The wine italia, il nuovo modo di conoscere il vino. Testata giornalistica in corso di registrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti. TheWineItalia è un prodotto "Web Mouse Consulting Srl" Strada di Rovereta 42, 47891 Falciano (RSM), e-mail info@thewineitalia.com
Strip Sinistra
Strip Destra
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Condividi nei social network   
ARCHIVIO




Arianna Greco per "Battiti Divini"

pubblicato il 27/06/2013 16:31:27 nella sezione "Fiere & eventi"
Arianna Greco per Battiti Divini
Torre Lapillo: Domenica 30 giugno "BATTITI DIVINI” asta di beneficenza a favore di Legambiente con la presenza dell'Enopittrice Arianna Greco




Affacciati su un panorama mozzafiato della terrazza della torre fortificata di Torre Lapillo, il 30 giugno si terrà un’asta di beneficenza in favore di Legambiente e delle sue attività del Centro di Educazione Ambientale, strumento operativo della Riserva.


Per l’occasione, importanti aziende vinicole di Puglia, Basilicata e Calabria metteranno a disposizione bottiglie oramai introvabili che verranno battute all’asta dall’attore Antonio Stornaiolo alla presenza del giornalista Enzo Del Vecchio.


In questo splendido contesto impreziosito dall’esposizione delle opere della famosa Enopittrice Arianna Greco, dipinte con vino al posto dei tradizionali colori, l'Artista Salentina, dopo aver girato l'Italia, terra' un "live" della sua Arte Enoica, inebriando e incuriosendo i presenti. Saranno presenti anche alcune opere di Luisa Quarta e Liliana Liverani e interverrà il jazz dall’atmosfera inconfondibile di Raffaele Casarano.





La manifestazione è stata organizzata da Assoenologi Puglia, Basilicata e Calabria in collaborazione con Associazione Donne del Vino Puglia e Confindustria Lecce e con il patrocinio dell’Assessorato alle Risorse Agricole e Forestali della Regione Pugliaper proseguire il processo di valorizzazione del territorio salentino. Un’azione che si inserisce nel programma di azioni della Carta Europea per il Turismo Sostenibile sottoscritta dai Parchi del Salento e certificata da Europark.





In quest’occasione sarà “LA TRIGLIA DI PORTO CESAREO” a essere la protagonista della serata, futura DOP, sarà interpretata ai fornelli dagli Chef di Relais La Fontanina di Ceglie Messapica.



Leggi per intero >

Franciacorta e "La Versiliana" Insieme per un'Estate di Fascino e Cultura

pubblicato il 27/06/2013 16:23:15 nella sezione "Fiere & eventi"
Franciacorta e La Versiliana Insieme per unEstate di Fascino e Cultura
Firenze, 26 giugno – Dopo aver affascinato Bari e Milano, il Festival Franciacorta fa tappa per il quarto anno in Versilia dove, già dal 17 giugno, ristoranti, enoteche e wine bar della Versilia, organizzano ogni sera aperitivi, cene e degustazioni dedicate alle varie tipologie di Franciacorta, che termineranno venerdì 28 giugno.



L’evento dedicato all’eleganza e al buon gusto, tipici del Franciacorta, sarà preludio della stagione culturale della Versiliana, la manifestazione più rinomata e apprezzata della Versilia, in Italia e all’estero. L’appuntamento è per sabato 29 giugno all’interno della storica Villa La Versiliana a Marina di Pietrasanta, dove 23 aziende produttrici proporranno in degustazione coadiuvati dai Sommelier Ais Toscana le loro etichette delle tipologie Brut, Pas Dosé, Satèn, Riserve e Millesimati, accompagnate dai sapori di quattro ‘isole del gusto’: fritti d’autore, l’angolo del casaro, gli affettati della tradizione franciacortina, le crudité di pesce.



“Il Festival Franciacorta in Versilia è un appuntamento immancabile nella nostra programmazione – spiega Maurizio Zanella, presidente del Consorzio Franciacorta. Ogni anno ritroviamo quel fascino e quella bellezza che fanno da contesto ideale per il nostro vino e per la cultura della qualità che proponiamo con passione ed entusiasmo. Ecco perché la Versilia e la sinergia con la Versiliana. Il Franciacorta, infatti, come La Versiliana, si propone quale pura sintesi di un territorio, di una storia e di persone autentiche che raccontano, con eleganza, la qualità assoluta ad ogni livello”.



Come ogni anno, il ‘tour’ del Festival Franciacorta attraversa tutto lo ‘Stivale’. Nel 2013 Bari è stata la prima tappa, poi Milano, ora la Versilia, il 28-29 settembre apriranno le porte le cantine in Franciacorta, seguirà Torino il 14 ottobre e infine Roma il 18 novembre. L’obiettivo in ogni tappa sarà incontrare amici, appassionati di vino e tutti coloro che vorranno scoprire in un solo calice tutta la passione del Franciacorta.



“E’ veramente un grande onore ospitare il Festival Franciacorta - commenta Dianora Poletti, presidente della Fondazione La Versiliana - un evento prestigioso con il quale siamo certi di dare il migliore benvenuto alla stagione degli eventi culturali che qui saranno di casa nei mesi di luglio e agosto. Poiché la cultura del buon bere e l’eleganza del Franciacorta si sposa alla perfezione con i nostri ambienti, sono certa che il Festival sarà ancora una volta un momento di grande piacevolezza con cui brindare all’estate. Il mio ringraziamento va al Presidente Zanella per aver scelto ancora la Versiliana e la Versilia, e per aver rinnovato la volontà di stare al nostro fianco con il Franciacorta durante tutta l’estate”.





FESTIVAL FRANCIACORTA IN VERSILIA – 29 giugno 2013:



- Dalle 17.00 alle 18.00 l’ingresso sarà gratuito e riservato a stampa e operatori previo accreditamento all’indirizzo: eventi@franciacorta.net.

- Dalle 18.00 alle 22.00 le porte si apriranno anche al grande pubblico. Prezzo del biglietto al pubblico: 15 euro; Soci Fisar, Onav e Slow Food 10 euro; Soci AIS gratuito.



Nel corso dell’evento vi saranno due appuntamenti da non perdere:



- Alle ore 17.15 il seminario di approfondimento ‘Franciacorta Pas Dosè, naturale espressione del territorio’. La prenotazione è obbligatoria, contattare Segreteria AIS Toscana t. 055.8826803 oppure ass.toscana@aistoscana.it.

- Alle ore 18.30 si svolgeranno la finale e le premiazioni del Concorso Miglior Sommelier della Toscana 2013 - Premio Franciacorta.



Le 22 cantine presenti:

Antica Fratta, Azienda Agricola Fratelli Berlucchi, Bellavista, Berlucchi Guido, Bersi Serlini, Ca’ del Bosco, Castello Bonomi Tenute in Franciacorta, Castello di Gussago La Santissima, Contadi Castaldi, CorteBianca, il Mosnel, Lantieri de Paratico, Lo Sparviere, Mirabella, Montenisa, Monte Rossa, Ricci Curbastro, Riva di Franciacorta, Solive, Uberti, Vezzoli Giuseppe, Vezzoli Ugo, Villa Crespia - Muratori






Leggi per intero >

"Liguria da Bere" A La Spezia

pubblicato il 26/06/2013 21:04:00 nella sezione "Fiere & eventi"
Liguria da Bere A La Spezia
Dal 28 al 30 Giugno 2013 parte a La Spezia l'VIII edizione di "Liguria da Bere" la manifestazione che promuovere le eccellenze vitivinicole liguri. Bar e ristoranti del centro storico proporranno menu abbinati ai vini mentre tutti i negozi allestiranno le vetrine in tema con la manifestazione. A completare la manifestazione attraverso l' iniziativa "Adotta una Cantina" L'Enoteca Regionale della Liguria e l'AIS organizzeranno, presso il CAMEC, degustazioni guidate e dibattiti, con abbinamento di etichette liguri a piatti tipici.
Leggi per intero >

'Eatalyworld':

pubblicato il 25/06/2013 11:38:06 nella sezione "News Wine"
Eatalyworld:
Dovrebbe sorgere alle porte di Bologna 'Eatalyworld', in 80.000 metri quadrati nell'area del Caab, il centro agroalimentare alle porte della citta'. Meta' parco divertimenti, meta' fiera esposizione, 'Eatalyworld' ospiterebbe laboratori, ristoranti, negozi, rivendite, dimostrazioni, stalle, acquari, piccoli caseifici, distributori di caffe' e tutto in gestione alle aziende del territorio!

''Questo e' un miracolo che si puo' fare'' ha detto Oscar Farinetti patron del gruppo alimentare che ha fissatom per il 2015 la probabile data di apertura per questo progetto che dovrebbe attirare circa 10 milioni di turisti l'anno.
Leggi per intero >

In Francia il vino di qualità si vende in lattina

pubblicato il 25/06/2013 08:25:38 nella sezione "Wine style"
In Francia il vino di qualità si vende in lattina
Rivoluzione o semplice trovata di marketing dal successo tutto da valutare? È questo il dilemma da risolvere davanti a Winestar, etichetta di vino in lattina appena lanciata sul mercato in Francia. Non si tratta in realtà di una prima volta assoluta: ci sono già stati alcuni precedenti, tra cui il più noto (più per la pubblicità con una Paris Hilton poco vestita e coperta d’oro che per l’effettiva diffusione) è il prosecco tedesco Rich, che fece arrabbiare non poco i nostri produttori. Ma il tentativo francese offre qualche spunto in più di riflessione.
Leggi per intero >

Il Vino Incontra il Wedding

pubblicato il 24/06/2013 17:42:33 nella sezione "Fiere & eventi"
Il Vino Incontra il Wedding
Quello di Milano è certamente uno degli appuntamenti business più importanti del settore bridal e formal wear che anche
quest'anno aprirà i padiglioni di Fieramilanocity ai buyer e agli operatori del settore wedding di tutto il mondo dal 21 al 24 giugno.
Tra le novità che affiancheranno le sfilate di Alta Moda Sposa di Milano c'è la presenza di Wine&Wedding, brand italiano che
promuove le migliori strutture enoturistiche di alta gamma (wine resorts) e le migliori aziende di prodotti e servizi wedding in grado
di rappresentare l’Original Italian Style sui principali mercati esteri (Stati Uniti, Russia e Giappone). Notizia importante è che grazie al
binomio inedito lanciato dal brand Wine&Wedding, Fiera di Milano lo ha scelto come sponsor dell’esclusiva Vip Club, l’area riservata
ai buyer e alla stampa internazionale dove si potranno degustare i vini delle aziende vinicole proprietarie delle strutture ricettive:
Cuvée Brut di Bellavista, Toscana delle cantine Petra, Gavi di Gavi e Barbera Sovrana delle cantine Beni di Batasiolo, Brezza e
Torre di Giano di Lungarotti, Segreta bianco e rosso di Planeta, Leone e Lamuri delle tenute Tasca d'Almerita, il Rosso Terre
Aquilane e il Trebbiano d'Abruzzo di Masciarelli e l'Archineri Etna rosso di Pietradolce.
Un modo importantissimo e nuovo, questo, di espandere la cultura del vino italiano nel mondo, collegandolo al wedding di lusso.
Tutti gli ospiti di Sì SposaItalia Collezioni sono invitati a visitare lo stand Wine&Wedding (Pad. 3 - B07) per ritirare
gratuitamente la GuideBook 2013 all'interno della quale è raccontato tutto il mondo Wine&Wedding e sono presentate le strutture
del network: “Quello che ci preme sottolineare è come il fenomeno del Wedding Tourism sia un settore in crescita ed una valida
diversificazione per le aziende che operano nel mercato del Wedding & Honeymoon d’alta gamma – dice Giovanna Dello Iacono,
ideatrice e AD del brand – la qualità dei vini e della moda italiana è riconosciuta in tutto il mondo e registra, tra l'altro, trend positivi
soprattutto su mercati come Cina, India, Russia, Emirati Arabi e Brasile, paesi con economie in forte crescita che spingono in alto la
curva della domanda di prodotti Made-in-Italy e che costituiscono, naturalmente, il nostro target di riferimento”.
Oltre ai Wine Resorts, Wine&Wedding seleziona i migliori fornitori di prodotti e servizi wedding, leader nella propria
categoria e rappresentanti dell’Original Italian-Style, facendosi promotore di un progetto di network communication a livello
internazionale proponendo offerte su misura per un target consumer d'altissimo profilo.
La wedding factory all'estero segna infatti un trend in costante crescita e la moda di scambiarsi le fedi in una delle “città degli
innamorati” della Penisola è un sogno entusiasmante per moltissime coppie. Così, attraverso la GuideBook annuale, due
seguitissimi portali in inglese ed italiano aggiornati quotidianamente, due newsletter (business e consumer oriented) ed un
quotidiano lavoro di marketing e comunicazione, i più importanti brand del Made-in-Italy vengono proposti al pubblico
internazionale che trova così in Wine&Wedding un punto di riferimento ed una garanzia di trovare fornitori selezionati per garantire
un’esperienza al top.
Leggi per intero >

Arte, Poesia e Vino al Museo del Brunello

pubblicato il 24/06/2013 17:23:09 nella sezione "Arte Wine"
Arte Poesia e Vino al Museo del Brunello
A cura di Silvia Candido per The Wine Italia

Il sapore robusto, rosso rubino del Brunello di Montalcino lo conoscete già. Ma cosa sapete di questo vino? Sapevate che vino da Montalcino (solo molto dopo si chiamò “Brunello”) fu servito a Buckingham Palace già nel 1696? E che questo vino vanta molti primati italiani – e non tutti lusinghieri, come per esempio il primo scandalo vinicolo?
Forse, come molti, non lo sapevate. E proprio per questo è interessante andare alla Fattoria dei Barbi, a Montalcino, dove si trova il Museo del Brunello, che racconta la storia di questa preziosa bevanda.
Oltre alla storia del vino, fino alla fine di agosto il museo espone anche le opere dell’artista contemporanea Emma Salvati, nella mostra « Sogni e Visioni del mio TempoArte ».
I dipinti della Salvati sono frizzanti, un’esplosione di colori: rosa, verde, azzurro, giallo, arancione. Trasmettono freschezza e ottimismo. A volte sono figurativi; altre volte astratti; spesso tri-dimensionali, con bottoni, fatine, e bordi che sporgono – Emma li chiama « sculture appese ». Alcuni dipinti trattano di temi seri: le migrazioni, esplosioni di certezze interiori, le voci pretestuose che ti dicono di non seguire i tuoi sogni. Altri dipinti festeggiano la gioia di vivere: la magia della Val d’Orcia, con fatine appoggiate su verdi colline, o il vigore dell’arte contemporanea, rappresentato dallo champagne che spruzza da una bottiglia appena aperta.
Ma c’è di più. Ogni opera della Salvati è associata ad una poesia dalla raccolta « Universo di Emozioni » di Valtero Curzi. Vino, arte e poesia in un luogo magico… Talmente magico che Curzi, scoprendolo il giorno del vernissage, ha avuto una rivelazione : « La mia poesia era scritta per questo luogo. » E non gli si può dare torto: « Se tu vedessi/ quest’azzurro intenso/limitare i colli… » inizia una delle sue poesie, per concludere: « Se tu vedessi/quest’armonia quasi assurda,/ una pace profonda sentiresti nell’anima… ». La sua poesia, intima e introspettiva, prende una nuova dimensione, s’ingigantisce, nella magnifica cornice della Val d’Orcia.
Ma cos’hanno in commune il vino e l’arte? Perché esporre dipinti e poesie in un museo del vino? Secondo Emma, « il vino è arte. » Spiega che nel passato, le famiglie proprietarie rappresentavano la qualità della lavorazione della terra attraverso la qualità del vino, che è facilmente trasportabile ed esportabile. Quindi, in quanto rappresentazione, il vino era un oggetto d’arte.
Un’altra spiegazione – questa degli organizzatori, BG Events – è che questo è l’inizio di un modo diverso di divulgare l’arte contemporanea. Basta con le gallerie dove vanno solo pochi aficionados! Ora l’arte si trova in un posto che piace a tutta la famiglia, e ci si può finalmente inebriare insieme di vino, di arte e di poesia.


Museo del Brunello, Fattoria dei Barbi, Loc. Podernovi, 170 – 53024 Montalcino (SI)

Come arrivare:
Da Montalcino, seguire le indicazioni per Sant’Antimo. Dopo circa 4km svoltare sulla sinistra e seguire le indicazioni PODERNOVI.

Aperto tutti i giorni, 10.00/12.30 – 14.30/18.30

Costo: Intero 5€
(12-18 anni, studenti e pensionati: 3,50€)


Leggi per intero >

Marzabotto:Alla Ricerca di Sapori "Veri" con "InGiro"!

pubblicato il 24/06/2013 17:15:51 nella sezione "News Wine"
Marzabotto:Alla Ricerca di Sapori Veri con InGiro!
Sconto del 4% per i lettori di The Wine Italia

L’associazione culturale InGiro organizza un viaggio in Emilia alla ricerca dei prodotti di qualità di questo territorio: il viaggio porterà in una zona poco turistica, le colline intorno a Marzabotto nel Preappennino a circa 30 km da Bologna. Questa zona è caratterizzata da boschi misti e castagneti, vigne, prati e campi, ci crescono funghi, il prezioso tartufo bianco e vengono coltivati i marroni. Sarà un viaggio piuttosto "rustico": con un contadino ed il suo cane da tartufo si va alla ricerca del tartufo, cercando funghi e raccogliendo marroni, e di pomeriggio si cucina insieme alla nostra cuoca alcuni piatti regionali con questi tesori dell'autunno, ma anche i piatti classici dell’Emilia: tortellini, lasagna, crescentine, tagliatelle al ragù… Dopo il corso di cucina si mangerà in una bella casa di campagna davanti alla stufa che irradia un calore piacevolissimo.
Ma si mangerà anche in locali di buon livello e si andrà in Toscana per vedere la spremitura delle olive e degustare l’olio. Ovviamente non mancheranno le cantine. Il programma prevede la visita con degustazione in alcune piccole ed interessanti cantine dei Colli Bolognesi ed in Toscana. vino.
L'alloggio avviene in un agriturismo a Sasso Marconi e nell'agriturismo della nostra cuoca sulle colline di Marzabotto.
Il programma dettagliato di questo viaggio lo si può trovare
qui.
Oltre a questo viaggio l’associazione InGiro offre altri viaggi enogastronomici e culturali in altre regioni italiane: Toscana, Liguria, Veneto, Piemonte, Umbria. Quasi sempre si tratta di un mix tra camminate, visite dai produttori, degustazioni, corso di cucina. Sono sempre gruppi piccoli, tra 8 ed un massimo di 16 persone per favorire l’atmosfera amichevole, personale e piacevole nel gruppo.


InGiro Associazione culturale
Via Malfolle 9A
40043 Marzabotto (Bologna)


Leggi per intero >

Festival Franciacorta in Verislia

pubblicato il 20/06/2013 10:59:34 nella sezione "Fiere & eventi"

Vacanze Più Brevi ma Ai Piaceri della Tavola non si Rinuncia

pubblicato il 19/06/2013 12:15:39 nella sezione "News Wine"
Vacanze Più Brevi ma Ai Piaceri della Tavola non si Rinuncia
Gli italiani affrontano la crisi come possono e anche le vacanze, purtroppo, fanno parte della crisi. I soggiorni si riducono e se ormai i 15 giorni di relax sono un sogno di pochi privilegiati, anche la settimana sembra lasciare il passo a lunghi fine settimana.
Fra tanti sacrifici gli italiani però non sembrano voler rinunciare ai piaceri della buona tavola. Molti dichiarano che andranno in ferie alla ricerca di sagre paesane per scoprire prodotti tipici, molti sono quelli che secondo l'analisi di Coldiretti, riporteranno a casa olio, vino e prodotti alimentari tipici.

Leggi per intero >

Vinexpo: Dal Web Nuove Minacce a Vini Italiani

pubblicato il 19/06/2013 12:02:58 nella sezione "News Wine"
Vinexpo: Dal Web Nuove Minacce a Vini Italiani
L'agropirateria ha un'arma in piu', il web. E l'estensione dei nomi di domini di primo livello generico (ne esistono attualmente circa 20, alcuni dei quali estesissimi come ''.com'' e ''.ue'') preoccupa il comparto vino italiano.

A lanciare l'allarme, dalla platea del Vinexpo, e' il presidente di Federdoc Riccardo Ricci Curbastro, secondo il quale sarebbe ''una iattura un'apertura dell'Icann a nuovi domini come .wine, o peggio .prosecco e .chianti. Come Confederazione stiamo facendo opposizione - ha annunciato - perche' un produttore di cava spagnolo potrebbe acquistare un dominio .franciacorta e commercializzare prodotti d'imitazione del Made in Italy. E per il nostro settore del vino, che ha un buon nome sul mercato internazionale, cio' potrebbe costituire anche un rischio notevole, nel momento stesso in cui tali domini venissero messi a disposizione in esclusiva di singoli privati, e questi li vendessero, su base d'asta, a potenziali utenti neanche utilizzatori riconosciuti di vini a Denominazione, neanche produttori vitivinicoli''.

A scatenare l'allarme dei viticoltori italiani e' l'ICANN - Internet Corporation for ASSIGNED Names and Numbers, societa' americana di diritto privato incaricata di gestire i nomi dei domini, ha deciso recentemente di estendere i nomi dei domini di primo livello generico. L'obiettivo e' di permettere ad un privato, ad una societa' o ad un ente di registrare un indirizzo web specifico, sulla base della sua attivita'. Quattro dossier legati al settore vino sono stati deposti; tre imprese sono in concorrenza per gestire il ''.wine'' e una il ''vin''.

Le societa' selezionate, una volta autorizzate da ICANN, potranno commercializzare tali nomi di domini, permettendo ad individui privati o ad enti od organizzazioni di combinarli con un nome di dominio di secondo livello per degli indirizzi web personalizzati come, ad esempio''chianti.wine'', ''prosecco.vin'', ''rioja.wine'', ''champagne.vine'' ecc..

Non esistono, ad oggi, regole stringenti per la concessione dei domini legati a nomi di uso generico (wine o vin, appunto, ma anche food, book, pharma, cars, ecc.), ne' tanto meno procedure di obiezione, nel caso in cui gli stessi domini di primo livello vengano concessi dai loro titolari a privati/speculatori. Sarebbe possibile trovare ad esempio un indirizzo ''brunello.wine'' senza che il sito parli di vino, o che ne parli male, o che il titolare del sito non abbia alcun legame con il territorio di origine del famoso vino italiano.


Fonte
ANSA
Leggi per intero >

India apre a richieste Ue e taglia dazi al 40%

pubblicato il 18/06/2013 16:04:47 nella sezione "News Wine"

Previsto Calo del 6% nel Consumo di Vino

pubblicato il 18/06/2013 15:56:47 nella sezione "News Wine"
Previsto Calo del 6% nel Consumo di Vino
L’Italia oggi ha ceduto il secondo posto agli Stati Uniti (29 Milioni di ettolitri), incalzata dalla Germania (20 milioni) e soprattutto dalla Cina (17,8 Milioni), per la quale si prevede - entro cinque anni - un sorpasso nei confronti di Italia e Germania, si legge in un’analisi
WINE MONITOR – NOMISMA.


Nel 2012 i consumi di vino nel nostro Paese sono scesi fino a 22,6 milioni di ettolitri, il 62% in meno di venticinque anni fa e praticamente lo stesso quantitativo di quanto viene esportato annualmente dai produttori italiani (nel 2011 sono stati esportati 23,3 milioni di ettolitri di vino).

Indubbiamente la crisi del mercato interno ha influito su tale andamento, accentuandone la discesa. Basti pensare che nel 2012 le vendite di vino nel canale GDO – secondo i dati IRI, partner di Wine Monitor - sono diminuite in volume del 3,6% rispetto al 2011; anche il primo trimestre 2013 evidenzia un ulteriore calo (-7,5% sullo stesso periodo dell’anno precedente).



Ma attribuire solo alla recessione economica le cause di tale diminuzione sarebbe fuorviante. In realtà, sono anche fattori socio-culturali e demografici a determinare impatti più rilevanti sui consumi di vino, tanto da qualificare questo calo come strutturale.



Il grado di penetrazione dei consumi di vino tra la popolazione (con più di 11 anni) è pari oggiAggiungi un appuntamento per oggi al 52%. Rispetto a venti anni fa, tale incidenza è diminuita di circa 6 punti percentuali. Nel frattempo la popolazione è però aumentata: il calo nel numero assoluto dei bevitori di vino è stata quindi di ben 1,2 milioni di persone.



Consistente è stata la riduzione dei “bevitori quotidiani”, coloro cioè che consumano più di mezzo litro di vino al giorno. Questo segmento è infatti sceso in vent’anni da 4 a 1,3 milioni di consumatori.



La modalità di consumo quotidiano (in abbinamento al pasto) è tipica delle abitudini alimentari delle fasce di popolazione più anziane, tanto è vero che oggiAggiungi un appuntamento per oggi, di quei 1,3 milioni di “bevitori quotidiani”, oltre il 47% ha più di 60 anni.



Di conseguenza, la riduzione “fisiologica” (nel tempo destinata ad aumentare) di tali consumatori non è stata rimpiazzata da quelli più giovani.



Per capire meglio come si muoveranno i consumi di vino in Italia nei prossimi anni occorre considerare ulteriori fattori: invecchiamento generale della popolazione italiana, maggior attenzione alla salute e minor consumo di alcool. Già nel 2020 le persone con più di 65 anni rappresenteranno il 14,1% della popolazione italiana, contro il 12,3% attuale, mentre diventeranno il 20% nel 2065. Accanto a questa condizione vi è poi l’incremento degli immigrati (e, in particolare, di quelle etnie che per motivi religiosi non consumano vino): oggiAggiungi un appuntamento per oggi il loro “peso” è pari al 4,6% della popolazione ma nel 2020 la quota salirà al 7,3% per poi raddoppiare nel 2065 (14,1%).



Tenendo conto di questi fattori, Wine Monitor-Nomisma stima per il 2020 un ulteriore calo dei consumi di vino in Italia pari al -6,1% rispetto al 2012, per un livello complessivo di 21,2 milioni di ettolitri e di circa 34 litri pro-capite.

Un livello che, a parità di condizioni produttive ed importazioni (considerate come media dell’ultimo triennio) comporta necessariamente per mantenere l’equilibrio di mercato, uno sforzo aggiuntivo nei volumi esportati (+6,3%) o, in alternativa, una riduzione della produzione pari al 3% che, dal punto di vista strutturale, equivale ad espiantare circa 18.600 ettari o a chiudere 11.140 aziende viticole.



Pur essendo significativa la propensione all’export per le imprese medio-grandi (per alcuni produttori si supera il 90% del fatturato), non bisogna dimenticare come il mercato nazionale rappresenti ancora uno sbocco fondamentale per la sostenibilità delle aziende vinicole italiane. Una rilevanza che assume livelli ancora più elevati nel caso delle imprese piccole e piccolissime, dove le vendite sui mercati esteri sono ancora marginali o, in molti casi, inesistenti




Leggi per intero >

Francia:il "Terroir" del Vino Nobile Accorcia le Distanze

pubblicato il 17/06/2013 11:02:22 nella sezione "Fiere & eventi"
Francia:il Terroir del Vino Nobile Accorcia le Distanze
Il Maestro Enrique Mazzola, celebre “Ambasciatore del Vino Nobile”, porta la Docg toscana alla ribalta eleggendola partner ufficiale delle attività dell’Orchestra Nazionale francese “Ile de France”. E a Montepulciano il Vino Nobile incontra la musica del Cantiere Internazionale d’Arte


E’ pronta la trasferta del Consorzio del Vino Nobile alla volta di Bordeaux, dove dal 16 al 20 giugno i vini di Montepulciano saranno presentati al numeroso e qualificato pubblico del Vinexpo, tra gli eventi fieristici più importanti al mondo. Presso lo stand DE 135 (Hall 1), l’associazione dei produttori presenterà numerose etichette di Vino Nobile e Rosso di Montepulciano.



Un appuntamento immancabile questo, che va a rafforzare una presenza sempre più radicata dei vini di Montepulciano in Francia. Il Consorzio del Vino Nobile è infatti tra i partner ufficiali della stagione musicale di una delle orchestre nazionali di Francia più importanti (tra le prime dieci al mondo secondo la blasonata rivista Gramophone), la Orchestre National “Ile de France”, diretta dal 2012 dall’Ambasciatore del Vino Nobile, Enrique Mazzola. Grazie infatti al giovane musicista che a Montepulciano ha vissuto a lungo, tutte le attività dell’orchestra francese saranno accompagnate da momenti di degustazione a base dei vini di Montepulciano e di altri prodotti del territorio toscano.



«Essere ambasciatore del Vino Nobile è per me un onore – spiega Enrique Mazzola – e lo è ancora di più poter portare questo prodotto bandiera di Montepulciano in tutto il mondo». Dal 1999 al 2003 il Maestro Mazzola ha diretto il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano ed è in questa occasione che è scattato l’amore per il borgo rinascimentale toscano e il suo Vino Nobile del quale è ambasciatore dal 2009.



Enrique Mazzola è uno dei direttori d’orchestra più apprezzati al mondo. Italiano, di origini spagnole, il Maestro è riconosciuto dalla critica internazionale come uno dei direttori d’orchestra più dinamici del panorama contemporaneo della musica classica. Tra i suoi impegni più recenti, Mazzola vanta la direzione dell’Orchestra of the Age of Enlightenment della New Japan philarmonic, dell’Orchestra sinfonica di Taipei. Ha diretto opere con le più importanti orchestre dei teatri di tutto il mondo, dalla Scala di Milano, al Teatro Nazionale di Tokyo, passando per Berlino. Invitato ai principali festival musicali europei tra i quali quello di Aix en Provence, l’Opernfestspiele di Monaco di Baviera, il Festival di Radio France, la Biennale di Venezia e tanti altri.



Un modo per promuovere alternativamente il vino e il suo territorio, questo di sposare la musica classica, che il Consorzio conosce già da tempo. Una collaborazione forte con il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, l’evento musicale che con il 2013 toccherà la sua edizione numero 38, che negli anni ha portato il Vino Nobile ad essere un perfetto connubio con gli eventi musicali del programma. «Questa partnership con il Cantiere – spiega il presidente del Consorzio del Vino Nobile, Andrea Natalini – fa parte di quelle tante attività che il Consorzio condivide con il Comune di Montepulciano e con le realtà del territorio con l’intento di promuovere il vino imprescindibilmente da quello che è il suo contesto di origine». Proprio nei giorni scorsi questa collaborazione è stata rinnovata durante la presentazione della nuova edizione che si svolgerà dal 19 al 28 luglio.




Leggi per intero >

Ultima Tappa a Volterra per le Cene Galeotte con Dario Picchiotti

pubblicato il 17/06/2013 10:55:38 nella sezione "Fiere & eventi"
Ultima Tappa a Volterra per le Cene Galeotte con Dario Picchiotti
Sta per concludersi l'avventura di CENE GALEOTTE 2012-2013
www.cenegaleotte.it, iniziativa di solidarietà promossa dalla Casa di Reclusione di Volterra e Unicoop Firenze con la collaborazione del Ministero di Giustizia.

Ultimo appuntamento venerdì 28 giugno quando, ad affiancare i detenuti ai fornelli, guidandoli nella realizzazione di una cena speciale a base di pesce, sarà il giovane Dario Picchiotti, uno dei più promettenti chef emiliani e patron a Sacerno – piccola località alle porte di Bologna – della ANTICA TRATTORIA DI SACERNO.

Da sempre rinomata per la grande attenzione alla qualità e alla preparazione del pescato, l'Antica Trattoria di Sacerno ha dal novembre 2010 ricevuto nuova linfa dalla cucina creativa e mai scontata di Dario, attento a proporre inaspettate emozioni culinarie senza snaturare la materia prima, anzi esaltandola in ogni sua caratteristica. Ad affiancare i suggerimenti di un menu in continua evoluzione e tarato sulle disponibilità giornaliere, una cantina frutto della grande passione e competenza della sommelier Giada Berri, compagna di Dario anche nella vita: ricca varietà e conoscenza delle migliori cantine italiane e internazionali si mescolano all’amore per l’eccellenza e per la ricerca, particolari che hanno spinto l’Antica Trattoria di Sacerno a diventare Krug Ambassade solo pochi mesi dopo il cambio di gestione. Una tappa ormai obbligata nel panorama dell'eccellenza ristorativa del territorio.

Le portate saranno accompagnate nel bicchiere dai vini della TENUTA DELLE RIPALTE dell'Isola d'Elba e di GIORGIO MELETTI CAVALLARI di Bolgheri, entrambe in provincia di Livorno. Il ricavato della Cena Galeotta sarà come sempre devoluto alla campagna internazionale “Il cuore si scioglie onlus” che dal 2000 si impegna, insieme a Unicoop Firenze, per la realizzazione di progetti umanitari, in particolar modo per le adozioni a distanza.





Leggi per intero >

Lo Spazio Possibile dove l’arte diventa cibo.

pubblicato il 14/06/2013 22:32:12 nella sezione "Fiere & eventi"
Lo Spazio Possibile dove l’arte diventa cibo.
A cura di Silvia Candido per IlTempoArte.

Parte il 16 giugno il ciclo « Lo Spazio Possible » al Museo del Brunello: un progetto che abbina l’arte contemporanea con il cibo ed il vino. Apre il ciclo la mostra « Sogni e Visioni del moi TempoArte » dell’artista Emma Salvati.
L’intento è quello di rendere l’arte contemporanea accessibile a tutti, grandi e piccoli, abbinandola a cibo e vino, spettacolo e musica, poesia e convivialità, con intrattenimento per i bambini, in un evento famigliare ricco di sensazioni e emozioni.
Al centro della mostra allestita fino a fine agosto saranno i quadri di Emma Salvati – le sue « sculture appese » – lungo il percorso dedicato alla storia del Brunello di Montalcino.
Programma denso (e gratis) per il vernissage del 16 giugno: dall’aperitivo di benvenuto a mezzogiorno, al brunch a base di Brunello, formaggi e salumi locali, si passerà poi al « Food art lab » dove i bambini potranno divertirsi a creare arte con il cibo. Alle 15.30, la « Live Food Art Performance » vedrà l’artista Emma Salvati riprodurre in versione commestibile una delle sue opere: « Scorzette d’arancia su letto di Elettrotango con Salsa al Brunello ». Seguirà la presentazione del libro di poesie « Universo di Emozioni », di Valtero Curzi. Il vernissage concluderà alle 18.30 con la merenda « Mangiamo l’Arte », in cui il risultato della « Live Food Art Performance » sarà offerta indegustazione - un modo quasi rituale di appropriarsi dell’arte contemporanea, mangiandola.

Leggi per intero >
Clicca sui numeri per scorrere le news
1 - 2 - 3
Prenota Degustazioni
Cerca il tuo vino
per territorio, caratteristiche e prezzo

Aziende Vinicole

ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News Wine
Le Manzane Natale 2017: il Prosecco Docg che aiuta i disabili
Enartis presenta Zenith: la rivoluzione nella stabilizzazione del vino
CONSORZIO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANOPiero di Betto nominato Presidente
SILVER COCKTAIL BRANDIMARTEAlla Loggia di Piazzale Michelangelo 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo
MARGHERITA PELLEGRINI CANTINIERE DELLANNOConsorzio Vino Nobile di Montepulciano
Wine World
TOP WINE DALLARGENTINADa oggi in Italia su buenowine.com
OFFERTA VINI INTERNAZIONALIPromozione BuenoWine
LA PREGIATA UVA MALBECUn vitigno importante con spiccate caratteristiche
VINI UNICIBueno Wine seleziona i migliori vini dal mondo
I VINI ARGENTINI CRESCONO E si fanno apprezzare nel mondo
Le cantine
#BEVISORDO A COLLISIONIIl 13 Luglio 2017
SORDO VINIGrande successo per levento I Fantastici 8 Cru di barolo 2013
CANTINE LA PERGOLA: da Moniga del Garda (BS) la sfida bio di un nuovo brand da 300 mila bottiglie
ROSE 2012 DI BARONE PIZZINIMiglior metodo classico Bio dItalia
 DI KANDINSKY LA LIMITED EDITION DE LA GROLA 2013 DI ALLEGRINIIl Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo al Vinitaly per la presentazione ufficiale
Enologo e agronomo
Passaporto genetico dei principali vitigni autoctoni Italia
In breve:Vino In Purezza
Roberto Cipresso
Luca DAttoma
Asso Enologi
Salute e benessere
UVA DENTRO E FUORI LA SPAAlto Adige. Autunno in bellezza con i trattamenti all’uva di Terme Merano
VINO E BENESSERETutto il buono del vino
VINO & SALUTELassociazione che promuove la ricerca scientifica sugli effetti benefici del vino.
Piante Resistenti a Malattie Fungine: Meno Anticrittogamici in Vigna
Solo in Ottobre: l’Uva Fresca di Vendemmia   SCOPRI LOFFERTA
Wine style
CANTINE ENOTECHE E VINERIECome risparmiare con la tipografia online
VACANZA ENOGASTRONOMIA IN UMBRIAWine Break destate a Torgiano
CONCORSO FOTOGRAFICO PIACENZA DOROLeccellenza in uno scatto
A SPASSO PER ROMAGirovagando con gusto
INTERVISTA A ALESSANDRA CONFORTIL’importanza della comunicazione nel settore vitivinicolo
Guide
PRESENTATA A BERGAMO LA NUOVA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLILa nuova edizione della guida Oro
TUTTE LE NOVIT DELLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLI 2016A Siena svelati i prestigiosi Sole
I SUPER TRE STELLE 2016 PREMIATI DALLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLIEcco i vini
LA GUIDA SUL LAMBRUSCO86 schede con i migliori vini le analisi sensoriali immagini e dati tecnici di produzione
Slow Food presenta: Il Vino Quotidiano
Fiere & eventi
Nuovo Curatore per la Guida Oro VeronelliAndrea Alpi Responsabile Formazione
Fieragricola Enovitis in Campo fa già il Pieno di IscrizioniGrande Partecipazione ai Convegni
Main Event Cocktail Show alla sua terza edizione stupisce ancoraAl via la seconda giornata di Food&Wine in Progress
MAIN EVENT COCKTAIL SHOWIn occasione di Food&Wine in Progress a Firenze Stazione Leopolda
ORTE IN CANTINAPercorso itinerante tra specialità locali e vini di qualità
Ristoranti
RISTORANTE AL CAPITELLOL’eccellenza dai sapori naturali
A FIRENZE CUCINA ETRUSCADai lampascioni al garum
OSTERIA DE LORTOLANORicercatezza delle Materie Prime e Alta Qualità a Due Passi dal Duomo
TAVERNA ANGELICAAutenticità e Cortesia nel Cuore di Roma
TRANI LA CENA DEI COLORILa primavera servita a tavola
Compro e vendo
VENDESI Azienda Gaiole in Chianti
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. PPEI000053
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. CSDT000345
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. RPDT000448
VENDESI Azienda agricola Grosseto - COD. RSDT000473
Il ricettario
PASTA FRESCA ALLE ROSOLINE DI CAMPOPerfetto abbinamento con Prosecco Superiore DOCG
BISTECCA ALLA FIORENTINA E CHIANTIUno dei piatti più famosi al mondo unito ad un grande vino
VIN BRULEPreparazione e Storia
Torta Ubriaca con Cioccolata e Vino Rosso
Orzotto con pere e radicchio rosso affogato al Vino Rosso
Arte Wine
A Firenze il Chianti Classico Colle Beretoe l’EnoArte di Elisabetta Rogai brindano alla tecnologia della nuova Classe A della GMG Mercedes
ELISABETTA ROGAI A MILANORassegna Cibum Nostrum
ENOARTE E LA PUGLIAAl Gourmettino l’Osteria Contemporanea di Domenico Cilenti
QUATTRO VINI DI SIENA PER ELISABETTA ROGAIL’artista fiorentina dipinge anche con il vino del territorio senese il Drappellone del Palio dell’Assunta
DIPINGERE COL VINO?Adesso è un film-documentario su Arianna Greco
Enoteche
ENOTECA PROVINCIALE DEL TRENTINODegustazione di vini salumi e formaggi
ENOTECA VINCANTO MilanoZuppa di cipolle di Isabella
ENOTECA PALAZZO PICCOLOMINI SIENANel 1987 ho ideato a Siena Le Bollicine primo bar à vin della città del Palio.
ENOTECA REGIONALE EMILIA ROMAGNAdal 1970 per difendere i vini del territorio Emiliano
ENOTECHE ITALIANE IN RETEComunicazione tra le enoteche italiane i produttori di vino ed il numeroso pubblico di internet.
Vini Italiani
NOCCHINO E FOGLIA TONDA DI PODERE EMAUn viaggio fra i sapori della Toscana
IL SOLE DEI TEMPIDa Massucco un vino da provare
IL VINO PI PREZIOSODalle Cantine Ravazzi agli amanti del buon vino
DIVINITYTutto il prestigio delle bollicine
IL BAROLOUn Nettare che Arriva dal Nebbiolo
Non solo vino
FENIMPRESE FIRENZE ADOTTA LA PIATTAFORMA DIGITALE FENPLACEPiattaforma digitale di comunicazione
RINASCE CON LA TERZA GENERAZIONE IL MARCHIO BRANDIMARTEGrazie alla nipote Bianca Guscelli
ACETO BALSAMICO DEL DUCA CELEBRA I 125 ANNI DI STORIABottiglia limited edition dal logo in lamina doro
RIVIERA GINDalla Romagna il primo e unico gin italiano prodotto con distillato di vino
FIRENZE ALLA SCOPERTA DEI SAPORI DELLA PUGLIAVenerdì 10 giugno al Ristorante Tosca