The wine - la rivista sul mondo del vino
NOBILE DI MONTEPULCIANO E MONTEPULCIANO D'ABRUZZO INSIEME
Due grandi vini diversi

pubblicato il 18/07/2014 08:57:24
"La più antica rassegna enologica abruzzese ospita il primo, “storico”, confronto tra le due eccellenze vitivinicole. Dal 25 al 27 luglio, wine show con giornalisti ed esperti e degustazioni con oltre 20 cantine ospitate nei fondaci dell’antico borgo medievale

Il Nobile di Montepulciano e il Montepulciano d’Abruzzo per la prima volta a confronto a Montepagano. Due grandi vini uniti nella diversità s’incontrano e dialogano tra loro in un percorso di conoscenza, valorizzazione e condivisione di queste due eccellenze vitivinicole del made in Italy. A offrire l’occasione per il primo, “storico” confronto sarà la più antica Mostra dei Vini d’Abruzzo, “Borgo DiVino”, giunta quest’anno alla 43esima edizione. La manifestazione è stata presentata questa mattina in conferenza stampa a Roma nella sede dell’Anci (l’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia) che, da quest’anno, attraverso l’associazione Res Tipica promuoverà la mostra nei propri circuiti turistico-culturali nazionali.



Alla conferenza stampa sono intervenuti l’assessore al Turismo e alla Cultura di Roseto degli Abruzzi, Maristella Urbini, il presidente di Res Tipica (rete che raccoglie oltre 2mila comuni italiani tra cui Città del Vino, Borghi più Belli d’Italia e Borghi Autentici) Fabrizio Montepara, e il giornalista e critico di settore Antonio Paolini.



DUE ROSSI DAL SANGUE BLU A CONFRONTO – Dal 25 al 27 luglio, il suggestivo borgo medievale di Montepagno di Roseto degli Abruzzi, provincia di Teramo, ospiterà dieci etichette dei due “rossi”, sei del Nobile (e aristocratico) vino “re” e bandiera di Montepulciano di Toscana, e sei del Montepulciano Doc d’Abruzzo e della Docg “Colline Teramane” in rappresentanza del mondo complesso e variegato del Montepulciano d’Abruzzo. Ad aprire la 43esima della mostra (venerdì 25, ore 21) sarà proprio la degustazione speciale “Montepulciano&Montepulciano”, curata dal giornalista e critico di settore Antonio Paolini, ospite la giornalista Cristina Mosca, direttore della rivista culturale enogastronomica “C come Magazine”. Per la prima volta i due top wines andranno oltre il legame, incidentale ma insieme impressionante (l’identità tra il nome del vitigno dell’abruzzese e la “patria” esclusiva del toscano) che li unisce, e “racconteranno” attraverso la voce dei produttori l’unicità e le diversità che li contraddistinguono e che da sempre sono “marchio di garanzia” per entrambe le produzioni. La degustazione, come gli altri appuntamenti a tema della mostra, sarà ospitata nella suggestiva location offerta dal chiostro di un palazzo ottocentesco restaurato nel cuore del borgo teramano. Tra le cantine toscane in degustazione Le Bertille, Vigne di Vallocaia, Podere Il Macchione, Azienda Agricola Poliziano, Fattoria della Talosa.



“Bolle&Bianchi. L’altra faccia dell’Abruzzo da Vino” è invece il wine show che, sabato 26 alle 21, “parlerà” delle bollicine regionali e dei vini bianchi autoctoni d’Abruzzo. A dialogare insieme ai partecipanti, oltre ad Antonio Paolini, ci sarà l’enologo Vittorio Festa. L’ultimo appuntamento a tema, domenica 27 alle 20.30, è con l’originale e per nulla scontato abbinamento “Wine & Finger Food”: gli chef di due ristoranti tra i più storici del Teramano, Beccaceci e Cipria di Mare, proporranno le loro ricette finger food, accompagnate dalle degustazione di vini abruzzesi d’eccellenza scelti su “misura”. Ospiti d’eccezione della serata, il giornalista e sommelier Alessandro Bocchetti (Gambero Rosso) e Luca Panunzio, referente per l’Abruzzo della Guida Vini AIS Italia e Vicepresidente Abruzzo AIS.



PERCORSI DEGUSTAZIONE – Punti di forza della “tre giorni”, come sempre, saranno i percorsi degustazione (circa 15mila i partecipanti agli eventi della passata edizione). Significativa anche quest’anno la presenza del Consorzio di Tutela del Montepulciano Docg “Colline Teramane”, con ben 15 aziende: Anfra, Ausonia, Barba, Cantine Torri, Cerulli Spinozzi, Cioti, De Angelis Corvi, La Quercia, Mazzarosa, Monti, Nicodemi, Orlandi Contucci Ponno, Scialletti, Tenuta Torretta, Vaddinelli. Tra le altre che hanno già confermato la loro partecipazione, le cantine Azienda Agricola Di Nicola, Colle del Sole, Lidia e Amato Viticoltori, Tollo e Vagli.

Roma (Roma)
>