The wine italia, il nuovo modo di conoscere il vino. Testata giornalistica in corso di registrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti. TheWineItalia è un prodotto "Web Mouse Consulting Srl" Strada di Rovereta 42, 47891 Falciano (RSM), e-mail info@thewineitalia.com
Strip Sinistra
Strip Destra
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Condividi nei social network   
ARCHIVIO




Buona Pasqua

pubblicato il 30/03/2013 11:30:07 nella sezione "News Wine"
Buona Pasqua
La redazione di The Wine Italia augura a tutti i suoi lettori una Pasqua felice e ricca di serenità.

Vi aspettiamo da martedì 2 con nuove notizie e curiosità sul mondo del vino, continuate a seguirci.


Il Direttore responsabile

Alessandra Conforti
Leggi per intero >

"I 100 Sogni in Bottiglia" di Luca Gardini

pubblicato il 30/03/2013 11:25:27 nella sezione "News Wine"
I 100 Sogni in Bottiglia di  Luca Gardini
1. Champagne Dom Pérignon Rosé Vintage 2002 - Moët & Chandon
2. Romanée-Conti 2009 - Domaine de la Romanée Conti
3. Musigny Grand Cru 2010 - Leroy
4. Barolo Monprivato Riserva Cà d’ Morissio 2004 - Mascarello Giuseppe e Figlio
5. Barolo Riserva Monfortino 2004 - Conterno Giacomo
6. Château Latour Pauillac 2010
7. Château d’Yquem Sauternes 2009
8. La Romanée Grand Cru 2010 - Domaine Liger-Belair
9. Chambertin Grand Cru 2010 - Domaine Armand Rousseau
10. Petrus Pomerol 2010
11. Montrachet Grand Cru 2010 - Domaine des Comtes Lafon
12. Musigny Grand Cru 2010 - Domaine Jacques-Frédéric Mugnier
13. Brunello di Montalcino Riserva 2006 - Fattoria Poggio di Sotto
14. Barbaresco Crichët Pajé 2002 - Roagna - I Paglieri
15. Château Haut-Brion Blanc Graves 2010
16. Champagne Egly-Ouriet Brut Tradition Grand Cru 2002
17. Chambertin Clos de Bèze 2009 - Domaine Prieuré Roch
18. Meursault-Perrières Premier Cru 2010 - J.-F. Coche-Dury
19. Barolo Cà Mia 2008 - Brovia
20. Hermitage Rouge 2009 - Domaine Jean-Louis Chave
21. Amarone della Valpolicella Classico 2003 - Quintarelli Giuseppe
22. Barbaresco Asili 2009 - Bruno Giacosa
23. Châteauneuf-Du-Pape 2007 - Château Rayas
24. Château Cheval Blanc Saint-Émilion 2010
25. Champagne Bollinger Vieilles Vignes Françaises 2002
26. Trebbiano d’Abruzzo 2007 - Valentini
27. California Santa Cruz Mountains Monte Bello 2009 - Ridge Vineyards
28. Port Vintage 2007 - Quinta Do Noval
29. Taurasi Radici Riserva 2005 - Mastroberardino
30. Shiraz Hill of Grace 2007 - Henschke
31. Chambertin Grand Cru 2010 - Domaine Trapet Père & Fils
32. Bonnes Mares Grand Cru 2010 - Domaine G. Roumier
33. Chevalier Montrachet Grand Cru 2010 - Domaine Leflaive
34. Château Lafleur Pomerol 2010
35. Chevalier Montrachet Grand Cru 2010 - Domaine d’Auvenay
36. Clos de la Roche Grand Cru 2010 - Domaine Dujac
37. Château Léoville Las Cases Saint-Julien 2010
38. Le Pergole Torte 2008 - Montevertine
39. Grands Echezeaux 2010 - Dominique Laurent
40. Ermitage Rouge L'Ermite 2009 - M. Chapoutier
41. Furstentum Gewürztraminer Sélection de Grains Nobles 2010 - Domaine
Weinbach
42. Barolo Riserva Vigna Elena 2006 - Cogno
43. L’Ermita Priorat 2008 - Alvaro Palacios
44. Oreno 2010 - Tenuta Sette Ponti
45. Pahlmeyer Merlot Napa Valley 2009
46. Bolgheri Sassicaia 2010 - Tenuta San Guido
47. Barolo Gavarini Chiniera 2008 - Elio Grasso
48. Pingus Ribera del Duero 2009 - Dominio de Pingus
49. Vecchio Samperi Ventennale - De Bartoli
50. Côte Rôtie Côte Brune 2009 - Domaine Jamet
51. Barolo Brunate-Le Coste 2008 - Giuseppe Rinaldi
52. Wehlener Sonnenuhr Riesling Auslese Goldkapsel 2010 - Joh. Jos. Prüm
53. Amarone della Valpolicella 2006 - Dal Forno Romano
54. D’Alceo 2008 - Castello dei Rampolla
55. Brunello di Montalcino Cerretalto 2006 - Casanova di Neri
56. Richebourg Grand Cru 2010 - Domaine Anne Gros
57. Côte-Rôtie La Belle Hélène 2009 - Michel & Stéphane Ogier
58. Griotte-Chambertin Grand Cru 2010 - Claude Dugat
59. Meursault-Charmes 2010 - Domaine Roulot
60. Giulio Ferrari Riserva Del Fondatore 2001 - Ferrari
61. Château Canon-La-Gaffelière Saint-Émilion 2010
62. Montrachet Grand Cru 2010 - Domaine Bouchard Père & Fils
63. Brunello di Montalcino Riserva 2005 - Soldera - Case Basse
64. Sassella Riserva Rocce Rosse 2001 - Ar.Pe.Pe.
65. Syrah Cailloux Vineyard Walla Walla Valley 2009 - Cayuse Vineyards
66. Chianti Classico Riserva Il Poggio 2007 - Castello di Monsanto
67. Châteauneuf-du-Pape Réserve des Célestins 2007 - Henri Bonneau
68. Chablis Grand Cru Clos 2009 - Domaine François Raveneau
69. Saumur-Champigny Le Bourg 2009 - Clos Rougeard-Foucault
70. Vitovska 2009 - Vodopivec
71. Meursault Premier Cru La Goutte d’Or 2010 - Domaine Arnaud Ente
72. Brunello di Montalcino Riserva 2006 - Tenuta Greppo - Biondi-Santi
73. Gattinara Riserva 2006 - Travaglini
74. Brauneberger Juffer Sonnenuhr Riesling Trockenbeerenauslese 2008 - Fritz Haag
75. Siepi 2010 - Castello di Fonterutoli - Mazzei
76. Château Léoville Barton Saint-Julien 2010
77. Gevrey-Chambertin Premier Cru Clos Saint-Jacques 2010 - Domaine Sylvie Esmonin
78. Altenberg de Bergheim Grand Cru 2008 - Marcel Deiss
79. Vin De Constance 2006 - Klein Constantia
80. Il Caberlot 2008 - Podere Il Carnasciale
81. Vinha Velha Vintage Port 2009 - Quinta de Vargellas - Taylor
82. Duemani Cabernet Franc 2010 - Duemani
83. Niederhäuser Hermannshöhle Riesling Auslese 2010 - Dönnhoff
84. Vernaccia di Oristano Antico Gregori - Contini
85. Barolo Riserva 2005 - Borgogno
86. Barbaresco Martinenga 2009 - Tenute Cisa Asinari dei Marchesi Grésy
87. Savagnin Les Vignes de Mon Père 2002 - Jean François Ganevat
88. Barolo Bussia 2008 - Parusso
89. Barolo Bussia 2008 - Prunotto
90. Il Pollenza 2009 - Il Pollenza
91. Cornas Reynard 2010 - Thierry Allemand
92. Willamette Valley Pinot Noir Homer 2010 - Shea Wine Cellars
93. Malbec Río Negro Valley 2009 - Bodega Noemia de Patagonia
94. Chardonnay Rarità 1999 - Cantina Terlano
95. Masseto 2009 - Tenuta dell’Ornellaia
96. Passito Secco dell’Isola d’Ischia - Giardini Arimei
97. Loibner Grüner Veltliner Vinothekfüllung Smaragd - Weingut Knoll 2010
98. Beaux Frères Pinot Noir 2010 - The Beaux Frères Vineyard
99. Pétalos Bierzo 2010 - Descendientes de José Palacios
100.Cornish Point Pinot Noir Central Otago 2009 - Felton Road

Leggi per intero >

Fra i 100 Migliori Vini del Mondo 37 Sono Italiani

pubblicato il 30/03/2013 11:20:33 nella sezione "News Wine"
Fra i 100 Migliori Vini del Mondo 37 Sono Italiani
Secondo la classifica dei 100 migliori vini al mondo di Luca Gardini pubblicata su "Panorama" lo scorso 28 Marzo, ben 37 sono vini italiani.
Al primo posto in assoluto lo Champagne Dom Pérignon Rosé Vintage 2002 - Moët & Chandon. Seguono al secondo e terzo posto il Romanée-Conti 2009 - Domaine de la Romanée Conti e il Musigny Grand Cru 2010 - Leroy. L'Italia fa il suo ingresso al quarto posto con un Barolo Monprivato Riserva Cà d’ Morissio 2004 - Mascarello Giuseppe e Figlio e al quinto sempre con un Barolo, questa volta il Barolo Riserva Monfortino 2004 - Conterno Giacomo. A seguire nella graduatoria troviamo il Brunello di Montalcino Riserva 2006 - Fattoria Poggio di Sotto e ancora Amarone, Barbaresco, Trebbiano d'Abruzzo, Bolgheri Sassicaia, Gattinara e molti altri.
Leggi per intero >

Pasqua: Menù Tradizionali ma Cuochi al Passo coi Tempi

pubblicato il 30/03/2013 10:53:51 nella sezione "News Wine"
Pasqua: Menù Tradizionali ma Cuochi al Passo coi Tempi
di Alessandra Conforti per The Wine Italia

Dopo il Natale anche la Pasqua si prospetta "magra" per gli italiani che sembra festeggeranno a casa rinunciando al ristorante e alle vacanze ma soprattutto riscoprendo i piatti tradizionali e, diciamocelo, la bellezza di cucinare insieme. Perché in Italia non c'è niente di più tradizionale che ritrovarsi in cucina con mamme e nonne fra farina, uova e formaggio! Ciò non significa però che gli italiani siano poco "tecnologici", grazie alla diffusione di smartphone e tablet ricette e consigli sono sempre a portata di clic. tantissime le app dedicate al mondo enogastronomico, dai blog ai libri di cucina tutto è facile e veloce.
Fra le app più scaricate quella del blog
Giallo Zafferanoma ce n'è per tutti i gusti, vi consigliamo anche L'Antro dell'Alchimistama basta cercare per trovare mille ricette. Per tutti gli enoappassionati che cercano il giusto vino da abbinare ai piatti tipici invece c'è da sbizzarrirsi. A partire dalle "classiche" come "I Vini di Veronelli" o "Vini d'Italia" fino a "My Sommelier" il sommelier portatile che si scarica gratuitamente sugli smartphone Android, Windows e Apple, a "Vivino" che riconosce per voi le etichette e molte altre. Insomma tutti alla ricerca di tradizione ma con un pizzico di innovazione!
Leggi per intero >

Rocco Siffredi tutto l'Erotismo del Vino

pubblicato il 30/03/2013 10:26:57 nella sezione "News Wine"
Rocco Siffredi tutto lErotismo del Vino
Anche Rocco Siffredi, celebre attore del cinema hard internazionale, si è dato al vino. "Rocco, Non Solo Magnum" è il nome del prodotto uscito dalla collaborazione con l'ex pilota di F1 Jarno Trulli già produttore di vino. Un nome che vuole giocare sulle dimensioni... della bottiglia, ovviamente! Scherzi a parte il vino prodotto dai due vip si basa su uve di Montepulciano d'Abruzzo e verrà presentato in anteprima a Vinitaly.
"Il vino – ha spiegato l'attore - ha un legame profondo l'erotismo e con la persona giusta è in grado di creare l'atmosfera perfetta per una serata divertente. L'Abruzzo é la mia terra d'origine e Jarno è un caro amico, che produce vini ottimi e che, con la giusta ironia, si è prestato a produrre questa nuova etichetta con il mio nome".
La produzione dell'etichetta è solo parte di un progetto commerciale più ampio di Rocco Siffredi che, nei prossimi mesi, aprirà a Budapest il "Rocco's World Caffe",che diventerà sicuramente un locale cult per gli amanti del genere.
Leggi per intero >

PUGLIA,CONTINUA PER TUTTO IL 2013 FORMAZIONE ASSOPROLI

pubblicato il 29/03/2013 11:06:15 nella sezione "Non solo vino"
PUGLIACONTINUA PER TUTTO IL 2013 FORMAZIONE ASSOPROLI
BARI, 28 MAR - La formazione offerta da Assoproli Bari per gli addetti ai lavori (giornate informative e corsi professionali) e per quanti vogliono avvicinarsi alla cultura del'olio extravergine d'oliva (corsi di avvicinamento) continuera' per tutto il 2013. Assoproli - e' detto in una nota della societa' cooperativa agricola - punta cosi' a diffondere la cultura dell'olio tra i consumatori, informare sulla produzione e formare gli operatori e produttori nelle province di Bari e Bat, grazie ai corsi ed alle giornate organizzati nel'ambito delle attivita' del Programma Reg. CE 867/08.

Tra i corsisti dell'annualita' appena conclusasi ci sono anche il Comune di Canosa, il Gruppo d'acquisto solidale e l'associazione biologi pugliesi, interessati ad informarsi sulla qualita' dell'olio extravergine Terra di Bari, sulle fasi di produzione di quello che e' un simbolo del territorio e, di tutta la regione, l'olivo e l'olio. Particolare interesse ha avuto il corso teorico pratico sulla 'potatura di produzione' dell'olivo tenuto da Salvatore Camposeo, docente della facolta' di agraria di Bari in cui ad un modulo prettamente teorico si e' associato una dimostrazione pratica in campo. ''Sono molto soddisfatto del successo ottenuto dai corsi - spiega il Presidente di Assoproli Bari, Francesco Guglielmi - perche' la partecipazione di piu' di 700 persone manifesta un crescente interesse per una delle principali risorse agricole del nostro territorio: l'olio extravergine e per la sua produzione. Per questo continueremo, incrementando il piu' possibile la frequenza di tutti i percorsi formativi gia' accessibili a quanti lo richiedono''.


(Fonte
ANSA)

Leggi per intero >

Franciacorta da Vinitaly Guarda Oltreconfine A Nuovi Mercati

pubblicato il 29/03/2013 10:50:22 nella sezione "News Wine"
Franciacorta da Vinitaly Guarda Oltreconfine A Nuovi Mercati
Lo scorso 28 Marzo al 31° piano di Palazzo Pirelli,è stata presentata la collettiva lombarda che parteciperà a Vinitaly, alla presenza del Presidente della Giunta regionale lombarda Roberto Maroni e dell'Assessore all'Agricoltura Gianni Fava.
Franciacorta anche quest’anno aderirà all'evento con una rappresentanza significativa della realtà che, sempre più, viene descritta e studiata come caso d’eccellenza nel panorama vitivinicolo internazionale. Saranno 66 le aziende presenti che ‘firmeranno’ la primavera in questa 47° edizione dell’evento veronese e che proporranno in degustazione le loro migliori etichette delle tipologie Brut, Satèn, Rosé, Pas Dosé, oltre a Millesimati e Riserve, raccontando l’impegno e la passione che caratterizza il proprio vino, diventato ormai l’icona dei brindisi più esclusivi.

“Dopo un anno intenso ma ricco di grandi soddisfazioni, ripartiamo entusiasti da Vinitaly con ambiziosi obiettivi, soprattutto oltreconfine – spiega Maurizio Zanella, Presidente del Franciacorta. – Durante il Prowein di Düsseldorf, nei giorni scorsi abbiamo posto le basi per nuovi contatti e prospettive concrete di sviluppo. Vinitaly ci offrirà l’occasione per consolidare il nostro appeal sul mercato nazionale e per sedurre, con la qualità delle nostre produzioni, i numerosi operatori internazionali attesi”.

L’incidenza dell’export sul totale delle bottiglie vendute nel 2012 (13,85 milioni) è pari all’8%. Il principale mercato si conferma il Giappone, a seguire Germania, Svizzera e Nord America. Sbocchi interessanti si dimostrano Inghilterra e Nord Europa.

Alla manifestazione in programma dal 7 al 10 aprile 2013 presso Veronafiere, Franciacorta sarà presente all’interno del Palaexpo Stand B/C 14 (lato Nord, 2° piano) con 50 cantine (area Franciacorta) e con altre 16 presenti nei padiglioni esterni al Palaexpo.

In un’area espositiva interamente dedicata, Franciacorta celebrerà insieme a quanti sceglieranno di vivere ‘l’esperienza Franciacorta’, l’eleganza di un prodotto riconosciuto come uno dei più autorevoli ambasciatori del made in Italy e la bellezza di un territorio ricco di storia, cultura, tradizioni capaci di affascinare e coinvolgere ogni appassionato del ‘buon gusto’.

Quest’anno nella Sala riservata, allestita all’interno dell’area Franciacorta, si terranno eventi di particolare interesse, tra i quali due importanti appuntamenti su invito, organizzati dal Consorzio Franciacorta: lunedì 8 aprile alle ore 12.30 gli imprenditori di successo, che hanno investito nel mondo del vino, Ferruccio Ferragamo, Riccardo Illy, Oliviero Toscani e Maurizio Zanella si confronteranno raccontando le loro esperienze. Modererà Federico Quaranta, conduttore di Decanter-Radio2. A conclusione Stefano Cerveni, Chef stellato del Ristorante Due Colombe di Corte Franca (BS), delizierà i partecipanti con alcune creazioni culinarie abbinate al Franciacorta. Evento riservato alla stampa con accredito obbligatorio.
Martedì 9 aprile alle 12.30 si terrà invece l’evento gourmand dedicato agli abbinamenti delle tipologie Satèn e Pas Dosé in cucina, interpretati dal miglior Sommelier Italiano 2010 Nicola Bonera e da Vittorio Fusari, chef del ristorante Dispensa Pani e Vini di Adro (BS), da sempre attento sostenitore dei presidi Slow Food. Evento riservato alla stampa e agli operatori di settore con accredito obbligatorio.
Per concludere con stile, mercoledì 10 aprile, alle 13.00, Nicola Bonera presenterà la tipologia Franciacorta Rosé.

50 cantine presenti al Palaexpo nel padiglione Lombardia (lato Nord, 2° piano):
Antica Fratta, Az. Agr. Fratelli Berlucchi, Barboglio De Gaioncelli, Bariselli Gabriella, Barone Pizzini, Berlucchi Guido, Borgo La Gallinaccia, Bosio, Ca' Del Bosco, Camossi, Cantina Chiara Ziliani, Castello Bonomi, Castelveder, Clarabella, Colline Della Stella, Faccoli Lorenzo, Ferghettina, Il Mosnel, La Boscaiola, La Fiorita, La Montina, La Torre, La Valle, Lantieri de Paratico, Le Cantorie, Le Due Querce, Le Marchesine, Le Quattro Terre, Lovera, Marzaghe, Mirabella, Monzio Compagnoni, Pian Del Maggio, Plozza Ome, Quadra, Ricci Curbastro, Romantica, Ronco Calino, San Cristoforo, Santus, Solive, Tenuta Ambrosini, Tenuta Montedelma, Tenuta Moraschi, Torreggiani, Vezzoli Giuseppe, Az. Agr. Ugo Vezzoli, Vigna Dorata, Villa Franciacorta, Villa Crespia – Muratori

16 cantine presenti nei padiglioni esterni:
Bellavista Pad. 7 B3 - Bersi Serlini Pad. 6 E1 - Cascina San Pietro Pad. 7b G7 - Castel Faglia Pad. 5 E5 - Castello Di Gussago La Santissima Pad. 7 D5 Distillerie Franciacorta - Contadi Castaldi Pad. 7 B3 - Corte Aura Pad. 6 C6 - Derbusco Cives Pad. 7 B5 Cuzziol - Montenisa Pad. 7 D2 - Monte Rossa Pad. 6 B6 - Monzio Compagnoni Pad. 7 A3 Bolis E Pad. 4 A2 Qualità Club - Lo Sparviere Pad. 7b F4 Vintrading - Romantica Palaexpo Pad. Lombardia D11 Avanzi - Sullali Pad. 7 B5 Cuzziol - Uberti Pad. 7 B1 - Villa Crespia-Muratori Pad. 7 B5


Leggi per intero >

Arrivano gli agbot!

pubblicato il 29/03/2013 10:39:08 nella sezione "News Wine"
Arrivano gli agbot!
Con gli ag(ricoltural) (ro)bot il futuro scende in campo


All'inizio degli anni quaranta del secolo scorso, uno dei più grandi scrittori di fantascienza; Isaac Asimov, aveva immaginato le tre leggi fondamentali della robotica, che hanno ispirato romanzi e film sino ai giorni nostri. Tradotte nel mondo della Precision Agriculture, o dei robot agricoli (i cosiddetti agbot), suonerebbero più o meno così:

«(1) Un agbot non può recar danno a un agricoltore o una coltivazione né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, una coltura in campo riceva danno; (2) un agbot deve rispondere ai comandi impartiti purché questi non contravvengano alla prima legge; (3) un agbot deve mantenersi ben oliato e in massima efficienza operativa, purché questo non contrasti con la prima o con la seconda legge».

Se vi sembra una strana serie di precetti, avete ragione. Il motivo è che Asimov e gli altri, parlando di robot, avevano in mente il mito di Frankenstein, il mostro intelligente e fortissimo che dopo essere stato assemblato si ribellò al suo creatore; una storia tragica. Ma nel nostro caso siamo in tutt'altro contesto. Anzi, possiamo dire che proprio l'approccio "agrario" contribuisca a dipingere i robot con colori brillanti attribuendo loro attitudini positive. Stiamo infatti parlando di macchine intelligenti e fortissime, ma servizievoli e soprattutto utili.

Alcuni esempi già funzionanti

Arno Ruckelshausen dell'Università di Scienze Applicate di Osnabrück, in Germania, con il progetto BoniRob, ha realizzato un agbot che esprime perfettamente le tre abilità di base richieste a questi macchinari: navigare autonomamente (grazie a un sistema di precisione gps), interpretare lo scenario di fronte ad essi (sistema video e sensori), intervenire autonomamente per eliminare le erbacce, applicare sostanze chimiche o raccogliere la coltivazione. In particolare l'uso dell'erbicida è un punto di notevole interesse. La tecnologia messa a punto da Ruckelshausen per il BoniRob utilizza una specie di testina da stampante inkjet che consente di depositare il diserbante direttamente sulla pianta con un risparmio di circa l'80% di prodotto. Ecco un congegno con una elettronica e una meccanica di altissimo livello.

Ma anche per ciò che riguarda gli aspetti legati al software, i robot possono vantare risultati altrettanto spettacolari. Citiamo ad esempio una particolare architettura, chiamata Frobomind e definita "concettuale", implementata sulle macchine che derivano dall'iniziativa Fieldrobot.dk
www.fieldrobot.dk dell'Università del Sud Danimarca. Si tratta di un progetto centrato sulla creazione di un software open source che può essere utilizzato in piattaforme robotiche per l'agricoltura che utilizzano diversi sistemi operativi come: Linux, QNX, WinXP. Le applicazioni sono state rilasciate sotto varie licenze (commerciale, GNU Lesser General Public License, BSD o MIT). È un settore informaticoè piuttosto vivace e tutt'ora in pieno sviluppo.

Ci sono diversi robot, attualmente operativi, che utilizzano questa architettura software come l'AsuBot (Massey Ferguson Garden tractor) del 2012, che impiega per il posizionamento un sistema di navigazione a basso costo, basato su Real Time Kinematic (RTK) in unione con un gps e sensori che lo rendono autonomoUn altro ha il nome evocativo di Armadillo”(viene definito: Modularized tool carrier - strumento modulare per il trasporto), e consiste in due blocchi robotizzati indipendenti, con una piattaforma di connessione. Sembra una specie di catamarano capace di viaggiare per i campi. L'architettura è componibile e serve per garantire la massima dislocabilità e ampliare le possibilità di uso dell'agbot. Certo si tratta di prototipi ancora piuttosto sperimentali, ma molte importanti applicazioni sono a un passo. Pensiamo a quanto si gioverebbero di queste macchine, tutte le aziende le cui ordinarie operazioni di campo prevedono un alto apporto di mano d'opera.

La competizione con l'uomo

Intendiamoci, non è tutto oro ciò che luccica e i problemi legati all'impiego dei robot non mancano. Infatti non si tratta di problematiche unicamente di tipo agronomico o ingegneristico. Già intorno al 2003 si parlò del caso di un robot, utilizzabile per la raccolta dei meloni, che potenzialmente avrebbe potuto creare problemi per l'occupazione. Si chiamava Romper e derivava da un progetto sostenuto da un pool di grandi Enti di ricerca (Ben-Gurion University, Weizmann Institute of Science, Aro-Agricultural Research Organization, Purdue University). Al tempo, il prototipo causò degli attriti fra le aziende agricole israeliane e i raccoglitori arabo-palestinesi.

Perché questi sono i problemi che l'applicazione delle tecnologie robotiche possono innescare. Esse mettono in discussione la continuazione di consolidati rapporti di lavoro riguardanti manodopera scarsamente specializzata, che le macchine intelligenti tendono a sostituire.

Così, ben presto la raccolta di olive, di uva o di ortaggi potrebbe essere effettuata autonomamente, o quasi, da uno stuolo di agbot, cosa che cambierebbe il volto delle campagne, rimettendo in economia molte attività agrozootecniche oggi in declino e sul lastrico i (residui) lavoratori stagionali.

Giornate in campo

Che i robot stiano diventando rapidamente sempre più importanti. Lo mostra l'offerta nel web di eventi un po' bizzarri ma dal sapore avvenieristico. Prendiamo ad esempio il Field Robot Summer Course 2013 pubblicizzato su Fieldrobot.dk. Il lancio suona così: «... Perché sciupare le vostre vacanze estive a non fare nulla in spiaggia, quando potreste divertirvi un mucchio costruendo un robot agricolo per le produzioni biologiche insieme con gli altri studenti all'Università della Danimarca del Sud?». Il corso/laboratorio è gratuito per i giovani e offre emozioni tecnologiche in buona compagnia.

C'è poi anche un vero e proprio concorso robotico-agricolo a livello internazionale: il Field Robot Event.

Lo scorso anno si è tenuto a Venlo, in Olanda www.fieldrobot.nl richiamando un pubblico di appassionati tecnologi e agricoltori. Nel sito della manifestazione leggiamo che: «...Una nuova generazione di robot saranno presto in grado di svolgere una serie di compiti movendosi autonomamente fra file di piante, falciando, diserbando, somministrando i trattamenti antiparassitari e monitorando le patologie. Robot agricoli che lavorano in un campo da soli: il Field Robot Event dimostra che questo è possibile!».

L'undicesima edizione si terrà a Praga (http://katedry.czu.cz/en/kzs/home-1/), dal 27 al 29 Giugno 2013. Nel materiale pubblicitario. gli organizzatori richiamano intelligentemente il senso evocativo della stessa parola "robot", che sarebbe nata proprio in Cecoslovacchia, nel 1920, con la piece teatrale: "R.U.R - Rossumovi Univerzální Roboti - I robot universali di Rossum" del drammaturgo Karel Ĉapek (per l'esattezza qui non si parla di congegni meccanici ma di umanoidi costruiti in laboratorio, un po' come nel caso di “Frankenstein” di Mary Shelley).

Il comitato promotore della manifestazione invita alla partecipazione i team di robot designer e le loro “uniche creazioni”, che potranno esibirsi di fronte a una platea fatta di farmers e di tecnologi, disponibili per “…scambi di idee ed esperienze e la possibilità di successive collaborazioni”.

Il Field Robot Event è organizzato dal Dipartimento di Macchine Agricole dell'Università Ceca di Life Sciences, al quale, naturalmente, vanno i nostri migliori auguri.

Per finire, New Scientists, ci regala una interessante la carrellata di immagini sugli agbot, ben corredate da spiegazioni, dal titolo: " Robot come lavoratori agricoli nei campi".

Hortibot, SprayCell, MIT Robot Gardener, Robotic dairies, Vineyard bot, sono tutti prototipi di macchine che effettuano in campo diverse attività. Oltre a questa, sempre lo stesso editore alla pagina Nextbigfuture (prossimo, grandioso futuro) si premura di mostrarci un filmato che fa vedere un nutrito sciame di microrobot mentre si muovono, collaborando fra loro nella semina e fertilizzazione di una parcella sperimentale.

Gli agbot sostituiscono la forza bruta delle trattrici e dei loro organi lavoranti con la gentile precisione dei servomeccanismi. In questo modo disturbano al minimo il suolo e possono intervenire quasi chirurgicamente, ad esempio nella eliminazione delle erbacce, come solo l'intervento diretto dell'uomo sarebbe in grado di fare. Ci attendiamo quindi grandi innovazioni nei prossimi anni. Quella degli agbots è ormai una "mission possible".


(Fonte Il Sole 24Ore)

Raoul Ciappelloni, Terra e Vita
Leggi per intero >

Irvos, 30 cantine siciliane a Prowein 2013

pubblicato il 28/03/2013 17:33:43 nella sezione "Fiere & eventi"

Vinitaly: tasting, Venissa 2011 selezionato da Vouillamoz

pubblicato il 28/03/2013 17:31:11 nella sezione "Fiere & eventi"

Vota la Tua Destinazione Enoturistica

pubblicato il 28/03/2013 16:33:05 nella sezione "News Wine"

Strappo Soldera Consorzio Brunello

pubblicato il 28/03/2013 10:07:57 nella sezione "News Wine"
Strappo Soldera Consorzio Brunello
di Alessandra Conforti per The Wine Italia

Gianfranco Soldera ha dato le dimissioni dal Consorzio del brunello di Montalcino. L'imprenditore che era stato vittima, pochi mesi fa, di un atto vandalico da parte di un ex dipendente, sbatte la porta in faccia al Consorzio e se ne va con non poco rumore.
Su un'intervista apparsa sul Corriere della Sera Soldera attacca il Consorzio del Brunello accusandolo di avergli proposto una truffa (offrendo il vino dei soci da imbottigliare come suo) e di sfornare Brunello come se "moltiplicassero il pane e i pesci" rifacendosi allo scandalo di "Brunellopoli", che portò al sequestro di 10 milioni di bottiglie spacciate per Brunello di Montalcino.
Il Consorzio si difende dalle accuse spiegando in una nota come sia impegnato in studi che garantiscano la purezza del vino prodotto dai soci e precisando che non è mai stata proposta una truffa. Quando sembrava che l'intera produzione di Soldera fosse andata distrutta (oggi si parla di 7000 bottiglie per annata rimaste),i soci del Consorzio per esprimere solidarietà offrirono parte del loro vino a Soldera. Il noto viticoltore sembra avanzare anche dei dubbi riguardo al movente che avrebbe spinto l'ex operaio al gesto vandalico. Ribatte il Consorzio che "Soldera offende il territorio di Montalcino". fatto sta che dal mese di Marzo Soldera tornerà a produrre Brunello al di fuori del Consorzio.
Leggi per intero >

Per Pasqua Sempre in Meno al Ristorante

pubblicato il 27/03/2013 11:03:06 nella sezione "News Wine"
Per Pasqua Sempre in Meno al Ristorante
di Alessandra Conforti per The Wine Italia


Sempre meno gli italiani che per per le festività pasquali decideranno di mangiare al ristorante, in calo del 2,8% rispetto allo scorso anno. Pessimisti i ristoratori di Nord e Sud Italia, che sperano in almeno in una Pasquetta all'insegna della pioggia, più ottimisti invece i ristoratori del Centro che saranno aiutati dal turismo religioso nazionale e internazionale verso Roma e Firenze. Se i ristoratori piangono lacrime amare e sperano nel maltempo, c'è chi ha saputo cogliere l'occasione offrendo agli italiani, sempre più attenti al rapporto qualità -prezzo, una scampagnata con cestino fatto in casa. Molti agriturismi e cantine in tutta Italia offrono infatti cestini con prelibatezze e prodotti tipici accompagnati da corposi vini locali per una Pasquetta all'insegna del vivere sano.
Leggi per intero >

Vino: in Abruzzo 'bottaia' piu' grande centro-sud

pubblicato il 27/03/2013 10:39:52 nella sezione "News Wine"

Da Sud a Nord l'Italia in Tour con Streetfood

pubblicato il 26/03/2013 15:55:16 nella sezione "Fiere & eventi"
Da Sud a Nord lItalia in Tour con Streetfood
Dopo l'anteprima Streetfood di successo a “Degusto Novara” con chef stellati lo Streetfood Tour 2013 parte da Castiglion Fiorentino (Ar) per Pasqua e arriva a Porto Santo Stefano (Gr) nell'Argentario il 13 e 14 aprile per proseguire poi tra le conferme dello scorso tour 2012 in Piemonte e si aggiungono quest'anno le Marche con un evento nella via del Santuario di Loreto (An) dal 14 al 16 giugno. Si alza quindi la febbre per il cibo di strada, quello autentico proposto da Streetfood. A confermarlo sono le richieste di un sempre maggior numero di territori del nostro Stivale di ospitare la carovana dei sapori con il distintivo di qualità, originalità e tradizione riscontrabile nell'offerta di prodotti e nell'organizzazione generale.
Sempre presente la birra artigianale selezionata a marchio Streetfood prodotta nell'Amiata Grossetana. “Clara”: Una bionda stile Indian Pale Ale con lieviti selezionati e “Bruna”: una birra scura Stout corposa e dai sentori di caffé.
Leggi per intero >

Naturalmente Vino a Villa Favorita

pubblicato il 26/03/2013 10:56:18 nella sezione "Fiere & eventi"
Naturalmente Vino a Villa Favorita
Tutto pronto per il decennale del Salone dei Vini Naturali che si svolgerà dal 6 all'8 Aprile 2013 a Villa Favorita, una bellissima villa nel cuore del Veneto. In contemporanea con Vinitaly sarà offerto ai visitatori un articolato percorso di degustazione per approfondire o iniziare a conoscere i vini naturali.Quella di Villa Favorita è sicuramente la più importante manifestazione di vini naturali in Europa che riunisce viticoltori europei con l' obiettivo comune di condividere le tecniche e le esperienze per produrre vino in maniera naturale, sia in vigna che in cantina, e di divulgare la cultura del “terroir”.Durante la manifestazione sarà possibile incontrare e conoscere i produttori stessi, nonché acquistare direttamente dagli stessi il vino in degustazione. La manifestazione Villa Favorita nasce, quindi, come risultato naturale del crescente impegno per la diffusione di una nuova cultura del vino!
Leggi per intero >
Clicca sui numeri per scorrere le news
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8
Prenota Degustazioni
Cerca il tuo vino
per territorio, caratteristiche e prezzo

Aziende Vinicole

ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News Wine
Le Manzane Natale 2017: il Prosecco Docg che aiuta i disabili
Enartis presenta Zenith: la rivoluzione nella stabilizzazione del vino
CONSORZIO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANOPiero di Betto nominato Presidente
SILVER COCKTAIL BRANDIMARTEAlla Loggia di Piazzale Michelangelo 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo
MARGHERITA PELLEGRINI CANTINIERE DELLANNOConsorzio Vino Nobile di Montepulciano
Wine World
TOP WINE DALLARGENTINADa oggi in Italia su buenowine.com
OFFERTA VINI INTERNAZIONALIPromozione BuenoWine
LA PREGIATA UVA MALBECUn vitigno importante con spiccate caratteristiche
VINI UNICIBueno Wine seleziona i migliori vini dal mondo
I VINI ARGENTINI CRESCONO E si fanno apprezzare nel mondo
Le cantine
#BEVISORDO A COLLISIONIIl 13 Luglio 2017
SORDO VINIGrande successo per levento I Fantastici 8 Cru di barolo 2013
CANTINE LA PERGOLA: da Moniga del Garda (BS) la sfida bio di un nuovo brand da 300 mila bottiglie
ROSE 2012 DI BARONE PIZZINIMiglior metodo classico Bio dItalia
 DI KANDINSKY LA LIMITED EDITION DE LA GROLA 2013 DI ALLEGRINIIl Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo al Vinitaly per la presentazione ufficiale
Enologo e agronomo
Passaporto genetico dei principali vitigni autoctoni Italia
In breve:Vino In Purezza
Roberto Cipresso
Luca DAttoma
Asso Enologi
Salute e benessere
UVA DENTRO E FUORI LA SPAAlto Adige. Autunno in bellezza con i trattamenti all’uva di Terme Merano
VINO E BENESSERETutto il buono del vino
VINO & SALUTELassociazione che promuove la ricerca scientifica sugli effetti benefici del vino.
Piante Resistenti a Malattie Fungine: Meno Anticrittogamici in Vigna
Solo in Ottobre: l’Uva Fresca di Vendemmia   SCOPRI LOFFERTA
Wine style
CANTINE ENOTECHE E VINERIECome risparmiare con la tipografia online
VACANZA ENOGASTRONOMIA IN UMBRIAWine Break destate a Torgiano
CONCORSO FOTOGRAFICO PIACENZA DOROLeccellenza in uno scatto
A SPASSO PER ROMAGirovagando con gusto
INTERVISTA A ALESSANDRA CONFORTIL’importanza della comunicazione nel settore vitivinicolo
Guide
PRESENTATA A BERGAMO LA NUOVA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLILa nuova edizione della guida Oro
TUTTE LE NOVIT DELLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLI 2016A Siena svelati i prestigiosi Sole
I SUPER TRE STELLE 2016 PREMIATI DALLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLIEcco i vini
LA GUIDA SUL LAMBRUSCO86 schede con i migliori vini le analisi sensoriali immagini e dati tecnici di produzione
Slow Food presenta: Il Vino Quotidiano
Fiere & eventi
Nuovo Curatore per la Guida Oro VeronelliAndrea Alpi Responsabile Formazione
Fieragricola Enovitis in Campo fa già il Pieno di IscrizioniGrande Partecipazione ai Convegni
Main Event Cocktail Show alla sua terza edizione stupisce ancoraAl via la seconda giornata di Food&Wine in Progress
MAIN EVENT COCKTAIL SHOWIn occasione di Food&Wine in Progress a Firenze Stazione Leopolda
ORTE IN CANTINAPercorso itinerante tra specialità locali e vini di qualità
Ristoranti
RISTORANTE AL CAPITELLOL’eccellenza dai sapori naturali
A FIRENZE CUCINA ETRUSCADai lampascioni al garum
OSTERIA DE LORTOLANORicercatezza delle Materie Prime e Alta Qualità a Due Passi dal Duomo
TAVERNA ANGELICAAutenticità e Cortesia nel Cuore di Roma
TRANI LA CENA DEI COLORILa primavera servita a tavola
Compro e vendo
VENDESI Azienda Gaiole in Chianti
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. PPEI000053
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. CSDT000345
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. RPDT000448
VENDESI Azienda agricola Grosseto - COD. RSDT000473
Il ricettario
PASTA FRESCA ALLE ROSOLINE DI CAMPOPerfetto abbinamento con Prosecco Superiore DOCG
BISTECCA ALLA FIORENTINA E CHIANTIUno dei piatti più famosi al mondo unito ad un grande vino
VIN BRULEPreparazione e Storia
Torta Ubriaca con Cioccolata e Vino Rosso
Orzotto con pere e radicchio rosso affogato al Vino Rosso
Arte Wine
A Firenze il Chianti Classico Colle Beretoe l’EnoArte di Elisabetta Rogai brindano alla tecnologia della nuova Classe A della GMG Mercedes
ELISABETTA ROGAI A MILANORassegna Cibum Nostrum
ENOARTE E LA PUGLIAAl Gourmettino l’Osteria Contemporanea di Domenico Cilenti
QUATTRO VINI DI SIENA PER ELISABETTA ROGAIL’artista fiorentina dipinge anche con il vino del territorio senese il Drappellone del Palio dell’Assunta
DIPINGERE COL VINO?Adesso è un film-documentario su Arianna Greco
Enoteche
ENOTECA PROVINCIALE DEL TRENTINODegustazione di vini salumi e formaggi
ENOTECA VINCANTO MilanoZuppa di cipolle di Isabella
ENOTECA PALAZZO PICCOLOMINI SIENANel 1987 ho ideato a Siena Le Bollicine primo bar à vin della città del Palio.
ENOTECA REGIONALE EMILIA ROMAGNAdal 1970 per difendere i vini del territorio Emiliano
ENOTECHE ITALIANE IN RETEComunicazione tra le enoteche italiane i produttori di vino ed il numeroso pubblico di internet.
Vini Italiani
NOCCHINO E FOGLIA TONDA DI PODERE EMAUn viaggio fra i sapori della Toscana
IL SOLE DEI TEMPIDa Massucco un vino da provare
IL VINO PI PREZIOSODalle Cantine Ravazzi agli amanti del buon vino
DIVINITYTutto il prestigio delle bollicine
IL BAROLOUn Nettare che Arriva dal Nebbiolo
Non solo vino
FENIMPRESE FIRENZE ADOTTA LA PIATTAFORMA DIGITALE FENPLACEPiattaforma digitale di comunicazione
RINASCE CON LA TERZA GENERAZIONE IL MARCHIO BRANDIMARTEGrazie alla nipote Bianca Guscelli
ACETO BALSAMICO DEL DUCA CELEBRA I 125 ANNI DI STORIABottiglia limited edition dal logo in lamina doro
RIVIERA GINDalla Romagna il primo e unico gin italiano prodotto con distillato di vino
FIRENZE ALLA SCOPERTA DEI SAPORI DELLA PUGLIAVenerdì 10 giugno al Ristorante Tosca