The wine italia, il nuovo modo di conoscere il vino. Testata giornalistica in corso di registrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti. TheWineItalia è un prodotto "Web Mouse Consulting Srl" Strada di Rovereta 42, 47891 Falciano (RSM), e-mail info@thewineitalia.com
Strip Sinistra
Strip Destra
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Condividi nei social network   
ARCHIVIO




A SPASSO PER ROMA
Girovagando con gusto
lazio (roma) roma

pubblicato il 30/06/2014 16:31:22 nella sezione "Wine style"
A SPASSO PER ROMAGirovagando con gusto
Mercoledì 9 luglio alle 18.30 presso la libreria Arion Monti di Roma avrà luogo la presentazione di A spasso per Roma. Girovagare nei luoghi della Grande Bellezza e vantarsene al solo scopo di bere, mangiare e divertirsi di Laura Mancini, edito da Wingsbert House.

Con l’autrice, che per Aliberti editore ha già firmato la curiosa guida alla città di Roma (Roma underground), ci sarà Claudio Marotta, assessore alla cultura dell'VIII Municipio di Roma.

Questa volta un’opera ancora meno convenzionale: passeggiare per le strade di Roma, seguendo l’itinerario compiuto da Jep Gambardella nel film premio oscar La Grande Bellezza, non è mai stato così divertente e godibile.

Prendendo in mano il manualetto godereccio che si andrà a presentare, il lettore avrà due possibilità: la prima, quella di affidarsi ciecamente alla guida per puntellare con cinematografica solerzia i luoghi battuti dal protagonista, e una seconda, dedicata agli amanti di cibo, vino e divertimenti, che è quella di guardare ai luoghi cult del film cercandovi le osterie meno conosciute, le più romane e meno turistiche.

Una sorta di atmosfera infera e underground che porterà all’agognato pasto, al buon bicchiere di vino.

Una materia suburbana che non potrà non passare dal bar San Calisto, dalla giraffa della Basilica di Massenzio, dal tuffo di Mister Ok.

La passeggiata per i luoghi della grande bellezza diventa un pretesto per bere, mangiare e divertirsi, insomma.
Leggi per intero >

FOOD BLOG AWARDS 2014
Iscrizioni entro il 30 settembre: 10 categorie in gara

pubblicato il 30/06/2014 16:23:15 nella sezione "News Wine"
FOOD BLOG AWARDS 2014Iscrizioni entro il 30 settembre: 10 categorie in gara
Bloggers di tutta Italia armatevi e partecipate! Ritorna il Food Blogger Awards, l'iniziativa di Malvarosa Edizioni (www.malvarosaedizioni.it) che premia la comunicazione nell’universo web 2.0 e che da quest’anno vede la collaborazione della società di comunicazione dipunto studio (www.dipuntostudio.it).

Il Premio si rivolge a tutti i food blogger senza distinzione di sesso, età e provenienza: l'unico requisito richiesto è che il blog sia attivo da almeno un mese. La partecipazione al Premio è assolutamente gratuita ed iscriversi è davvero facile, bastano due semplici passi: inviare una mail e pubblicare una foto.

Ecco di seguito come fare per partecipare:

1) inviare una mail avente ad oggetto THE FOOD BLOG AWARDS 2014 all’indirizzo: amministrazione@malvarosaedizioni.it. La mail dovrà indicare: Nome del Blog; Nome del titolare del blog; Indirizzo email valido; Categoria per la quale ci si vuole candidare. 2) pubblicare sulla pagina fb di Malvarosa https://www.facebook.com/malvarosa.edizioni?ref=hl la foto che meglio rappresenta il vostro blog scrivendo nel post il nome del blog e la dicitura THE FOOD BLOG AWARDS 2014.

È possibile iscriversi entro e non oltre il 30 settembre 2014. Per ciascuna delle 10 categorie in gara saranno assegnati 2 premi: il Premio della Giuria tecnica (composta da giornalisti, esperti di comunicazione e dagli stessi organizzatori) e il Premio della Giuria popolare scelto sul gradimento espresso dagli utenti Facebook attraverso il LIKE entro e non oltre il 5 ottobre.

Le Categorie in gara sono 10:

DESIGN - miglior grafica del blog

FOOD PHOTOGRAPHY - miglior fotografia

COOKING BLOG – le migliori ricette in termini di fattibilità, originalità e veridicità

FOOD TRAVEL BLOG – le migliori recensioni di strutture ristorative

FOOD & FASHION – migliori accostamenti tra food e moda

SWEET FOOD – miglior blog incentrato su ricette di dolci

GREEN FOOD – miglior blog incentrato sulla cucina naturale

BABY FOOD – miglior blog contenente ricette per i bimbi

WINE & DRINK –miglior blog incentrato su vini e bevande

BEST WRITING – migliore scrittura 2.0
Leggi per intero >

VALTENESI
Riconoscimenti in crescita per la Doc a due anime
lombardia (brescia) puegnago sul garda

pubblicato il 27/06/2014 11:27:39 nella sezione "News Wine"
VALTENESIRiconoscimenti in crescita per la Doc a due anime
I progetti di ricerca e il rafforzamento dell’identità dettano l’agenda del Consorzio Valtènesi, reduce da una primavera ricca di importanti riconoscimenti tributati ai Chiaretti ed alle aziende del territorio. “Il mondo del vino ci sta aspettando e noi siamo pronti”-, ha detto il presidente Alessandro Luzzago all’assemblea dei soci.
"“La sfida del Valtènesi è ormai una realtà incontrovertibile: alla vigilia della quarta vendemmia, la denominazione è cresciuta non solo nei numeri ma anche nella considerazione di consumatori e opinion leader, che riconoscono ormai in modo sempre più diffuso le ragioni di una scelta e le prerogative di un territorio unico

Questo il messaggio lanciato dal presidente Alessandro Luzzago all’assemblea dei soci del Consorzio Valtènesi, convocata nei giorni scorsi nella sede di Puegnago del Garda (Bs). Dopo l’approvazione del bilancio 2013, il presidente ha ripercorso l’intensa attività consortile di questi primi sei mesi del 2014: un periodo caratterizzato da un consuntivo indubbiamente positivo, grazie anche ai numerosi riconoscimenti ottenuti dai Chiaretti e dalle aziende del comprensorio negli ultimi mesi.

I riconoscimenti

La serie positiva è cominciata ad aprile con il Concorso Enologico di Vinitaly, dove i Chiaretti di Citari (Desenzano) e Civielle (Moniga) hanno conquistato rispettivamente la Gran Medaglia d’Oro e il Bronzo nella categoria Vini Rosati; al Concours Mondial de Bruxelles 2014 è arrivato l’Oro per il Chiaretto dell’agricola Avanzi di Manerba, mentre il Terzo Concorso Enologico Nazionale dei vini Rosati di Otranto (245 cantine in concorso per un totale di 319 etichette) ha visto trionfare il Valtènesi Chiaretto Ca’ Maiol 2013 di Provenza (Desenzano) con l’Oro nella categoria principale (“Tranquilli Doc e Dop”), mentre a Civielle di Moniga è andato il bronzo con il Valtènesi Chiaretto Biologico Selene 2013. Il tutto mentre Mattia Vezzola, vicepresidente del Consorzio, ha vinto l’Oscar come Enologo dell’Anno agli Oscar del Vino organizzati come ogni anno a Roma dalla Fondazione Italiana Sommelier (Bibenda), piazzando fra le tre nomination per il miglior vino spumante il Brut Rosè Millesimato 2008 prodotto a Moniga nella sua azienda Costaripa. Il gran finale ad Italia in Rosa, dove il Valtènesi Chiaretto Roseri di Provenza ha vinto il Trofeo Pompeo Molmenti: erano in gara ben 24 Chiaretti che una settimana prima avevano ottenuto l’Eccellenza (punteggio di 85/100) al concorso enologico della Fiera di Polpenazze (Bs) su un totale di 30 campioni presentati.
"“Questi risultati dimostrano la progressiva maturazione di una nuova consapevolezza verso il percorso intrapreso dai produttori della Valtènesi – ha detto il presidente Luzzago -. C’è innanzitutto il riconoscimento ormai pieno di una vocazionalità storicamente provata alla produzione di rosè. Ma certo anche la scelta di identificare il vino con il nome del territorio si sta rivelando vincente anche sui mercati internazionali, che apprezzano non solo la qualità in ascesa dei nostri vini ma anche la semplificazione e la chiarezza impressa alle denominazioni

Da qui il Consorzio intende ora proseguire con un programma tutto all’insegna del potenziamento dell’identità.
"Dobbiamo operare per rafforzare ulteriormente la coesione fra i produttori, con l’obbiettivo di arrivare a parlare un solo linguaggio – ha concluso Luzzago-. Un importante passaggio sarà l’ormai prossimo posizionamento nei nostri comuni dei primi
cartelli che indicano la Valtènesi come territorio di produzione vitivinicola. Mentre sul fronte produttivo, in attesa a settembre dei nuovi rossi targati 2013, ci aspettiamo moltissimo dal progetto sulla caratterizzazione del Chiaretto che abbiamo intrapreso in collaborazione con il Centre du Rosè di Vidauban, in Provenza, attualmente il più importante centro di studi mondiale sui vini rosati. Anche da qui, ne siamo certi, arriveranno nuovi, importanti tasselli per la costruzione del Valtènesi del futuro

Leggi per intero >

BUONE WINE
Migliori vino dal mondo

pubblicato il 27/06/2014 11:01:55 nella sezione "Wine World"
BUONE WINEMigliori vino dal mondo
AC

Se il vino italiano non vi basta e volete affinare il vostro palato degustando ottimi vini provenienti dal mondo, il modo migliore è quello di collegarsi a
Bueno Wine. Uno degli ideatori del sito, Fabrizio Sciarrillo ci racconta cosa offre Bueno Wine:
"Il nostro sito offre l'opportunità di acquistare vini delle migliori cantine internazionali. In particolare i grandi vini di Argentina, Cile e Stati Uniti. Etichette premiate dalle migliori riviste di settore internazionali

Quindi possiamo dire che è un portale pensato e dedicato agli appassionati che desiderano arricchire la propria cultura e conoscenza nel mondo del vino. Un sistema semplice e veloce per ricevere i propri vini preferiti direttamente a casa o per fare un regalo d'eccezione per un'occasione importante. Attraverso Bueno Wine è possibile acquistare anche bottiglie singole e casse miste. Un ottima occasione per conoscere vini di altri mondi che ormai hanno raggiunto uno standard qualitativo eccellente.


Leggi per intero >

L'AMARONE GIRA LA SVEZIA IN MOTO
Masi on the road alla scoperta di nuovi abbinamenti
veneto (verona)

pubblicato il 27/06/2014 10:41:01 nella sezione "Wine World"
LAMARONE GIRA LA SVEZIA IN MOTOMasi on the road alla scoperta di nuovi abbinamenti
CA

L'idea è quella di promuovere l'Amarone in Svezia, on the road, con un giro in moto attraverso le città di Stoccolma, Vaxjo, Halmstad, Bastad, Torekov e Goteborg, abbinando il rosso della Valpolicella con i piatti tradizionali. L'avventura l'hanno vissuta Raffaele Boscaini (direttore Marketing Masi) e Andreas Karlsson (key account manager dell’importatore della cantina Philipsson Soderberg), che in sella alle loro Ducati hanno percorso 1427 chilomentri in 6 giorni. Portare un vino tipicamente italiano nei più rinomati ristoranti svedesi, e non solo, abbinandolo alle ricette proposte anche dalle trattorie più tradizionali, un'idea che ha portato l'Azienda Masi a promuovere i suoi prodotti in un mercato decisamente interessante.
Oltre alle cinque etichette di Amarone Masi proposti in degustazione anche altri vini rappresentativi della cantina come il Rosa dei Masi, il Trento DOC Bossi Fedrigotti, il Campofiorin e il Recioto Angelorum.
Leggi per intero >

BAROLO E BARBARESCO CONQUISTANO LA CINA
I vini del Piemonte puntano al mercato asiatico

pubblicato il 25/06/2014 11:23:10 nella sezione "News Wine"
BAROLO E BARBARESCO CONQUISTANO LA CINAI vini del Piemonte puntano al mercato asiatico
CA

Si è svolto ieri ad Alba (CN) il forum "Destinazione Cina" organizzato da Unicredit in collaborazione con il Consorzio I Vini del Piemonte, promosso per analizzare il dato di forte crescita delle esportazioni. +44% in tre anni con 1 miliardo e 600 milioni di litri venduti nel 2013, dato che ovviamente spinge le aziende ad investire ancora di più per l'export verso Pechino. la Cina d'altronde rappresenta uno dei mercati in più forte del mondo, presenta il più alto tasso di crescita rispetto ad altre economie avanzate ed emergenti ed è ormai diventata il secondo paese per incidenza sul PIL mondiale. Altro dato da tenere in considerazione è la grande predisposizione dei cinesi verso i prodotti italiani, un esempio su tutti, il mercato del vino in Cina sta superando quello del riso, elemento alla base della dieta cinese. Siamo quindi in un momento storico importante che deve essere preso al volo dalle aziende italiane che, però, hanno bisogno di qualcuno che le guidi e di partner capaci di fornire quel know out indispensabile per affrontare al meglio questo mercato.
L'Italia si conferma alla quinta posizione come esportatore di vino in Cina, ma è terzo per i vini imbottigliati e secondo per i vini frizzanti. I più conosciuti e amati? Barbaresco e Barolo che scavalcano Chianti e Brunello di Montalcino.

Leggi per intero >

BIRRAIO IN SALOTTO
Si conclude il 1 luglio il ciclo di incontri
lombardia (milano) milano

pubblicato il 25/06/2014 10:54:21 nella sezione "Non solo vino"
BIRRAIO IN SALOTTOSi conclude il 1 luglio il ciclo di incontri
Con il 1 luglio si chiude il primo ciclo di incontri #BirraioInSalotto che, dall’inizio dell’anno, ogni primo martedì del mese ha visto ospite a Baladin Milano un protagonista della più recente storia della birra artigianale italiana. Martedì 1 luglio a raccontarci un po’ di sé e un po’ delle sue birre ci sarà Valter Loverier del birrificio piemontese Loverbeer. Naturalmente c’è da aspettarsi una degustazione delle tre birre “made in” Marentino (Torino) scelte per l’occasione da Valter, e quindi la possibilità di berne e riberne una, ovvero quella disponibile per tutto il mese come “birra ospite” alla spina di Baladin Milano. A presentare Valter Loverier ci sarà anche Teo Musso. “Valter è “figlioccio” di Teo – aveva raccontato Lorenzo KUASKA Dabove nel corso della serata di presentazione “In Salotto con il Birraio” – perché si è innamorato della birra grazie a una birra che produsse da Teo ma che non venne mai commercializzata. Una birra rimasta un esperimento”. Se siete curiosi di saperne di più, di conoscere il birrificio Loverbeer, di scoprire perché le sue sono tra le birre italiane più celebrate in America e di ascoltare cosa hanno da raccontare Valter e Teo insieme, ci vediamo il 1 luglio.
E vi anticipiamo che non sarà un “addio” perché, considerato il successo di pubblico di queste serate, molto probabilmente si tratterà di un “arrivederci in autunno”.
Ricordiamo che la prenotazione ai Martedì con il Birraio non è obbligatoria ma è consigliata (tel. 02 6597758 ). Le serate non prevedono un costo d’ingresso. Le birre in degustazione sono offerte dai birrai ospiti. L’inizio è previsto per le ore 21.

Leggi per intero >

LANGHE E MONFERRATO PER UNESCO
Patrimonio dell'Umanità

pubblicato il 24/06/2014 10:56:23 nella sezione "News Wine"
LANGHE E MONFERRATO PER UNESCOPatrimonio dellUmanità
A cura di Alessandra Conforti

Se ne vociferava già da tempo e dal 22 giugno il territorio delle Langhe e del Monferrato sono stati dichiarati patrimonio dell'umanità.
"I paesaggi culturali vitivinicoli del Piemonte di Langhe-Roero e Monferrato sono una eccezionale testimonianza vivente della tradizione storica della coltivazione della vite, dei processi di vinificazione, di un contesto sociale, rurale e di un tessuto economico basati sulla cultura del vino. […] I vigneti di Langhe-Roero e Monferrato costituiscono un esempio eccezionale di interazione dell'uomo con il suo ambiente naturale: grazie ad una lunga e costante evoluzione delle tecniche e della conoscenza sulla viticoltura si è realizzato il miglior adattamento possibile dei vitigni alle caratteristiche del suolo e del clima, tanto da diventare un punto di riferimento internazionale. I paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato incarnano l'archetipo di paesaggio vitivinicolo europeo per la loro grande qualità estetica

Questi i motivi addotti dall'UNESCO per la sua decisione che ha portato l'Italia ad essere una delle più feconde nazioni al mondo per quanto riguarda i siti UNESCO, ben 50 infatti tra città e luoghi naturali, decretati
patrimonio dell'umanità. Dalla laguna di Venezia al centro storico di Firenze, dai famosi "Sassi di Matera" ai Trulli di Alberobello, passando per i Rolli di Genova e la Val d'Orcia, un viaggio sorprendente quello che attraversa la parte più bella dell'Italia, di un paese che tanto ha da offrire a chi sa apprezzarlo.
Leggi per intero >

VINO E OLIO BIOLOGICO
Legambiente premia i migliori
toscana (grosseto)

pubblicato il 23/06/2014 10:27:23 nella sezione "News Wine"
VINO E OLIO BIOLOGICOLegambiente premia i migliori
CA

Nell'edizione 2014 di "Rassegne degustazioni nazionali di oli e vini biologici' organizzata da Legambiente,i premiati hanno dovuto presentarsi bene anche nel rapporto qualità prezzo, negli abbinamenti, anche vegetariani e vegani e superare degustazioni alla cieca per evitare che la giuria restasse influenzata da marchio e provenienza dei prodotti.
Per quanto riguarda la 'Rassegna vini', la sono stati selezionati 20 riconoscimenti dalla giuria, spaziando fra bianchi, rossi giovani, rossi affinati, vini da dessert, spumanti e vini autoctoni, decretando per ogni categoria i migliori prodotti. Tre anche le targhe assegnate come 'Fedeltà', all'azienda che vanta più partecipazioni alla rassegna, 'Innovazione' e 'New entry' assegnata una delle nuove aziende partecipanti.
Una menzione speciale è stata, inoltre, attribuita ai prodotti dal miglior rapporto qualità/prezzo. La manifestazione, giunta quest'anno alla 24 esima edizione, si è svolta nel grossetano selezionando i migliori prodotti italiani per il 2014 con una giuria composta da esperti di settore.
Leggi per intero >

IL VINO PIU’ “NAZIONALE”
Per tifare Italia ai Mondiali 2014

pubblicato il 20/06/2014 11:23:53 nella sezione "News Wine"
IL VINO PIU’ NAZIONALE Per tifare Italia ai Mondiali 2014
Alessandra Conforti

Tutti in attesa del fischio di inizio della seconda prova degli Azzuri in Brasile. In tantissimi questa sera alle 18,00 si sintonizzeranno per vedere come andrà finire questa temuta partita con il Costa Rica che si giocherà all’Arena di Pernambuco a Recife. Ma l’orario questa volta è particolare, se la scorsa settimana abbiamo fatto le ore piccole per sostenere la nostra Nazionale, oggi la partita si giocherà quasi all’ora dell’aperitivo: un motivo in più per vederla in compagnia di un buon bicchiere di vino…rigorosamente italiano s’intende! E allora quale sarà il vino più nazionale di tutti? Difficile dirlo visto che l’Italia ha una tradizione alle spalle quasi unica nel suo genere e ogni zona è pronta a regalare un vino di ottima qualità. Tra i vini più conosciuti in tutti il mondo però spicca ad esempio il
Montepulciano d’Abruzzo quindi, cari amici abruzzesi, non mancate di gustarne qualche calice abbinato magari a un po’ di pizza con le sfrigole e qualche crostino alla chietena! Salendo verso l’Emilia Romagna invece ci viene subito in mente il Lambrusco un vino passionale come la regione che lo produce, ideale per accompagnare queste serate fra amici e tensione sportiva!!! Fra i toscanacci sicuramente il vino più “nazionale” e indicato per una serata all’insegna dello sport è il buonissimo Chianti, un nettare che si sposa sicuramente bene con ogni tipo di leccornia che questa bellissima regione può offrire e non dimenticate nel caso scegliate proprio il Chianti, di immortalarvi pubblicando la foto su Instagram con hashtag #chianticool !!! Ma ogni zona ha il suo vino, non possiamo qui menzionarli tutti ,a siamo sicuri che ogni italiano, questa sera, sceglierà di tifare Italia con il suo vino preferito, mangiando i prodotti della nostra terra perché questo è il più bel modo di sostenere la Nostra Italia!

Leggi per intero >

INTERVISTA A ALESSANDRA CONFORTI
L’importanza della comunicazione nel settore vitivinicolo

pubblicato il 19/06/2014 19:04:18 nella sezione "Wine style"
INTERVISTA A ALESSANDRA CONFORTIL’importanza della comunicazione nel settore vitivinicolo
A cura di Cassandra Lessim

Quanto è importante la comunicazione oggi nel settore vitivinicolo e quale è il modo giusto per farla, quali sono gli interlocutori giusti e come comunicare al meglio? Sono solo alcune delle domande che probabilmente ogni azienda vitivinicola si pone ogni giorno. Abbiamo provato a parlarne con Alessandra Conforti, giovane giornalista toscana che ha unito la sua passione per la comunicazione a quella per il vino, facendone parte del suo lavoro.
"Alessandra raccontaci la tua esperienza nel mondo del giornalismo

Devo confessare che non sono una di quelle persone che nasce con l’idea di fare un determinato lavoro, io ci sono arrivata per gradi. Ho sempre avuto un’innata predisposizione alla scrittura e fin da piccola ho sempre pensato che avrei fatto un lavoro che mi permettesse di scrivere. Inoltre sono una persona molto curiosa. Leggo tantissimo e cerco di essere sempre informata su quello che succede nel mondo, sempre cercando di formare un mio pensiero critico, senza fermarmi alle apparenze. Il giornalismo armonizza tutte queste cose! All’ultimo anno di università, in quel periodo della vita in cui si cerca di trovare la propria strada – con un po’ di paura su cosa succederà poi - , contattai un giornale locale e mi proposi per una collaborazione. Inviai un articolo, lo pubblicarono e da lì iniziò tutto. Successivamente decisi di farne una vera e propria professione, mi sono iscritta all’ordine ed eccomi qua.
"E il mondo vitivinicolo?

Possiamo dire che è un’altra passione?! Sono nata e cresciuta in una zona con una grande tradizione vitivinicola, nel sud del Chianti, a un passo da Montepulciano, dalla Val d’Orcia e da Montalcino. Uno dei miei primi lavori come giornalista poi è stato quello di press office per una importante cantina della zona di Montepulciano. Da lì è nato un amore per questo mondo e per le sue contraddizioni che mi hanno portato, con alcuni colleghi, ad aprire un portale sul mondo del vino, The Wine Italia.
"È difficile lavorare in questo settore?

Nel vino o nel giornalismo in generale? Non importa, la risposta è la stessa: abbastanza! Oggi purtroppo chiunque si definisce un giornalista o un esperto di comunicazione, sembra quasi che basti saper scrivere per fare questo lavoro e, in un certo senso, tutti sanno scrivere. Purtroppo però non tutti sanno farlo al meglio, non tutti si impegnano per migliorare e crescere e questo crea grossi problemi. Quello della comunicazione, in ogni campo, non è un settore semplice. È importante essere sempre al corrente delle nuove tecnologie, individuare le migliori strategie, saper osservare i grandi e serve molta umiltà, oltre alla fortuna di incontrare persone più esperte disposte a insegnarti i “trucchi del mestiere”. Nel vino poi tutto si acuisce perché è un campo particolare, dove occorrono anche altre competenze che comunque si acquisiscono con l’esperienza e la passione.
"Quanto è importante la comunicazione nel settore vitivinicolo?

Importantissima come in ogni settore. È importante comunicare il proprio lavoro e far conoscere la qualità e il valore aggiunto dei propri prodotti altrimenti si rischia di rimanere fermi in un mondo in continua evoluzione.
"Quali sono i segreti di una buona comunicazione?

Oggi principalmente la cosa più importante è essere presenti. Sembra una banalità ma con l’avvento di internet, dei social network e dei nuovi media non è così facile perché tutti hanno, potenzialmente, uno spazio e le informazioni sono davvero tantissime. Oggi quindi è essenziale un lavoro continuativo attraverso articoli, comunicati, newsletter, gestione dei social e così via per poter uscire dalla massa e farsi conoscere.

Leggi per intero >

LANDS PEOPLE WINE
La Puglia e l'arte

pubblicato il 19/06/2014 18:08:50 nella sezione "Arte Wine"
LANDS PEOPLE WINELa Puglia e larte
La Puglia e' la regione del Negroamaro, del Nero di Troia e del Primitivo. Vitigni secolari e dal gusto inconfondibile. Nasce per tutte le Eccellenze pugliesi una splendida pubblicazione fotografica "Le Puglie, storie di terre e vini" del celebre autore Andrea Zanfi, edito da Salvietti & Barabuffi Editore. Una narrazione visiva degli splendido momenti di vita quotidiana di importanti realtà vitivinicole pugliesi. A rendere unica quest'opera la narrazione dello scrittore, l'obiettivo fotografico di Claudio Brufola e la splendida copertina di Arianna Greco. E' stata proprio questa a colpire la mia attenzione tanto da incuriosirmi a sfogliare il libro e a fare ricerche sulle altre opere di questa favolosa pittrice del vino.
Tre donne dipinte con tre diversi vitigni: sensuali, belle di una bellezza forte e quasi irreale. Una splendida presentazione che invita anche un profano ad aprire e sfogliare questa maestosa creazione e così si scoprono le foto, quegli scatti rubati al quotidiano. Affascinanti, piacevoli da osservare nei minimi dettagli.
Questi stessi scatti costituiscono l'allestimento della Mostra Fotografica "Lands people Wine" allestita ad Eataly Roma, scenario, il 23 giugno, della presentazione del Libro in presenza del fotografo, dell'autore e dell'editore e, speriamo, anche della pittrice!
Leggi per intero >

W L’ARTE VIVA
Eredi Chiarini, Elisabetta Rogai e Adriano Bimbi
La moda incontra l’ arte
toscana (firenze) firenze

pubblicato il 18/06/2014 10:30:07 nella sezione "Arte Wine"
W L’ARTE VIVAEredi Chiarini Elisabetta Rogai e Adriano BimbiLa moda incontra l’ arte
"Un incontro con i protagonisti dell’arte contemporanea, all’insegna del bello e del gusto che pulsano di vita: Eredi Chiarini incontrano Elisabetta Rogai e Adriano Bimbi dal 16 al 19 giugno davanti alle vetrine del negozio di via Roma, a Firenze

L’arte sarà appunto “viva” perché arriva in strada e lì si intreccia alle vite degli altri. L’arte è rinascita, è movimento, è riscoperta, è materiale in trasformazione come lo è l’installazione creata con materiale di recupero; rete metallica e tondini di ferro serviti ai carpentieri per costruire case e marciapiedi, oggi si sono trasformati in scrigno e proteggono qualcosa di prezioso. L’arte a disposizione di tutti, come racconta il messaggio ai piedi dell’installazione “… tutto è stato posto qui per il beneficio di tutti...” attribuita ai nativi americani studiati da Edmund Murphy (1917-2002, sacerdote americano) nel libro Wisdom Literature (letteratura della saggezza). Una frase nata nel 1981 e citata da Mattew Fox (frate domenicano espulso dall’ordine nel 1993 e definito da Ratzinger pericoloso e fuorviante) nel suo libro In Principio era la Gioia.

Ecco dunque gli artisti scelti da Eredi Chiarini per il connubio tra arte e moda:

Il 18 giugno sarà presente la pittrice Elisabetta Rogai che propone l’uomo di-vino: la sua EnoArte, la tecnica di dipingere usando il vino al posto dei tradizionali colori, viene delineata per l’occasione sulla figura maschile, declinata in tre stili di moda differenti pur restando fedeli al “figurativo informale” della Rogai.

Il giorno successivo tocca ad Adriano Bimbi con il suo clochard “Seba” da “Puzzo Cane”, un “Ultimo” che riposa a suo agio in una dormeuse (che accoglieva Paolina Bonaparte del Canova), a simboleggiare la libertà, l’eleganza e la bellezza interiore e anche l’ardire presente in ogni uomo a prescindere dal livello sociale di primo o ultimo.

Quell’eleganza e quello stile profondo che solo Eredi Chiarini hanno e che imprimono a tutte le loro collezioni da molte generazioni .

Leggi per intero >

NASCE OLIVARTE
Il giusto equilibrio tra modernità e tradizione

pubblicato il 18/06/2014 10:19:45 nella sezione "Non solo vino"
NASCE OLIVARTEIl giusto equilibrio tra modernità e tradizione
Olivarte è una giovane azienda ma con una missione antica: far conoscere in tutto il mondo l’olio extra-vergine d’oliva di qualità prodotto nella provincia di Salerno, frutto della dedizione, della cura e dell’esperienza di coltivatori da generazioni. Ciò che rende l’olio di Olivarte un prodotto di nicchia è l’utilizzo di olive provenienti da coltivazioni tipiche dell’area delle Colline Salernitane che garantiscono un elevato e noto pregio qualitativo. L’Olio prodotto ha radici antichissime in quanto deriva da varietà autoctone da sempre presenti nel salernitano. Esso si produce in un'area fortemente vocata alla coltivazione dell'olivo, caratterizzata da un patrimonio varietale particolarmente ricco e originale a marchio Dop.
Olivarte propone una vasta gamma di prodotti, tutti accompagnati da certificazione europea governativa sulle qualità, le caratteristiche organolettiche, il luogo di produzione, le tecniche usate e la data di produzione.



Olio extra vergine biologico da olive di coltura biologica quindi 100% naturali, prive di sostanze chimiche e ricavate nel pieno equilibrio con l’ambiente e gli organismi viventi.
Olio extra vergine d’oliva ottenuto da sole olive raccolte all’invaiatura, fase in cui si verifica il maggior accumulo di componenti volatili e di polifenoli, perciò ottimale per ottenere un olio di qualità, ricco dunque di polifenoli e di fruttato.
Olio extravergine DOP Colline Salernitane ricavato da olive Rotondella, Frantoio e Carpellese prodotte nell’area a Denominazione d’Origine Protetta. La raccolta delle olive tramite brucatura a mano e la trasformazione in olio mediante spremitura a freddo con mole in pietra permettono di mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche delle olive appena raccolte. Il gusto, delicato e coerente con le sensazioni olfattive, rivela un esemplare equilibrio tra le componenti dolce, amaro e piccante, con eccellente persistenza ed armonia gustativa.
Olio extravergine d’oliva denocciolato ottenuto da sola polpa di olive, differente dagli altri olii sia sul piano sensoriale sia per ciò che riguarda i costituenti. Ha un fruttato deciso e il giusto equilibrio tra note dolci, amare e piccanti. Importante caratteristica di questo prodotto é la scarsa presenza di perossidi che garantiscono una maggiore ossidazione.
Olio extravergine aromatizzato (limone, tartufo, peperoncino, funghi porcini, basilico, rosmarino).
Leggi per intero >

UN ROMANO A NEW YORK
Bevi Falesco da Enoteca Ferrara e voli a New York per una settimana

pubblicato il 17/06/2014 21:59:25 nella sezione "News Wine"
UN ROMANO A NEW YORKBevi Falesco da Enoteca Ferrara e voli a New York per una settimana
Tornano in scena all'Enoteca Ferrara gli appuntamenti enoici tanto attesi dagli amanti di Bacco. Un Romano a New York è il concorso, ideato da Falesco in collaborazione con Enoteca Ferrara, che fa vincere un viaggio per due persone nella Grande Mela con volo di andata e ritorno e soggiorno in un elegante appartamento a Central Park per sei giorni.

Poiché il nome dell’iniziativa s’ispira al film di Alberto Sordi, Un americano a Roma, un cult del cinema italiano, per l’occasione il wine bar La Mescita sarà allestito come un set cinematografico.



Partecipare è semplice. Basta recarsi a La Mescita, in Piazza Trilussa, tutte le sere dalle ore 18.30 in poi per sei mesi consecutivi, fino al 31 ottobre 2014, e richiedere la fidelity card gratuita dove caricare i punti accumulabili degustando i vini Falesco: Tellus Oro, Ferentano, Montiano e Marciliano in abbinamento al consueto buffet dell’aperitivo. Vince chi avrà raccolto per primo 6.000 punti.

Leggi per intero >

AVVISO AI NAVIGANTI
La cambusa gourmet è da Grangusto
campania (napoli) napoli

pubblicato il 17/06/2014 21:52:18 nella sezione "News Wine"
AVVISO AI NAVIGANTILa cambusa gourmet è da Grangusto
"I diportisti in viaggio nel golfo di Napoli fanno la spesa nel mercato e nell’enoteca di Grangusto tra grandi vini, champagne ed eccellenze gastronomiche.

E la spesa viene consegnata direttamente a bordo!

Grangusto, il più grande concept store enogastronomico di Napoli, è l’indirizzo giusto per organizzare una cambusa gourmet. Il Mercato di Grangusto offre infatti la più ampia scelta di prodotti alimentari con vere e proprie eccellenze difficilmente trovabili altrove in città; la location di via Marina è poi strategica perché proprio di fronte al porto di Napoli. Ma non solo. È possibile richiedere la consegna direttamente a bordo e per tutto il mese di agosto Grangusto sarà aperto per ferie.

Il Mercato di Grangusto è un paradiso per i gourmand: accanto ai tradizionali prodotti di consumo quotidiano si trovano le migliori selezioni di salumi e formaggi nazionali a Denominazione di Origine Protetta come il pregiato burro in coccio della Normandia; il banco della Macelleria offre carni nazionali ed estere di alta qualità come la grande selezione di Angus, la ricercata carne Kobe e i polli doc di Bresse.

La pescheria propone solo pescato selvaggio del mar Tirreno e nei banchi di frutta e ortaggi si può scegliere tra frutta di stagione ed esotica. Non manca una sezione del Mercato dedicata alle produzioni bio e per intolleranze alimentari. Un mondo a sé è l’Enoteca Grangusto che vanta oltre 1200 etichette tra vini, champagne, birre artigianali, bevande e acque minerali provenienti da ogni angolo del mondo.

Grangusto è un unico, grande spazio dove poter mangiare, acquistare, conoscere il cibo e le bevande di alta qualità: è bar, ristorante, enoteca, pizzeria, mercato di prodotti di consumo e vetrina gourmandise. Un mondo dedicato al cibo come incontro, cultura, piacere, consumo quotidiano.


Leggi per intero >
Clicca sui numeri per scorrere le news
1 - 2 - 3
Prenota Degustazioni
Cerca il tuo vino
per territorio, caratteristiche e prezzo

Aziende Vinicole

ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News Wine
Cielo e TerraAcquisisce il 50% del marchio Maia
Le Manzane Natale 2017: il Prosecco Docg che aiuta i disabili
Enartis presenta Zenith: la rivoluzione nella stabilizzazione del vino
CONSORZIO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANOPiero di Betto nominato Presidente
SILVER COCKTAIL BRANDIMARTEAlla Loggia di Piazzale Michelangelo 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo
Wine World
TOP WINE DALLARGENTINADa oggi in Italia su buenowine.com
OFFERTA VINI INTERNAZIONALIPromozione BuenoWine
LA PREGIATA UVA MALBECUn vitigno importante con spiccate caratteristiche
VINI UNICIBueno Wine seleziona i migliori vini dal mondo
I VINI ARGENTINI CRESCONO E si fanno apprezzare nel mondo
Le cantine
#BEVISORDO A COLLISIONIIl 13 Luglio 2017
SORDO VINIGrande successo per levento I Fantastici 8 Cru di barolo 2013
CANTINE LA PERGOLA: da Moniga del Garda (BS) la sfida bio di un nuovo brand da 300 mila bottiglie
ROSE 2012 DI BARONE PIZZINIMiglior metodo classico Bio dItalia
 DI KANDINSKY LA LIMITED EDITION DE LA GROLA 2013 DI ALLEGRINIIl Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo al Vinitaly per la presentazione ufficiale
Enologo e agronomo
Passaporto genetico dei principali vitigni autoctoni Italia
In breve:Vino In Purezza
Roberto Cipresso
Luca DAttoma
Asso Enologi
Salute e benessere
UVA DENTRO E FUORI LA SPAAlto Adige. Autunno in bellezza con i trattamenti all’uva di Terme Merano
VINO E BENESSERETutto il buono del vino
VINO & SALUTELassociazione che promuove la ricerca scientifica sugli effetti benefici del vino.
Piante Resistenti a Malattie Fungine: Meno Anticrittogamici in Vigna
Solo in Ottobre: l’Uva Fresca di Vendemmia   SCOPRI LOFFERTA
Wine style
CANTINE ENOTECHE E VINERIECome risparmiare con la tipografia online
VACANZA ENOGASTRONOMIA IN UMBRIAWine Break destate a Torgiano
CONCORSO FOTOGRAFICO PIACENZA DOROLeccellenza in uno scatto
A SPASSO PER ROMAGirovagando con gusto
INTERVISTA A ALESSANDRA CONFORTIL’importanza della comunicazione nel settore vitivinicolo
Guide
PRESENTATA A BERGAMO LA NUOVA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLILa nuova edizione della guida Oro
TUTTE LE NOVIT DELLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLI 2016A Siena svelati i prestigiosi Sole
I SUPER TRE STELLE 2016 PREMIATI DALLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLIEcco i vini
LA GUIDA SUL LAMBRUSCO86 schede con i migliori vini le analisi sensoriali immagini e dati tecnici di produzione
Slow Food presenta: Il Vino Quotidiano
Fiere & eventi
Nuovo Curatore per la Guida Oro VeronelliAndrea Alpi Responsabile Formazione
Fieragricola Enovitis in Campo fa già il Pieno di IscrizioniGrande Partecipazione ai Convegni
Main Event Cocktail Show alla sua terza edizione stupisce ancoraAl via la seconda giornata di Food&Wine in Progress
MAIN EVENT COCKTAIL SHOWIn occasione di Food&Wine in Progress a Firenze Stazione Leopolda
ORTE IN CANTINAPercorso itinerante tra specialità locali e vini di qualità
Ristoranti
RISTORANTE AL CAPITELLOL’eccellenza dai sapori naturali
A FIRENZE CUCINA ETRUSCADai lampascioni al garum
OSTERIA DE LORTOLANORicercatezza delle Materie Prime e Alta Qualità a Due Passi dal Duomo
TAVERNA ANGELICAAutenticità e Cortesia nel Cuore di Roma
TRANI LA CENA DEI COLORILa primavera servita a tavola
Compro e vendo
VENDESI Azienda Gaiole in Chianti
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. PPEI000053
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. CSDT000345
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. RPDT000448
VENDESI Azienda agricola Grosseto - COD. RSDT000473
Il ricettario
PASTA FRESCA ALLE ROSOLINE DI CAMPOPerfetto abbinamento con Prosecco Superiore DOCG
BISTECCA ALLA FIORENTINA E CHIANTIUno dei piatti più famosi al mondo unito ad un grande vino
VIN BRULEPreparazione e Storia
Torta Ubriaca con Cioccolata e Vino Rosso
Orzotto con pere e radicchio rosso affogato al Vino Rosso
Arte Wine
A Firenze il Chianti Classico Colle Beretoe l’EnoArte di Elisabetta Rogai brindano alla tecnologia della nuova Classe A della GMG Mercedes
ELISABETTA ROGAI A MILANORassegna Cibum Nostrum
ENOARTE E LA PUGLIAAl Gourmettino l’Osteria Contemporanea di Domenico Cilenti
QUATTRO VINI DI SIENA PER ELISABETTA ROGAIL’artista fiorentina dipinge anche con il vino del territorio senese il Drappellone del Palio dell’Assunta
DIPINGERE COL VINO?Adesso è un film-documentario su Arianna Greco
Enoteche
ENOTECA PROVINCIALE DEL TRENTINODegustazione di vini salumi e formaggi
ENOTECA VINCANTO MilanoZuppa di cipolle di Isabella
ENOTECA PALAZZO PICCOLOMINI SIENANel 1987 ho ideato a Siena Le Bollicine primo bar à vin della città del Palio.
ENOTECA REGIONALE EMILIA ROMAGNAdal 1970 per difendere i vini del territorio Emiliano
ENOTECHE ITALIANE IN RETEComunicazione tra le enoteche italiane i produttori di vino ed il numeroso pubblico di internet.
Vini Italiani
NOCCHINO E FOGLIA TONDA DI PODERE EMAUn viaggio fra i sapori della Toscana
IL SOLE DEI TEMPIDa Massucco un vino da provare
IL VINO PI PREZIOSODalle Cantine Ravazzi agli amanti del buon vino
DIVINITYTutto il prestigio delle bollicine
IL BAROLOUn Nettare che Arriva dal Nebbiolo
Non solo vino
FENIMPRESE FIRENZE ADOTTA LA PIATTAFORMA DIGITALE FENPLACEPiattaforma digitale di comunicazione
RINASCE CON LA TERZA GENERAZIONE IL MARCHIO BRANDIMARTEGrazie alla nipote Bianca Guscelli
ACETO BALSAMICO DEL DUCA CELEBRA I 125 ANNI DI STORIABottiglia limited edition dal logo in lamina doro
RIVIERA GINDalla Romagna il primo e unico gin italiano prodotto con distillato di vino
FIRENZE ALLA SCOPERTA DEI SAPORI DELLA PUGLIAVenerdì 10 giugno al Ristorante Tosca