The wine - la rivista sul mondo del vino
I 40 anni del Consorzio della Denominazione San Gimignano: passato e futuro a confronto
pubblicato il 03/12/2012 17:39:12
Era il 3 luglio del 1972.
In Piazza della Cisterna, nel cuore di San Gimignano, davanti al Notaio Vannisanti si sono seduti nove produttori di Vernaccia di San Gimignano: Girolamo Guicciardini Strozzi, Ernesto Lorini, Libanio Luccii, Jaures Baroncini, Luigi Vagnoni, Concino Concini, Giorgio Marolli Furga Gornini, Alfredo Salini. E’ nato così il Consorzio della Vernaccia di San Gimignano, divenuto negli anni novanta Consorzio della Denominazione San Gimignano, alla presenza testimoniale dei produttori Franco Bagnai, Teresio Gassino, Pietro Lorini, Ascanio Biagini, Angelo Cecchini, Ferriero Cecconi, Carlo Pertici, Franco Razzi, Luciano Bartolini e Romano Borselli.
Gli stessi uomini che nel 1966 avevano chiesto ed ottenuto la doc Vernaccia di San Gimignano, primo vino in Italia, divenuta docg nel 1993, segnando il punto della rinascita della Vernaccia di San Gimignano.

Il 15 dicembre 2012, con il convegno I 40 anni del Consorzio della Denominazione San Gimignano: passato e futuro a confronto, nel Teatro dei Leggieri in Piazza Duomo, a pochi metri dal luogo in cui è nato, il Consorzio vuole ricordare quegli uomini e i quaranta anni di storia che hanno scritto.
Ma il convegno non sarà solo questo. Vuole essere il punto in cui passato e futuro si toccano, un momento di riflessione su quelle che saranno le sfide da affrontare sui mercati internazionali, sul ruolo stesso che il Consorzio dovrà assumersi all’interno della nuova normativa italiana ed europea.

Così accanto agli interventi degli ex presidenti Girolamo Guicciardini Strozzi, Libanio Lucii e Vasco Cetti, che rappresentano la memoria storica del Consorzio, ci sarà quello di Letizia Cesani, l’attuale Presidente, che affronterà le problematiche dell’oggi e del domani insieme all’intervento di Giuseppe Liberatore, Vicepresidente di Federdoc e Direttore del Consorzio del Chianti Classico.
Ma si parlerà anche di mercati, nazionali ed internazionali, tradizionali ed emergenti, con l’intervento del Presidente di Enoteca Italiana Claudio Galletti, mentre l’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Siena Anna Maria Betti, affronterà la questione del ruolo delle amministrazioni pubbliche nella promozione e sostegno delle eccellenze enogastronomiche del territorio.

E alla fine si parlerà della Vernaccia di San Gimignano, di quanto sia cambiata in questi quarant’ anni. Questo compito è affidato al giornalista Marco Sabellico, che da venticinque anni la degusta per la guida dei vini del Gambero Rosso, di cui è co-curatore. Un racconto di aneddoti e personaggi, di tanti anni di assaggi per tracciare il percorso stilistico della Vernaccia.

Convegno I 40 anni del Consorzio della Denominazione San Gimignano: passato e futuro a confronto, Teatro dei Leggieri, Piazza Duomo, San Gimignano, ore 10-13.
>