The wine - la rivista sul mondo del vino
Ruffino riporta il fiasco in tavola, e' boom vendite
pubblicato il 19/02/2013 10:28:03
FIRENZE - Un boom di vendite ha salutato il ritorno in tavola del vino nel fiasco impagliato: in appena due mesi la casa vinicola Ruffino di Firenze, di proprietà della multinazionale americana Constellation Brands, ha realizzato 23.000 vendite di vino Chianti nel fiasco, due volte e mezzo le previsioni di budget fissate quando fu deciso di riproporre al mercato questo contenitore carico di tradizione. Tutti i 'mercati test', si riferisce dall'azienda vitivinicola fondata nel 1877, hanno risposto bene: non solo l'Italia, ma anche Germania, Finlandia, Francia, Svezia, Norvegia e Svizzera. "Il 2012 è stato l'anno del lancio della nuova edizione del fiasco Ruffino, iconico contenitore 'panciuto' abbracciato da un'impagliatura - afferma il brand e corporate pr manager, Francesco Sorelli - Il nuovo fiasco Ruffino mantiene le linee iconiche senza tempo con una rinnovata immagine contemporanea, che richiama gli storici colori di Ruffino, nel formato di 1 litro, e con un vino Chianti DOGC Superiore". Il fiasco, dopo un'assenza di un ventennio, ha ritrovato un pubblico 'polarizzato': giovani che se ne ricordano per averlo visto da bambini, e un pubblico più maturo che riscopre una tradizioné. La paglia è oggi carta certificata proveniente dallo stesso fornitore che da oltre un secolo collabora con Ruffino, esattamente come la vetreria che ha realizzato il nuovo modello in esclusiva. Entrambi si trovano a pochi chilometri dalla storica sede di Ruffino a Pontassieve, vicino a Firenze. Ruffino, secondo dati economici previsionali al 31 dicembre 2012, ha venduto di 1.386.000 casse da 12 bottiglie (+15%) per un fatturato complessivo di tutte le attività di 64,8 milioni di euro (+14%) e un Ebitda di 16,7 mln. L'export pesa sulle vendite per circa il 65-70%.

(Fonte ANSA)
>