The wine italia, il nuovo modo di conoscere il vino. Testata giornalistica in corso di registrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti. TheWineItalia è un prodotto "Web Mouse Consulting Srl" Strada di Rovereta 42, 47891 Falciano (RSM), e-mail info@thewineitalia.com
Strip Sinistra
Strip Destra
NEWS WINE
Condividi nei social network   

Famiglia Chiarli, la Storia, il Lambrusco


pubblicato il 30/11/2012 10:43:07 nella sezione "News Wine"


Famiglia Chiarli la Storia il Lambrusco
Cleto Chiarli nel 1850 dalla campagna si trasferisce a Modena e con la moglie Lucia e i quattro figli: Adalgisa, Oreste, Anselmo e Aristide apre l’Osteria dell’Artigliere nel centro storico della città.
Nel 1860 Cleto Chiarli cessa l’attività di oste per dedicarsi unicamente alla produzione di Lambrusco che fino ad allora aveva prodotto per soddisfare il fabbisogno dell’osteria.Nel 1900 è a Parigi, in occasione dell’Exposition Universelle, alla Cleto Chiarli & Figli viene riconosciuto dalla giuria il prestigioso premio “Mention Honorable”, attestato dal diploma tuttora gelosamente conservato. Nel tempio del vino, dove nessuno aveva mai assaggiato il Lambrusco, la Cantina Chiarli viene incoronata per la qualità del suo vino, per la bottiglia, l’etichetta e il tappo di sughero legato con lo spago. L’attestato conferisce all’Azienda una certa notorietà e un importante salto di qualità che la eleva tra una delle più importanti realtà vitivinicole dell’epoca.Nei primi del '900 l’azienda prospera fino ad arrivare ad una produzione di oltre 1 milione di bottiglie l’anno allargando i propri confini. Per le sue caratteristiche il Lambrusco Chiarli miete successi oltre che sul mercato italiano anche in America, Argentina, Francia, Inghilterra e Germania. Nella primavera del 1944,però, nel pieno della sua espansione, la Cantina nel corso di un devastante bombardamento su Modena effettuato dalle forze alleate viene completamente distrutta. L’attività cessa. Nel 1946 la cantina viene ricostruita e, grazie all'aumento dei consumi del dopoguerra, riparte alla grande, arrivando a produrre ben tre milioni di bottiglie all'anno. Nel 1959 la Chiarli è la prima azienda vitivinicola a introdurre in Emilia-Romagna il “Metodo Charmat” grazie al quale la rifermentazione del Lambrusco viene gestita in recipienti chiusi “cuves closes” con il risultato finale di un vino più profumato, più fruttato e più variegato.
In Italia il Chiarli è il più conosciuto e venduto. Il consumatore del Nord, così come quello del Sud, gradisce questo tipo di vino fresco, giovane, ricco di bollicine profumate. E la bottiglia anch’essa rassicurante con il suo tappo di sughero e la chiusura sigillata dà garanzia e comodità nel quotidiano.


Anche all’estero il Lambrusco Chiarli ha fortuna, si fa conoscere e in poco tempo la sua notorietà si diffonde largamente. E’ esportato in Sud America, Venezuela, Canada, Stati Uniti. E poi in Europa: Francia, Regno Unito, Germania, Svizzera.
Negli anni '70, con la nascita di nuove realtà produttive, il Lambrusco diviene di moda ma perde molto le sue qualità originarie. Come tutte le mode, passa, ma la famiglia Chiarli è decisa a non cedere e a rinnovare l'amore per il Lambrusco di qualità nel modo. I Chiarli si rimboccano le maniche e danno inizio ad un innovativo ed importante programma di riqualificazione e valorizzazione del Lambrusco. Si decide di “rivisitare” tutti i vigneti per renderli più pratici, moderni e funzionali alle nuove esigenze dell’Azienda: recupero e ammodernamento delle ‘vigne storiche’, meccanizzazione delle varie operazioni agronomiche, ulteriore selezione dei cloni, estirpazioni dalle zone meno vocate e scelta dei migliori terreni di Castelvetro e Sorbara con nuovi impianti per produrre il Lambrusco Grasparossa e Sorbara di sempre più elevata qualità. Sono cambiamenti e investimenti importanti che poi nell’arco degli anni si riveleranno determinanti per la crescita della Cantina nel suo insieme.Nel 2000 dall’antica e storica azienda escono oltre 20 milioni di bottiglie di Lambrusco e altri vini emiliani di cui il 50% vendute all’estero, in mercati sempre più competitivi ed agguerriti. La Chiarli riesce a conquistarli presentandosi con un marchio che garantisce da sempre vini doc di ottima qualità. Viene costruita la nuova Cantina, dedicata a Cleto Chiarli capostipite e fondatore della Storica Azienda Vinicola modenese e nel 2003 inizia a produrre. Arrivano dalle vigne di proprietà le migliori selezioni di uve che vengono vinificate, imbottigliate e firmate col marchio Cleto Chiarli.
La cantina “Cleto Chiarli” di Castelvetro rappresenta per la famiglia Chiarli un momento importante perché va a coronare una storia iniziata a Modena 152 anni fa nel 1860 dal fondatore Cleto.

(La storia completa sul sito www.chiarli.it)
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Leggi articoli simili
Corpo Forestale da olio a pane Matera e allarme falsi
Provenienza certa vini a denominazione e vantaggio competitivo
COSA SIGNIFICA VINIFICARE IN PUREZZAE quali sono i migliori vini in purezza
Premio Nobel c’è Montalcino con Banfi Distribuzione
lombardia (brescia) puegnago sul garda
LIMPORTANZA DI CHIAMARSI VALTENESIReport Convegno Italia in Rosa 2014
abruzzo (pescara) nocciano
I VINI DELLA PIETRAVinificazione in vasche di pietra allazienda Chiusa Grande
Natale: da Gastroenterologi 6 Consigli Contro Eccessi Tavola
a Firenze l’VII Symposium dei Masters of Wine
Carta dei Vini: istruzioni per l’uso
The Wine Group diventa partner di Gancia
Prenota Degustazioni
Cerca il tuo vino
per territorio, caratteristiche e prezzo

Aziende Vinicole

ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News Wine
Le Manzane Natale 2017: il Prosecco Docg che aiuta i disabili
Enartis presenta Zenith: la rivoluzione nella stabilizzazione del vino
CONSORZIO VINO NOBILE DI MONTEPULCIANOPiero di Betto nominato Presidente
SILVER COCKTAIL BRANDIMARTEAlla Loggia di Piazzale Michelangelo 92esima edizione di Pitti Immagine Uomo
MARGHERITA PELLEGRINI CANTINIERE DELLANNOConsorzio Vino Nobile di Montepulciano
Wine World
TOP WINE DALLARGENTINADa oggi in Italia su buenowine.com
OFFERTA VINI INTERNAZIONALIPromozione BuenoWine
LA PREGIATA UVA MALBECUn vitigno importante con spiccate caratteristiche
VINI UNICIBueno Wine seleziona i migliori vini dal mondo
I VINI ARGENTINI CRESCONO E si fanno apprezzare nel mondo
Le cantine
#BEVISORDO A COLLISIONIIl 13 Luglio 2017
SORDO VINIGrande successo per levento I Fantastici 8 Cru di barolo 2013
CANTINE LA PERGOLA: da Moniga del Garda (BS) la sfida bio di un nuovo brand da 300 mila bottiglie
ROSE 2012 DI BARONE PIZZINIMiglior metodo classico Bio dItalia
 DI KANDINSKY LA LIMITED EDITION DE LA GROLA 2013 DI ALLEGRINIIl Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo al Vinitaly per la presentazione ufficiale
Enologo e agronomo
Passaporto genetico dei principali vitigni autoctoni Italia
In breve:Vino In Purezza
Roberto Cipresso
Luca DAttoma
Asso Enologi
Salute e benessere
UVA DENTRO E FUORI LA SPAAlto Adige. Autunno in bellezza con i trattamenti all’uva di Terme Merano
VINO E BENESSERETutto il buono del vino
VINO & SALUTELassociazione che promuove la ricerca scientifica sugli effetti benefici del vino.
Piante Resistenti a Malattie Fungine: Meno Anticrittogamici in Vigna
Solo in Ottobre: l’Uva Fresca di Vendemmia   SCOPRI LOFFERTA
Wine style
CANTINE ENOTECHE E VINERIECome risparmiare con la tipografia online
VACANZA ENOGASTRONOMIA IN UMBRIAWine Break destate a Torgiano
CONCORSO FOTOGRAFICO PIACENZA DOROLeccellenza in uno scatto
A SPASSO PER ROMAGirovagando con gusto
INTERVISTA A ALESSANDRA CONFORTIL’importanza della comunicazione nel settore vitivinicolo
Guide
PRESENTATA A BERGAMO LA NUOVA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLILa nuova edizione della guida Oro
TUTTE LE NOVIT DELLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLI 2016A Siena svelati i prestigiosi Sole
I SUPER TRE STELLE 2016 PREMIATI DALLA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLIEcco i vini
LA GUIDA SUL LAMBRUSCO86 schede con i migliori vini le analisi sensoriali immagini e dati tecnici di produzione
Slow Food presenta: Il Vino Quotidiano
Fiere & eventi
Fieragricola Enovitis in Campo fa già il Pieno di IscrizioniGrande Partecipazione ai Convegni
Main Event Cocktail Show alla sua terza edizione stupisce ancoraAl via la seconda giornata di Food&Wine in Progress
MAIN EVENT COCKTAIL SHOWIn occasione di Food&Wine in Progress a Firenze Stazione Leopolda
ORTE IN CANTINAPercorso itinerante tra specialità locali e vini di qualità
FOOD AND WINE IN PROGRESSAlla Stazione Leopolda la Terza Edizione
Ristoranti
RISTORANTE AL CAPITELLOL’eccellenza dai sapori naturali
A FIRENZE CUCINA ETRUSCADai lampascioni al garum
OSTERIA DE LORTOLANORicercatezza delle Materie Prime e Alta Qualità a Due Passi dal Duomo
TAVERNA ANGELICAAutenticità e Cortesia nel Cuore di Roma
TRANI LA CENA DEI COLORILa primavera servita a tavola
Compro e vendo
VENDESI Azienda Gaiole in Chianti
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. PPEI000053
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. CSDT000345
VENDESI Azienda agricola Montepulciano - COD. RPDT000448
VENDESI Azienda agricola Grosseto - COD. RSDT000473
Il ricettario
PASTA FRESCA ALLE ROSOLINE DI CAMPOPerfetto abbinamento con Prosecco Superiore DOCG
BISTECCA ALLA FIORENTINA E CHIANTIUno dei piatti più famosi al mondo unito ad un grande vino
VIN BRULEPreparazione e Storia
Torta Ubriaca con Cioccolata e Vino Rosso
Orzotto con pere e radicchio rosso affogato al Vino Rosso
Arte Wine
A Firenze il Chianti Classico Colle Beretoe l’EnoArte di Elisabetta Rogai brindano alla tecnologia della nuova Classe A della GMG Mercedes
ELISABETTA ROGAI A MILANORassegna Cibum Nostrum
ENOARTE E LA PUGLIAAl Gourmettino l’Osteria Contemporanea di Domenico Cilenti
QUATTRO VINI DI SIENA PER ELISABETTA ROGAIL’artista fiorentina dipinge anche con il vino del territorio senese il Drappellone del Palio dell’Assunta
DIPINGERE COL VINO?Adesso è un film-documentario su Arianna Greco
Enoteche
ENOTECA PROVINCIALE DEL TRENTINODegustazione di vini salumi e formaggi
ENOTECA VINCANTO MilanoZuppa di cipolle di Isabella
ENOTECA PALAZZO PICCOLOMINI SIENANel 1987 ho ideato a Siena Le Bollicine primo bar à vin della città del Palio.
ENOTECA REGIONALE EMILIA ROMAGNAdal 1970 per difendere i vini del territorio Emiliano
ENOTECHE ITALIANE IN RETEComunicazione tra le enoteche italiane i produttori di vino ed il numeroso pubblico di internet.
Vini Italiani
NOCCHINO E FOGLIA TONDA DI PODERE EMAUn viaggio fra i sapori della Toscana
IL SOLE DEI TEMPIDa Massucco un vino da provare
IL VINO PI PREZIOSODalle Cantine Ravazzi agli amanti del buon vino
DIVINITYTutto il prestigio delle bollicine
IL BAROLOUn Nettare che Arriva dal Nebbiolo
Non solo vino
FENIMPRESE FIRENZE ADOTTA LA PIATTAFORMA DIGITALE FENPLACEPiattaforma digitale di comunicazione
RINASCE CON LA TERZA GENERAZIONE IL MARCHIO BRANDIMARTEGrazie alla nipote Bianca Guscelli
ACETO BALSAMICO DEL DUCA CELEBRA I 125 ANNI DI STORIABottiglia limited edition dal logo in lamina doro
RIVIERA GINDalla Romagna il primo e unico gin italiano prodotto con distillato di vino
FIRENZE ALLA SCOPERTA DEI SAPORI DELLA PUGLIAVenerdì 10 giugno al Ristorante Tosca