati a Barolo durante il Festival.

Leggi per intero >

CONSORZIO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO
Piero di Betto nominato Presidente
toscana (siena) montepulciano

pubblicato il 16/06/2017 11:27:12 nella sezione "News Wine"
CONSORZIO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANOPiero di Betto nominato Presidente
Avvicendamento al vertice del Consorzio dei produttori. Il presidente uscente, Andrea Natalini,
aveva già preannunciato le proprie dimissioni per motivi strettamente familiari Piero Di Betto è stato nominato dal Consiglio di Amministrazione come presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, avvicendandosi al ruolo di Andrea Natalini che si è dimesso dopo l’inaugurazione dell’Enoliteca per già preannunciati motivi strettamente personali.

La nomina è avvenuta all’unanimità lunedì 12 giugno, durante il CdA del Consorzio, ed è stata preceduta da un periodo di intense consultazioni con le aziende associate al Consorzio che hanno dimostrato il loro consenso e condivisione a questa presidenza. Piero Di Betto, classe 1956, già sindaco di Montepulciano dal 1995 al 2004, durante l’ultima assemblea elettiva del 2016 era stato nominato consigliere del Consorzio e membro di Giunta come espressione della Vecchia Cantina di Montepulciano.

Il Consiglio di Amministrazione nell’occasione ha voluto ringraziare per il suo operato da presidente dei produttori Andrea Natalini che durante il suo mandato ha visto portare a termine numerosi progetti, tra i quali il termine dei lavori di restauro della Fortezza, oggi sede degli uffici del Consorzio e dell’Enoliteca, oltre all’approvazione del Progetto integrato di filiera (Pif) della Regione Toscana.

Leggi per intero >

SILVER COCKTAIL BRANDIMARTE
Alla Loggia di Piazzale Michelangelo 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo

pubblicato il 16/06/2017 11:14:34 nella sezione "News Wine"
SILVER COCKTAIL BRANDIMARTEAlla Loggia di Piazzale Michelangelo 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo
Dal 13 al 16 giugno 2017 presso la Fortezza da Basso di Firenze 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo.

Pitti Immagine Uomo è un punto di riferimento internazionale per la moda e quest’anno il tema guida sarà PITTI BLOOMS che trae ispirazione dalla naturale bellezza dei fiori e dai loro colori che sbocciano come le nuove idee dando luogo alla creatività. Saranno presenti installazioni sotto forma di macro aiuole gonfiabili, sculture abnormi, bouquet volanti e ventagli a forma di fiore.

L’allestimento prevede un full immersion di pattern originali e contrasti cromatici su facciate, spazi e oggetti.
E’ un “nuovo” ritorno al passato quello che propone Brandimarte, brand storico fiorentino, a buon diritto inserito nella storia della città, un cittadino che ha fatto grande Firenze, l’argentiere Guscelli Brandimarte, il cui marchio viene ora riproposto in modo innovativo dalla sua bella nipote, Bianca Guscelli.

E le giornate del Pitti edizione ’92 saranno bagnate dal SILVER COCKTAIL BRANDIMARTE, un cocktail personalizzato per l’evento inserito nel calendario ufficiale di Pitti Immagine, presentato il 15 Giugno in una sede emblematica, la Loggia del Piazzale Michelangelo, una magnifica vista dall’alto su una Firenze che si inchina davanti ad un maestro d’arte del cesello, che darà il via alla presentazioni di nuovi prodotti silver ad un pubblico di vip, autorità, media, clienti, buyers e amici.

Un cocktail d'argento alla Loggia del Piazzale Michelangelo, il cocktail Renassaince, Rinascimento, servito per tutta la stagione estiva de La Loggia in calici creati per Brandimarte dalla Moleria Locchi, e sullo sfondo, verso una Firenze incantata, la musica del famoso dj Gian Nobilee.

E’ la prima volta nella storia della kermesse fiorentina che un marchio di argento è il tema di un evento in calendario di Pitti Immagine Uomo, ma oggi Brandimarte è anche questo: uscire dai canoni tradizionali dell’argento per diventare innovazione.

E mentre Pitti Immagine si conferma sempre più una global platform per importanti aziende e gruppi internazionali del fashion la bellezza di Firenze risiede proprio nell’armonia di contrasti che animano le strade fiorentine, in questo evento cult mondiale, che si conferma come evento di vera comunicazione per sottolineare come il fashion e l’artigianato di alto livello siano strumenti alla portata di tutti, trasformandoli in messaggio culturale.




Leggi per intero >
Clicca sui numeri per scorrere le news
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 -
AVANTI >
Prenota Degustazioni
Cerca il tuo vino
per territorio, caratteristiche e prezzo

Aziende Vinicole

ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News Wine
Le Manzane Natale 2017: il Prosecco Docg che aiuta i disabili
Enartis presenta Zenith: la rivoluzione nella stabilizzazione del vino
CONSORZIO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANOPiero di Betto nominato Presidente
SILVER COCKTAIL BRANDIMARTEAlla Loggia di Piazzale Michelangelo 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo
MARGHERITA PELLEGRINI CANTINIERE DELLANNOConsorzio Vino Nobile di Montepulciano
Wine World
TOP WINE DALLARGENTINADa oggi in Italia su buenowine.com
OFFERTA VINI INTERNAZIONALIPromozione BuenoWine
LA PREGIATA UVA MALBECUn vitigno importante con spiccate caratteristiche
VINI UNICIBueno Wine seleziona i migliori vini dal mondo
I VINI ARGENTINI CRESCONO E si fanno apprezzare nel mondo
Le cantine
#BEVISORDO A COLLISIONIIl 13 Luglio 2017
SORDO VINIGrande successo per levento I Fantastici 8 Cru di barolo 2013
CANTINE LA PERGOLA: da Moniga del Garda (BS) la sfida bio di un nuovo brand da 300 mila bottiglie
ROSE 2012 DI BARONE PIZZINIMiglior metodo classico Bio dItalia
 DI KANDINSKY LA LIMITED EDITION DE LA GROLA 2013 DI ALLEGRINIIl Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo al Vinitaly per la presentazione ufficiale
Enologo e agronomo
Passaporto genetico dei principali vitigni autoctoni Italia
In breve:Vino In Purezza
Roberto Cipresso
Luca DAttoma
Asso Enologi
Salute e benessere
UVA DENTRO E FUORI LA SPAAlto Adige. Autunno in bellezza con i trattamenti all’uva di Terme Merano
VINO E BENESSERETutto il buono del vino
VINO & SALUTELassociazione che promuove la ricerca scientifica sugli effetti benefici del vino.
Piante Resistenti a Malattie Fungine: Meno Anticrittogamici in Vigna
Solo in Ottobre: l’Uva Fresca di Vendemmia   SCOPRI LOFFERTA
Wine style
CANTINE ENOTECHE E VINERIECome risparmiare con la tipografia online
VACANZA ENOGASTRONOMIA IN UMBRIAWine Break destate a Torgiano
CONCORSO FOTOGRAFICO PIACENZA DOROLeccellenza in uno scatto
A SPASSO PER ROMAGirovagando con gusto
INTERVISTA A ALESSANDRA CONFORTIL’importanza della comunicazione nel settore vitivinicolo
Guide
PRESENTATA A BERGAMO LA NUOVA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLILa nuova edizione della guida Oro
TUTTE LE NOVIT DELLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLI 2016A Siena svelati i prestigiosi Sole
I SUPER TRE STELLE 2016 PREMIATI DALLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLIEcco i vini
LA GUIDA SUL LAMBRUSCO86 schede con i migliori vini le analisi sensoriali immagini e dati tecnici di produzione
Slow Food presenta: Il Vino Quotidiano
Fiere & eventi
Fieragricola Enovitis in Campo fa già il Pieno di IscrizioniGrande Partecipazione ai Convegni
Main Event Cocktail Show alla sua terza edizione stupisce ancoraAl via la seconda giornata di Food&Wine in Progress
MAIN EVENT COCKTAIL SHOWIn occasione di Food&Wine in Progress a Firenze Stazione Leopolda
ORTE IN CANTINAPercorso itinerante tra specialità locali e vini di qualità
FOOD AND WINE IN PROGRESSAlla Stazione Leopolda la Terza Edizione
Ristoranti
RISTORANTE AL CAPITELLOL’eccellenza dai sapori naturali
A FIRENZE CUCINA ETRUSCADai lampascioni al garum
OSTERIA DE LORTOLANORicercatezza delle Materie Prime e Alta Qualità a Due Passi dal Duomo
TAVERNA ANGELICAAutenticità e Cortesia nel Cuore di Roma
TRANI LA CENA DEI COLORILa primavera servita a tavola
Compro e vendo
VENDESI Azienda Gaiole in Chianti
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. PPEI000053
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. CSDT000345
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. RPDT000448
VENDESI Azienda agricola Grosseto - COD. RSDT000473
Il ricettario
PASTA FRESCA ALLE ROSOLINE DI CAMPOPerfetto abbinamento con Prosecco Superiore DOCG
BISTECCA ALLA FIORENTINA E CHIANTIUno dei piatti più famosi al mondo unito ad un grande vino
VIN BRULEPreparazione e Storia
Torta Ubriaca con Cioccolata e Vino Rosso
Orzotto con pere e radicchio rosso affogato al Vino Rosso
Arte Wine
A Firenze il Chianti Classico Colle Beretoe l’EnoArte di Elisabetta Rogai brindano alla tecnologia della nuova Classe A della GMG Mercedes
ELISABETTA ROGAI A MILANORassegna Cibum Nostrum
ENOARTE E LA PUGLIAAl Gourmettino l’Osteria Contemporanea di Domenico Cilenti
QUATTRO VINI DI SIENA PER ELISABETTA ROGAIL’artista fiorentina dipinge anche con il vino del territorio senese il Drappellone del Palio dell’Assunta
DIPINGERE COL VINO?Adesso è un film-documentario su Arianna Greco
Enoteche
ENOTECA PROVINCIALE DEL TRENTINODegustazione di vini salumi e formaggi
ENOTECA VINCANTO MilanoZuppa di cipolle di Isabella
ENOTECA PALAZZO PICCOLOMINI SIENANel 1987 ho ideato a Siena Le Bollicine primo bar à vin della città del Palio.
ENOTECA REGIONALE EMILIA ROMAGNAdal 1970 per difendere i vini del territorio Emiliano
ENOTECHE ITALIANE IN RETEComunicazione tra le enoteche italiane i produttori di vino ed il numeroso pubblico di internet.
Vini Italiani
NOCCHINO E FOGLIA TONDA DI PODERE EMAUn viaggio fra i sapori della Toscana
IL SOLE DEI TEMPIDa Massucco un vino da provare
IL VINO PI PREZIOSODalle Cantine Ravazzi agli amanti del buon vino
DIVINITYTutto il prestigio delle bollicine
IL BAROLOUn Nettare che Arriva dal Nebbiolo
Non solo vino
FENIMPRESE FIRENZE ADOTTA LA PIATTAFORMA DIGITALE FENPLACEPiattaforma digitale di comunicazione
RINASCE CON LA TERZA GENERAZIONE IL MARCHIO BRANDIMARTEGrazie alla nipote Bianca Guscelli
ACETO BALSAMICO DEL DUCA CELEBRA I 125 ANNI DI STORIABottiglia limited edition dal logo in lamina doro
RIVIERA GINDalla Romagna il primo e unico gin italiano prodotto con distillato di vino
FIRENZE ALLA SCOPERTA DEI SAPORI DELLA PUGLIAVenerdì 10 giugno al Ristorante Tosca