The wine - la rivista sul mondo del vino
AUTUNNO TOSCANO:ALLA SCOPERTA DELLA VALLE DEL CHIANTI
Questa stagione è il periodo perfetto per una vacanza in Toscana, alla scoperta della Valle del Chianti e del suo delizioso vino conosciuto in tutto il mondo

pubblicato il 26/10/2015 18:13:31
La valle del Chianti è una vera e propria perla della Toscana, ma è durante il periodo autunnale che riesce a dare il meglio di se: da tutto il mondo, infatti, arrivano turisti curiosi e innamorati dei suoi paesaggi dai colori dipinti, nella stagione dedicata a uno dei suoi prodotti di punto, il vino. Il Chianti, infatti, non solo è uno dei luoghi più suggestivi d’Italia, ma è anche la patria dell’uva di qualità sangiovese, il vitigno da cui nascono le migliori bottiglie del pregiato vino rosso.

Complice il bel tempo che questi mesi riescono ancora a regalare, è possibile organizzare in compagni di famiglia o amici un soggiorno in Toscana interamente dedicato alla scoperta della cultura eno-gastronomica di queste zone, un viaggio per rilassarsi e vivere secondo i ritmi della natura magica della valle del Chianti. Optando per una sistemazione in bed & breakfast o nei caratteristici appartamenti toscani avrete modo di godervi la vostra visita senza fretta, approfittando della pausa dagli impegni quotidiani per ricaricare le energie.

Se siete indecisi su cosa fare, ecco qualche utile suggerimento per andare alla scoperta della tradizione enologica di questa terra:

* Chiantigiana

Questa strada si sviluppa attraverso le colline e i vigneti che collegano Siena a Firenze per 61Km. Potete percorrerla in auto, in bici o in moto (trovate qualche consiglio qui) attraversando paesaggi da cartolina che risplendono nei loro colori autunnali: una delle strade più seducenti d’Italia, lungo la quale assaggiare tutto il meglio della tradizione gastronomica locale e visitare i casali in cui viene prodotto il Chianti Classico.

* Greve di Chianti

Il primo borgo che incontrate sulla strada Chiantigiana è Greve, una piccolo paese in cui le botteghe e i piccoli ristoranti tradizionali si susseguono sotto porticati in pietra e strette viette. Qui potete visitare il Museo del Vino, gestito dalla famiglia Falorni, in cui scoprirete la storia della produzione locale e le principali tecniche utilizzate per la vendemmia.

* Panzano

Proseguendo dopo Greve si incontra questa cittadina caratterizzata dalla scenografica Pieve di San Leolino. Qui sorgeva anche un antico

castello che, grazie alla sua posizione strategica, rappresentava uno dei punti focali durante le battaglie tra Firenze e Siena; ad oggi è andato quasi completamente perso, ma nel punto in cui si trova la Chiesa di Santa Maria è possibile ammirare ancora parte delle torri e della cinta.

* Castellina e Gaiole

Continuando il percorso lungo la via Chiantigiana si raggiunge Castellina, centro abitato in cui spiccano i fastosi palazzi rinascimentali e la rocca. Qui è possibile ammirare anche importanti resti etruschi, segno delle civiltà passate che hanno popolato queste zone. Se ci si sposta verso est si raggiunge la città di Gaiole, un centro circondato da numerose fattorie e castelli, molto importanti dal punto di vista storico e vinicolo.

Non a caso si parla di questo itinerario come la Strada del Chianti Classico: attraverso la Chiantigiana è possibile riscoprire il sapore della tradizione e della cultura enologica che da sempre caratterizza la regione Toscana agli occhi del mondo intero, partecipando a degustazioni ed esperienze eno-gastronomiche nelle tante cantine che popolano queste zone.
>